Ravvedimento operoso 2016 - ebook in pdf

 
Prezzo speciale 10,97 €
SCONTO 15%
15%
Anzichè 12,90 €
Disponibile

Autori Marta Bregolato

Autori Marta Bregolato
Data pubblicazione Gennaio 2016
ISBN 8891616197
ean 9788891616197
Tipo Ebook
Editore Maggioli Editore
Dimensione pdf

Autori Marta Bregolato

Autori Marta Bregolato
Data pubblicazione Gennaio 2016
ISBN 8891616197
ean 9788891616197
Tipo Ebook
Editore Maggioli Editore
Dimensione pdf

L’istituto del ravvedimento operoso non è certo nuovo ma forse ai più non completamente conosciuto e debitamente utilizzato, soprattutto da quei contribuenti che si accorgono di aver commesso errori ed omissioni in ambito fiscale.

Le regole dettate dal mondo del fisco nell’ultimo decennio sono diventate sempre più complesse, le scadenze sia afferenti agli adempimenti dichiarativi che a quelli di liquidazione e versamento dei tributi spesso si accavallano. Sempre più spesso ciò ha reso difficoltoso per il contribuente orientarsi tra scadenze originarie, proroghe, soppressioni di adempimenti, reintroduzioni di adempimenti soppressi, modifiche legislative ed altro.

La riforma introdotta dalla Legge di Stabilità non opera solo ampliando la platea degli atti che ne possono beneficiare, allungando i tempi per l’adesione, ma instaura un rapporto completamente diverso tra contribuente e Agenzia delle entrate, incentrato sul confronto e sullo scambio di informazioni tra amministrazione e contribuente.Nasce quindi la “Tax compliance” finalizzata a contrastare i fenomeni evasivi ed elusivi e a favorire l’adempimento spontaneo del contribuente, prevista nella fattispecie dalla Legge di Stabilità 2015 all’articolo 1 commi da 634, 635 e 636.

Tale nuova modalità di comunicazione quindi favorirà il contribuente non doloso che potrà quindi più facilmente rimediare ai propri errori consentendo l’emersione dei comportamenti fraudolenti da parte dei contribuenti che volontariamente, non quindi per impossibilità o per errore involontario, non ottempera ai propri obblighi fiscali. I contribuenti saranno per esempio informati sui dati in possesso dell’amministrazione finanziaria, così da favorirne un controllo e l’eventuale integrazione o correzione.
L’Agenzia delle entrate comunicherà per via telematica al contribuente, o al professionista che lo assiste, tutte le informazioni in suo possesso per ricavi, entrate, reddito, segnalando il modo corretto di valutare detrazioni, deduzioni e agevolazioni a disposizioni.
In quest’ottica di collaborazione e di migliore comunicazione tra il contribuente e l’Agenzia delle entrate si colloca anche lo strumento della nuova “Certificazione unica” che prevede il nuovo obbligo dell’invio telematico delle certificazioni dei compensi assoggettati a ritenute d’acconto e del “730 telematico precompilato”.

È comunque importante tener presente anche l’attuale situazione economica in cui versano molti contribuenti, contesto nel quale spesso l’Istituto del ravvedimento operoso consente, pur dilazionando i pagamenti e con la corresponsione di sanzioni e interessi, il rispetto degli adempimenti fiscali a carico degli stessi contribuenti. Questo nostro percorso, partendo dall’analisi delle motivazioni storiche del ravvedimento operoso, esaminerà le importanti novità introdotte dalla Legge di Stabilità 2015 all’art. 44, 1, comma 637 e seguenti.

Tutte le novità introdotte dalla Delega Fiscale e dalla Legge di Stabilità 2016

• Istituto del ravvedimento operoso
• Ambito soggettivo e oggettivo di applicazione
• Effetti del ravvedimento anche in ambito penale
• Modalità operative

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Ravvedimento operoso 2016 - ebook in pdf