SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Prezzi e tariffe  nei servizi pubblici locali

Prezzi e tariffe nei servizi pubblici locali

Autori Giuseppe Bassi
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 242
Pubblicazione Febbraio 2016 ( Edizione)
ISBN / EAN 8891615466 / 9788891615466
Collana Progetto ente locale

Strategie di pricing e modelli applicativi

Prezzo Online:

40,00 €

Le tariffe per la fruizione dei servizi di pubblica utilità rappresentano una qualificante variabile, spesso sottovalutata, nella formulazione della complessiva strategia di marketing dell'ente locale o dell'impresa pubblica di gestione. 

La manovra sulla variabile tariffaria rappresenta, infatti, un elemento importante nella corretta impostazione della strategia di marketing, sia da parte delle utilities che degli stessi enti locali che producono ed erogano molti servizi minori in "economia diretta".

In un momento in cui la pressione tributaria incide profondamente sui redditi dei cittadini, concentrare l'attenzione sulla composizione di un marketing mix volto ad ampliare l'offerta di servizi pubblici in favore di una più vasta platea di clienti-utenti, andando a soddisfare, attraverso meccanismi di differenziazione tariffaria, anche i segmenti più marginali, acquista valenza sotto il profilo dell'ottimizzazione economica della produzione ma soprattutto nella dimensione sociale.

Questo volume coniuga, in un'ottica interdisciplinare, aspetti storico-ordinamentali, microeconomici, di teoria della regolazione e di marketing del prezzo, con i classici modelli proposti dalla dottrina economico-aziendale in tema di analisi costo-volume-profitto e di ottimizzazione della struttura aziendale, attraverso uno sguardo sempre e comunque rivolto al "prezzo" quale variabile chiave del sistema. 

Giuseppe Bassi 
Laureato in Economia e commercio, perfezionato in Scienze giuridiche ed amministrative, Diritto commerciale, Strategie di marketing, Pianificazione economico-finanziaria e tariffaria nel settore idrico e dei rifiuti e in Analisi finanziaria di bilancio. Lavora in qualità di funzionario economico-finanziario presso il Comune di Arezzo. È stato Cultore di «Programmazione e controllo nelle Amministrazioni pubbliche» e di «Politiche e strategie aziendali delle aziende pubbliche» presso la facoltà di Economia dell’Università degli studi di Bologna, sede di Forlì. È stato componente, in qualità di esperto, della Commissione «Enti locali» del Consiglio nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili. È autore di saggi e monografie su servizi pubblici locali e utilities pubbliche.

1. La municipalizzazione dei servizi pubblici locali: qualche breve riferimento storico
2. La tariffa quale corrispettivo della prestazione dei servizi pubblici: aspetti ordinamentali e condizioni di equilibrio economico
2.1. Le tariffe dei servizi di pubblica utilità: cenni sull'evoluzione ordinamentale 
2.2. L'equazione contabile sottesa al principio del "full cost recovery" e sue estensioni analitiche nel contesto dell'analisi marginale
2.3. I metodi simultanei nella formazione del prezzo: il "margine di contribuzione" e la sua valenza strategica
3. La leva del "prezzo" nella politica tariffaria dei servizi pubblici
3.1. L'elasticità della domanda rispetto al prezzo: brevi richiami
3.2. Prezzi e tariffe pubbliche: aspetti generali e modelli applicativi
3.2.1. La tariffa ottimale e la sua correlazione con la dimensione produttiva
3.2.2. I principali modelli tariffari: potenzialità e limiti
4. La strategia di pricing nel marketing dei servizi pubblici e le metodologie di regolazione tariffaria
4.1. Il ruolo della variabile "prezzo" nelle decisioni sul "‘marketing mix’"
4.2. La manovra tariffaria nel controllo della domanda di servizi pubblici: opportunità e limiti
4.3. Le principali metodologie di regolazione tariffaria nei servizi pubblici locali: cenni
4.3.1. Regolazione attraverso intervento diretto della pubblica autorità nel mercato con la costituzione di imprese pubbliche (metodo dell'imprenditoria pubblica)
4.3.2. Regolazione attraverso la fissazione del tasso di rendimento sul capitale investito (metodo del rate of return "ROR")
4.3.3. Simulazione dell'effetto concorrenziale mediante "gare per il mercato"
4.3.4. Regolazione mediante il modello "price-cap”"
4.3.5. Regolamentazione basata su meccanismi di incentivazione (cenni)
4.3.6. Cenni ad altre metodologie regolatorie: la "yardstick competition"
5. L'analisi del grado di reattività della struttura aziendale a variazioni dei ricavi. La "leva operativa" e la "leva di prezzo"
5.1. La "leva operativa" e l’elasticità della dimensione economico-produttiva d'impresa
5.2. La "leva di prezzo" ovvero dell'elasticità della struttura dei costi rispetto al prezzo
6. Il ruolo dell'analisi di "make or buy" nelle decisioni di organizzazione e gestione dei servizi pubblici locali
6.1. Servizi pubblici locali: evoluzione delle forme gestionali e dei fattori di contesto socio-economico
6.2. Processo di analisi strategica del portafoglio servizi interni dell'ente e sua riconfigurazione. Cenni
6.3. Le decisioni afferenti i modelli gestionali: cenni all'analisi di "make or buy"
6.4. I limiti di un'analisi di "make or buy" meramente contabile e le prospettive per un loro superamento
7. Manovre tariffarie ed equilibri gestionali nelle politiche di differenziazione del prezzo
7.1. I metodi del "mark-up", del "mark-down" e del "target return pricing" nella fissazione del prezzo di vendita
7.2. La teoria della discriminazione di prezzo e la massimizzazione del profitto in regime di monopolio
7.3. La discriminazione di prezzo e tariffaria nei servizi gestiti in regime di monopolio: alcuni esercizi applicativi
Esempio 1 - Differenziazione tariffaria di "terzo grado" per un servizio di gestione di parcheggi pubblici a pagamento
Esempio 2 - Discriminazione tariffaria di "primo grado" nella concessione d'uso di beni patrimoniali
Esempio 3 - Discriminazione tariffaria di "secondo grado" per un servizio in monopolio
Esempio 4 - Tariffe, struttura dei costi e valore delle contribuzioni pubbliche per un'impresa in monopolio
Esempio 5 - Confronto tra tariffe indifferenziate e discriminazione di prezzo di "terzo grado"
Esempio 6 - Determinazione del prezzo di vendita col metodo del "mark-up" e verifica delle condizioni di "break-even" economico della gestione


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top