SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Ordinary landscape

Ordinary landscape

Autori a cura di Chiara Bertoli, Chiara Toscani
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 16x22
Pagine 156
Pubblicazione Febbraio 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891615039 / 9788891615039
Collana Politecnica
Nuovi scenari per le aree produttive ad ala

Prezzo Online:

18,00 €

15,30 €

Chiara Bertoli Architetto, docente di Architettura del Paesaggio ed Elementie strategie per il disegno del paesaggio al Politecnico di Milano, è stata membro del primo Comitato scientifico di STEP, Scuola per il governo del territorio e del paesaggio, nonchè del Forum dell’Osservatorio del Paesaggio della PAT.  Membro del Comitato operativo e Supervisor di OC, International SummerSchooldiPiacenzaè relatrice in con- vegni e autrice di saggi scientifici tra cui “In between arte-fact and natural-fact: strategies for a new landscape” in M. Roda, OC_From landscapetoexteriordesign,2011e “Lo spazio pubblico dell’energia o l’energia dello spazio pubblico” in C.Toscani, E.Dedé, Rethinking Public Space, Maggioli Editore, 2014. Parteci- pa a numerosi concorsi e nel 2013 vince, con  il recuperodeiruderidiCastelBelforta Spor- maggiore, il premio di architettura Costruire il Trentino. I risultati del concorso sono stati pubblicati in un catalogo ed esposti al MART di Rovereto.

ChiaraToscaniArchitettodal2002,docentea contratto di Progettazione Architettonica pressolaScuoladiArchitetturae Società, dottore di ricerca in Progettazione Architettonica e Urbana presso il Dipartimento di Architettura e Studi Urbani (DAStU) del Politecnico di Milano, assegnista di ricerca. Si dedica alla ricerca universitaria, tra le sue pubblicazioni: “Rethinking Public Space”(2014), “L’invariante architettonico urbanodelPoché”(2012).Dal2006è senior architect presso lo studio Cino Zucchi Architetti di Milano.

Il testo affronta il tema del paesaggio ordinario,come chiave di lettura specifica,ma a nostro avviso cruciale, per una chiara comprensione della direzione che il progetto dello spazio pubblico può intraprendere e degli obiettivi che può perseguire nella trasformazione della città contem- poranea. Negli ultimi anni, si è cercato, infatti, di individuare nuovi ambiti di ricerca, maggior- mente definiti, tentando di tracciare i confini disciplinari che caratterizzano nello specifico il progetto dello spazio aperto e del paesaggio.

Iltitolosceltoperquestovolumeraccontaperciò,sial’ambitodiricercapiùgenerale,cheilca- rattere specifico del contesto territoriale prescelto. L’area industriale di Ala (TN), rappresenta intalsensouncasostudioparadigmaticopercomprenderee verificare, attraverso gli strumenti del progetto architettonico e urbano, le nuove possibilità trasformative rispetto alle specifiche condizioni contemporanee. Ciò è stato possibile grazie alla preziosa partecipazione delle studenti del Laboratorio di Progettazione Architettonica 3, presso il Politecnico di Milano, Scuola di Architettura e società.

Ilvolumeè suddiviso in due sezioni, la prima che raccoglie una serie di saggi di carattere multi- disciplinare sull’argomento e la seconda che rielabora le strategie proposte ed i risultati proget- tuali raggiunti dagli studenti ordinati secondo tre temi di approfondimento: Paesaggi produttivi, Paesaggi dello sport e della ricreazione, Paesaggi dell’energia e dell’ambiente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top