SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Organizzare e comunicare l’emergenza nella Pa

Organizzare e comunicare l’emergenza nella Pa

Autori Stefano Maria Cianciotta
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 600
Pubblicazione Luglio 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891612816 / 9788891612816
Collana Manuali del sapere

Strategie e azioni per costruire la resilienza 

Prefazione di Luca Mercalli

Prezzo Online:

18,00 €

Rivolto a tutti coloro che si occupano di comunicazione istituzionale all’interno della PA, questo volume prende in esame la situazione italiana dove si continua ad essere molto in ritardo rispetto a Paesi come il Giappone e gli Stati Uniti, che hanno fatto dell’organizzazione lo strumento principale di gestione dei momenti di crisi.

Alcuni Enti locali che hanno studiato il problema con competenza, sperimentando protocolli nuovi ed efficienti, modellati sulle migliori esperienze mondiali, hanno riscontrato grandi successi organizzativi, nonostante i consueti problemi di frammentazione istituzionale, di arbitrio o indifferenza di molti attori pubblici, di mancanza di direttive chiare sull’intero territorio nazionale.

L’Ente centrale, una volta identificati i migliori esempi disponibili, li dovrebbe far applicare ovunque in modo rapido ed efficace, per evitare di continuare a trascinare ruoli e procedure che non giovano ai risultati operativi.

 

Stefano Maria Cianciotta, Giornalista economico, Fellow del Think Tank Competere, insegna attualmente Comunicazione di Crisi aziendale alla Facoltà di Scienze della Comunicazione di Teramo.

Il rischio nella società contemporanea
1.1. La dimensione del rischio nella società "liquida"
1.2. Il bisogno di comunicare come antidoto alla paura di fallire


Aumentare la percezione collettiva del rischio
2.1. Il dissesto idrogeologico, bomba a orologeria
2.2. Prevenzione, occorrono quaranta miliardi fino al 2030 (e forse non basteranno)
2.3. L'evoluzione della cultura del rischio in Italia
2.4. Come si procede alla valutazione del rischio
2.5. Come gestire la comunicazione del rischio
2.6. Linguaggi e semiotica dell'emergenza
2.7. Strategie di comunicazione e strumenti di intervento
2.8. Imprevisto e opportunità: l'uragano Sandy e la rielezione di Barack Obama
2.9. Le fasi della gestione di un'emergenza
2.10. #Dissestoitalia, la denuncia viaggia in rete


Trasformare le città italiane in città resilienti
3.1. Resilienza e climate change
3.2. Vincere la sfida della burocrazia, si può fare?
3.3. L'Italia resiliente: buone pratiche avanzano
3.4. La Scandinavia e New York investono sullo sviluppo sostenibile


Quando la PA fa scuola e investe sulle competenze
4.1. La Protezione civile si fa social
4.2. InfoRischio, l'emergenza in un'app secondo la Provincia di Lucca
4.3. Procedure e metodi unificati: l'esperienza del Centro funzionale di Protezione civile della Regione Umbria
4.4. Formare le competenze della PA: la Scuola umbra di Amministrazione pubblica e le Forze Armate
4.5. Azienda regionale emergenza urgenza della Lombardia: la gestione del servizio Numero unico dell'emergenza 112 come opportunità di riorganizzazione del sistema di soccorso sanitario
4.5.1. Un "Ente nazionale del 112"?
4.6. Moda e food sotto attacco: Moncler, Barilla, Dolce & Gabbana

 

 


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top