SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

IN EVIDENZA: Concorso 2329 Funzionari Giudiziari  | Concorso 1514 Ministero del Lavoro, INL e INAIL | Privacy e GDPR

Sconto 15%
Present City

Present City

Autori Sergio Boidi, Stefano Della Torre, Nicole De Togni
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 21x25
Pagine 60
Pubblicazione Settembre 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891624062 / 9788891624062
Collana Politecnica

Proposte per il centro storico di Alessandria

Prezzo Online:

15,00 €

12,75 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 24h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Le porte sono la prefigurazione del progetto di mutamento figurativo di uno dei luoghi simbolo della città, la piazzetta della Lega.

Centro geografico della città antica e luogo di memorie storiche, la piazzetta è anche il ganglio dell’attuale sistema commerciale, nonché un punto di riferimento per il tempo libero, vissuto nella dimensione dell’incontro e della socializzazione, in modo non elitario ma trasversale alla popolazione alessandrina.

Questo succedeva in tempi recenti, fino a quando interventi di manutenzione straordinaria privi di cultura urbana e di qualità architettonica hanno stravolto l’assetto della piazzetta, privandola della condizione centripeta che le vie adiacenti le attribuivano con il loro tendere virtuale in direzione dell’obelisco, posto al centro dell’area come per fissare una polarità di carattere generale.

Le porte, situate all’imbocco delle vie convergenti verso la piazzetta, sono “pezzi storici” di grande valore architettonico che esercitano, attraverso il prestigio delle loro forme, una funzione di richiamo all’importanza del luogo.

Lo spazio viene così circoscritto e ottiene un arricchimento figurativo volto a sottolinearne l’unicità all’interno del tessuto urbano.

In piazza della Libertà la matrice del progetto è stata la storia della città.

In particolare, la storia del periodo napoleonico, quando l’assetto del centro venne profondamente mutato dall’abbattimento della cattedrale medioevale per creare un ampio invaso destinato a piazza d’armi.

Superata quella fase storica, è rimasta una grande piazza, che un tempo ospitava il mercato ambulante e oggi è ridotta a parcheggio.

L’idea che la piazza e la piazzetta formino un dipolo relazionato da via dei Martiri è alla base dell’intervento proposto, che vede la piazza attuale suddivisa in due parti: una di dimensioni equivalenti alla piazza prenapoleonica, delimitata da un viale alberato; l’altra trattata a verde calpestabile e impreziosita da una fontana.

L’elemento connettore di via dei Martiri è risolto in modo scenografico stendendo sopra la strada e oltre le case un cielo artificiale.

Infine, a corredo della ricerca progettuale sono proposte alcune riflessioni che forniscono un’interpretazione critica di momenti significativi della storia della città.

Sergio Boidi
Architetto, professore di Composizione Architettonica e Urbana, Politecnico di Milano.
Stefano Della Torre
Ingegnere e architetto, professore di Restauro, direttore del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito, Politecnico di Milano.
Nicole De Togni
Architetto, Ph.D. in Storia dell’architettura e dell’urbanistica, Politecnico di Milano.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top