SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

Sconto 20%

Progettare il restauro

Progettare il restauro

Autori Roberto Sabelli
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 21x29,7
Pagine 418
Pubblicazione Dicembre 2012 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838778833 / 9788838778834
Collana I classici dell'edilizia

- Schede operative d'intervento - Piano di manutenzione - Capitolato tecnico d'appalto

Prezzo Online:

39,00 €

31,20 €

Una proposta progettuale di restauro/conservazione è condizionata non solo da vincoli fisici, culturali ed estetici, ma anche da influenze naturali e mezzi tecnologici, come da requisiti strutturali, funzionali ed economici. in determinate condizioni ambientali, come ad esempio siti "disagiati" o siti a "rischio" (sismico, ad esempio), alcune procedure d'intervento devono essere calibrate alle necessità contingenti e alla possibilità di reperire mano d'opera e materiali idonei per i restauri. Circostanze particolari possono indurre il progettista a scegliere soluzioni operative che, probabilmente, non avrebbe mai considerato in altri contesti. Il progetto deve, quindi, essere elaborato ponderando attentamente le caratteristiche dell'oggetto su cui si deve intervenire, l'ambiente in cui è inserito e la sua destinazione d'uso, ma anche valutando le necessità per la sua manutenzione. Lo strumento di controllo della qualità degli interventi di restauro/conservazione, della loro progettazione, della loro esecuzione e della loro efficacia, fino al decennio successivo al loro collaudo, si concretizza nel duplice elaborato "Scheda Operativa d'Intervento (S.O.I.) - Piano di Manutenzione", che costituisce lo strumento con il quale avvicinarsi all'obiettivo strategico della "conservazione programmata". Le S.O.I. possono essere integralmente inserite nel Capitolato Speciale d'Appalto, richiamandole in allegato, in modo da costituire una raccolta di Istruzioni di lavorazione che, replicate e consegnate al direttore tecnico di cantiere o al capo operai assumono il carattere di prescrizioni tecniche operative. Qualunque sia il livello di progettazione, si deve comunque predisporre il Piano di Manutenzione. questo, controllato ed eventualmente adeguato nelle fasi esecutive, deve essere lasciato a collaudo eseguito dalla direzione lavori al committente e al gestore del bene. La Scheda Operativa d'Intervento con il suo Piano di Manutenzione, quindi, vuole essere un pratico mezzo per controllare l'intero processo conservativo, considerando parte integrante di questo il programma di manutenzione. In una prospettiva più lungimirante di politica conservativa, tendente ad attuare la cosiddetta Conservazione Integrata, la S.O.I. raccoglie in modo sistematico le conoscenze materiali indispensabili per formulare, attraverso un'analitica descrizione delle azioni previste e dei loro rispettivi costi, il piano di gestione del bene da tutelare. Le S.O.I., relative a lavori eseguiti e collaudati, costituiscono un agevole supporto tecnico-didattico per rispondere a quanto richiesto dalla normativa vigente, che impone la redazione della scheda tecnica per opere ricadenti nelle categorie lavori OS2-A e OS25. Per rendere omogenea ed esaustiva tutta la documentazione a corredo del progetto di restauro all'interno della "disciplina comune applicabile ai contratti pubblici relativi ai beni culturali" (dd.lgs. 42/2004 e 163/2006 e s.m.i.), l'uso della scheda tecnica è stato esteso, nel volume, anche a tutte le altre categorie di opere. Le S.O.I. contengono, inoltre, le analisi dei prezzi con le indicazioni di carattere economico indispensabili per la valutazione dei costi di ciascun intervento e delle azioni necessarie al suo mantenimento. Il fascicolo Istruzioni di lavorazione, con la Scheda Operativa d'Intervento, l'analisi dei prezzi, i controlli di cantiere e il Piano di manutenzione, accompagna tutte le attività di redazione del progetto di restauro e le fasi della sua realizzazione, fino a pianificare e programmare <<...l'attività di manutenzione dell'intervento, al fine di mantenerne nel tempo la funzionalità, le caratteristiche di qualità, l'efficienza per un arco temporale di dieci anni>>. La raccolta di schede presentate nel volume si basa su esperienze pratiche e indica, in modo semplice e consequenziale, tutte le informazioni tecnico-procedurali necessarie alla progettazione dell'intervento di restauro/conservazione, al controllo dei lavori e alla programmazione delle opere di manutenzione. Il testo offre, altresì, un capitolato speciale tipo e un excursus sui contratti d'appalto per questa tipologia progettuale e d'intervento. Nel Cd-Rom allegato, è riprodotta tutta la documentazione, per la personalizzazione dell'utente.
Roberto Sabelli, architetto, è professore aggregato/ricercatore confermato presso il DiCR (Dipartimento di Costruzioni e Restauro) e membro del Consiglio Scientifico del Centro di Ateneo per i Beni Culturali (CABeC) dell'Università degli Studi di Firenze. è docente del "Laboratorio di Restauro" e di "Diagnostica" nel corso di laurea in Architettura presso l'Università degli Studi di Firenze. è consulente per il restauro del Ministero per i Beni e le attività Culturali e dell'UNESCO (Division of Cultural Heritage). Partecipa a numerosi progetti di ricerca nazionali e internazionali ed è autore di numerosi contributi scientifici sul restauro.
Requisiti hardware e software
- Sistema operativo Windows 98 o successivi
- Browser Internet
- Programma in grado di editare file in formato RTF (es. Microsoft Word) - Programma in grado di visualizzare file in formato PDF (es. Acrobat Reader)
Il presente volume è una ristampa anastatica del titolo Progettare il restauro, edito dalla nostra casa editrice nel 2011 (in I edizione) e allora proposto nella collana Progettazione, Tecniche e Materiali con un prezzo di copertina di euro 68,00.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top