SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Regime forfetario e contabilità semplificata 2019

Regime forfetario e contabilità semplificata 2019

Autori Salvatore Giordano
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 358
Pubblicazione Febbraio 2019 (VI Edizione)
ISBN / EAN 8891632760 / 9788891632760
Collana Professionisti & Imprese

Aggiornato con le novità sulla Flat Tax
(Legge di bilancio 2019)

- Requisiti e modalità di accesso
- Valutazioni di convenienza
- Ritenute, certificazioni e modello 770
- Scritture contabili
- Dichiarazione dei redditi e versamenti
- Adempimenti
- IVA
- Aspetti previdenziali
- Diritto camerale
- IRAP

Prezzo Online:

36,00 €

30,60 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 24h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il regime forfetario riservato ai lavoratori autonomi, ai professionisti e alle piccole realtà imprenditoriali e commerciali ha subito una profonda innovazione per effetto della flat tax, introdotta dalla Legge di bilancio 2019 (Legge n. 145/2018), che ha ampliato la platea dei soggetti interessati, prevedendo un unico tetto maggiorato di ricavi/compensi di 65.000 euro per tutte le attività economiche. Per i contribuenti che superano tale soglia – ma non quella dei 100.000 euro – è stato approntato un ulteriore meccanismo di tassazione flat, con imposta sostitutiva (redditi, addizionali e IRAP) del 20%.

Nel manuale si illustrano i tratti principali del regime forfetario (registrazioni contabili, IVA, ritenute, previdenza), facendo riferimento – tuttavia – anche agli altri, in modo tale da fornire all’operatore e al consulente tutti gli elementi necessari per valutare quale degli stessi sia quello più confacente.

L’esposizione dei vari adempimenti è condotta con taglio operativo, grazie all’inserimento di continui esempi di calcolo e casi concreti, che agevolano il lettore nel comprendere le applicazioni pratiche della nuova disciplina.

SALVATORE GIORDANO
Dottore Commercialista, svolge la propria attività professionale quale partner fondatore dello studio associato Alari-Giordano di Salerno. Ha maturato specifiche competenze, oltre che in materia di diritto societario e finanza aziendale, in diritto tributario e contabilità fiscale delle imprese.

1 Il regime forfetario
1.1 Premessa
1.2 Le norme in vigore fino al 31 dicembre 2018
1.3 Regime forfetario 2019 a confronto con le regole del 2018
1.4 Norme applicabili
1.4.1 Ambito soggettivo 
1.4.2 Requisiti necessari per l’applicazione del regime
1.5 Requisiti di ammissione al nuovo regime dei forfetari
1.5.1 Ingresso nel regime dei contribuenti forfetari
1.6 Durata del regime forfetario
1.7 Soggetti esclusi dal regime forfetario
1.7.1 Regimi speciali IVA
1.7.2 Soggetti non residenti
1.7.3 Cessione di fabbricati e relative porzioni o di terreni edificabili
1.7.4 Partecipazione in società
1.7.5 Soggetti che nell’anno precedente hanno percepito redditi di lavoro dipendente e/o assimilati di importo superiore a 30.000 euro
1.8 Determinazione del reddito
1.8.1 Principali caratteristiche del regime
1.8.2 Principio di cassa 
1.8.3 Trattamento fiscale delle perdite
1.8.4 Imposta sostitutiva
1.8.5 Determinazione del reddito dell’esercizio precedente a quello forfetario 
1.9 Nuove iniziative produttive
1.10 Passaggio di regime
1.11 Disapplicazione del regime
1.12 Accertamento, riscossione, sanzioni e contenzioso
1.13 Imposta sostitutiva per imprese individuali e lavoratori autonomi
2 Il regime dei minimi
2.1 Premessa
2.2 Norme applicabili
2.2.1 Ambito soggettivo
2.2.2 Requisiti necessari per l’applicazione del regime
2.3 Requisiti di ammissione al regime dei minimi
2.3.1 Ingresso nel regime dei contribuenti minimi
2.4 Durata del regime dei minimi
2.5 Inizio effettivo dell’attività
2.6 Soggetti esclusi dal regime dei minimi
2.6.1 Regimi speciali IVA 
2.6.2 Partecipazione in società 
2.7 Regime dei contribuenti minimi (art. 1, commi 96-117, della L. n. 244/2007)
2.7.1 Principali caratteristiche del regime 
2.7.2 Determinazione del reddito 
2.7.3 Principio di cassa
2.7.4 Trattamento fiscale delle perdite
2.7.5 Imposta sostitutiva
2.7.6 Determinazione del reddito dell’esercizio precedente a quello dei minimi
2.8 Passaggio di regime
2.9 Disapplicazione del regime
2.10 Accertamento, riscossione, sanzioni e contenzioso
3 Contabilità semplificata
3.1 Premessa
3.2 Il nuovo regime di cassa
3.3 Soggetti interessati
3.4 Determinazione del reddito delle imprese minori
3.5 Passaggio di regime
3.6 Criterio di cassa
3.7 Le norme a base dell’art. 66 del TUIR 
3.7.1 Beni relativi all’impresa 
3.7.2 Norme generali sui componenti del reddito d’impresa
3.7.3 Norme generali sulle valutazioni
3.7.4 Ricavi
3.7.5 Plusvalenze
3.7.6 Sopravvenienze attive
3.7.7 Dividendi
3.7.8 Proventi immobiliari
3.7.9 Spese per prestazioni di lavoro
3.7.10 Proventi non computabili nella determinazione del reddito
3.7.11 Oneri contributivi e di utilità sociale 
3.7.12 Minusvalenze e sopravvenienze passive
3.7.13 Ammortamento
3.7.13.1 Ammortamento dei beni materiali
3.7.13.2 Ammortamento dei beni immateriali 
3.7.13.3 Spese di manutenzione 
3.7.13.4 Beni in leasing 
3.7.14 Spese relative a più esercizi
3.7.15 Auto aziendali
3.7.16 Accantonamenti di quiescenza e previdenza 
3.7.17 Interessi passivi
3.8 L’irrilevanza delle rimanenze
3.9 Perdite fiscali
4 Ritenute, certificazioni e modello 770
4.1 Premessa
4.2 Ritenute per i forfetari
4.3 Ritenute sull’indennità corrisposta sull’avviamento commerciale
4.4 Ritenute sui contributi alle imprese
4.5 Ritenute sui redditi di lavoro autonomo
4.5.1 Soggetti in regimi minori
4.6 Ritenute sui bonifici per spese di recupero del patrimonio edilizio
4.6.1 Base imponibile su cui calcolare la ritenuta 
4.7 Certificazione dei redditi di lavoro autonomo 
4.8 Modello 770 Semplificato 
4.8.1 Soggetti obbligati alla presentazione 
5 Scritture contabili
5.1 Premessa
5.2 Scritture contabili delle imprese
5.3 Scritture contabili dei professionisti
5.4 Adempimenti formali del contribuente forfetario
5.5 Scritture contabili dei semplificati
5.6 Esercizio dell’opzione o della revoca
5.7 Cessazione della pluralità dei soci e prosecuzione da parte del socio superstite 
5.7.1 Dichiarazione dei redditi e IRAP
5.7.2 Dichiarazione annuale IVA
6 Dichiarazione dei redditi delle persone fisiche 
6.1 Soggetti obbligati alla presentazione della dichiarazione
6.1.1 Imprese familiari e coniugali 
6.2 Soggetti esonerati dalla presentazione della dichiarazione 
6.3 Dichiarazione forfetaria
6.4 Contenuto della dichiarazione
6.5 Certificazioni e documenti riguardanti la dichiarazione 
6.5.1 Conservazione dei documenti 
6.5.2 Sanzioni 
6.6 Limite di reddito per essere considerati fiscalmente a carico
6.7 Detrazioni d’imposta per tipologie reddituali 
6.8 Oneri deducibili 
6.8.1 Contributi previdenziali ed assistenziali versati a gestioni obbligatorie 
6.8.2 Contributi versati per i familiari a carico
6.9 Versamenti delle persone fisiche
6.9.1 Versamento degli acconti
6.9.2 Versamento dei contributi INPS
6.9.3 Rateizzazione di imposte e contributi 
6.10 Pagamento dei modelli F24 
7 Adempimenti per i forfetari
7.1 Regime autorizzatorio per le operazioni intracomunitarie
7.1.1 Contribuenti forfetari
7.2 Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute
7.2.1 Soggetti passivi
7.3 Modelli Intrastat
7.3.1 Contribuenti forfetari
8 IVA
8.1 Dichiarazione di inizio, variazione e cessazione di attività
8.1.1 Soggetti forfetari
8.2 Il criterio di cassa e quello di registrazione IVA
8.2.1 Liquidazioni periodiche IVA
8.3 Detrazione IVA
8.4 Volume d’affari
8.5 Contribuenti forfetari 
8.5.1 Requisiti per l’applicazione del regime 
8.5.2 Adempimenti e semplificazioni ai fini IVA
8.5.3 Esclusione del diritto di rivalsa e di detrazione
8.5.4 Soggettività passiva
8.5.5 Regime di registrazione IVA
8.6 Reverse charge
8.6.1 Prestazioni intracomunitarie
8.7 Cessioni nei confronti di soggetti UE
8.8 Rettifica della detrazione 
8.9 Operazioni ad esigibilità differita
8.10 Obblighi degli autotrasportatori per conto terzi
8.11 Eccedenza d’imposta emergente dalla dichiarazione 
8.12 Rimborso dell’IVA assolta nell’UE
8.12.1 Controlli propedeutici da parte dell’Agenzia delle Entrate
8.13 Principio di alternatività IVA-imposta di bollo
8.13.1 Fatture e documenti
8.13.2 Condizioni per l’esenzione 
8.13.3 Operazioni assoggettate a IVA
8.14 Dichiarazione IVA annuale
8.14.1 Esclusioni
8.14.2 Presentazione della dichiarazione
8.14.3 Versamento dell’IVA
9 Aspetti previdenziali
9.1 Premessa 
9.2 Contributo integrativo alle casse di previdenza professionali
9.3 Determinazione del contributo
9.4 Regime agevolato contributivo del regime forfetario
9.5 Modalità di versamento
10 Diritto camerale
10.1 Premessa
10.2 Tabelle degli importi dovuti da imprese/soggetti nel 2018
10.3 Determinazione del fatturato
10.4 Unità locali e sedi secondarie
11 IRAP
11.1 Premessa
11.2 Imprese in contabilità semplificata
11.3 Soggetti esclusi 
11.3.1 Collaboratori coordinati e continuativi 
11.3.2 Altri lavoratori autonomi
11.3.3 Contribuenti forfetari
11.4 Attività autonomamente organizzata 
11.4.1 Impiego non occasionale di lavoro altrui
11.4.2 Utilizzo di beni strumentali 
11.4.3 Iscrizione ad Albi 
11.4.4 Studi associati
11.4.5 Amministratori e sindaci di società
11.4.6 Medici convenzionati con il SSN
11.4.7 Agenti di commercio
11.5 Modalità di individuazione dell’autonoma organizzazione
11.6 Possibili soluzioni per il contribuente


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top