SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

Sconto 20%
Responsabilità della p.a.  e degli impiegati  pubblici

Responsabilità della p.a. e degli impiegati pubblici

Autori Giuseppe Cassano
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17X24
Pagine 444
Pubblicazione Ottobre 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891613523 / 9788891613523
Collana Collana Legale - L'Attualità del diritto
Argomenti Responsabilità PA

RISARCIRE E QUANTIFICARE I DANNI NELLA GIURISPRUDENZA

Prezzo Online:

46,00 €

36,80 €

Il testo, aggiornato con la sentenza della Cassazione a Sezioni Unite n. 15350 del 22 luglio 2015 sul danno tanatologico, raccoglie la giurisprudenza di riferimento per quantificare e risarcire i danni per la responsabilità della P.A. o degli impiegati pubblici.
La possibilità risarcitoria sotto il profilo del danno non patrimoniale è possibile sia a favore della P.A. sia in danno della P.A.
Ossia vi possono essere casi in cui la P.A. con la sua condotta dolosa o colposa, commissiva od omissiva, causi un danno ingiusto e debba risarcire un danno non patrimoniale; altri casi in cui la P.A., non più soggetto danneggiante ma danneggiato, chieda il risarcimento del danno non patrimoniale ad un soggetto che con la sua condotta lo abbia causato.
Per quanto chi subisce il danno, è evidente, non sia una persona fisica, superato il dogma del danno biologico, ben potrà vedersi riconosciuto il danno esistenziale, spesse volte sub specie di danno non patrimoniale. La struttura del testo riporta la giurisprudenza selezionata per tematica e si analizza su ogni sentenza la Questione, la Tipologia del danno riconosciuto, l’Onere della prova, la Quantificazione del risarcimento.

Giuseppe Cassano Avvocato, dottore di ricerca in diritto privato presso l’Università di Pisa, già docente di istituzioni di diritto privato presso l’Università Luiss di Roma e direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche della European School of Economics di Roma e Milano, è studioso della evoluzione della responsabilità civile, del diritto di famiglia, dei contratti, e dei nuovi diritti, dirigendo diverse collane per i principali editori giuridici.

-Disagio interiore patito per la partecipazione ad un concorso pubblico non formalmente regolare
-Insidia o trabocchetto sul manto stradale
-Decesso di una persona e responsabilità del Comune
-Danni derivanti dall’illegittimo ritardo nel rilascio del permesso di costruire in variante
-Illegittimo ritardo dell’amministrazione a provvedere sull’istanza di rinnovo della licenza di porto d’armi
-Responsabilità civile della P.A. per fatto illecito del dipendente
-In tema di responsabilità civile della P.A. per la riduzione agli alunni minori, portatori di handicap in situazione di gravità, del numero delle ore di sostegno
-Danni alla persona subiti da un dipendente pubblico durante l’orario di lavoro
-Irregolarità nell’assegnazione della sede ove svolgere il servizio militare di leva
-Militare in servizio all’estero
-Mobbing nel pubblico impiego
-Risarcimento danni da espropriazione
-Risarcimento del danno da diniego di nomina a giudice di pace
-Insidia o trabocchetto sul manto stradale
-Permesso di soggiorno per lavoro subordinato
 -Amministrazione scolastica che riduce ai minori, portatori di handicap in situazione di gravità, il numero delle ore di sostegno, disattendendo la richiesta formulata dalla scuola
-Danno alla proprietà privata da illegittima occupazione di terreni  per la realizzazione di un’opera pubblica
-Danno non patrimoniale per usura psico-fisica derivante da attività lavorativa
-Illegittimo scioglimento   del Consiglio comunale
-Corruzione aggravata
-Corruzione propria
-Fenomeno delle c.d. false residenze nel Comune di Campione d’Italia
-Corruzione in atti giudiziari
-Disservizio all’utenza degli uffici comunali
-Danno all’immagine della P.A.
-Deposito al momento dell’assunzione di certificazioni false attestanti la laurea in medicina e l’iscrizione all’albo dei medici
-Appalti pubblici e corruzione
-Introduzione di dati falsi nell’archivio informatico della P.A. 
-Concussione in sede di verifica fiscale
-Appalti pubblici e corruzione
-Rimborsi spese alterati e falsificati
-Abuso di ufficio
-Danno all’immagine della P.A.
-Appalti pubblici e concussione


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top