SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Informiamo i clienti che l’ecommerce Maggioli Editore è operativo,
gli ordini di volumi disponibili in magazzino vengono evasi in 48 ore lavorative



Emergenza Covid-19: si comunica che le spedizioni verso le province di Bergamo, Brescia, Cremona e i comuni di Medicina (BO), Elice (PE), Castiglione Messer Raimondo (TE), Montefino (TE), Arsita (TE), Bisenti (TE), Castilenti (TE), Riccia (CB), Fondi (LT), Ariano Irpino (AV), Sala Consilina (SA), Caggiano (SA), Polla (SA), Atena Lucana (SA), Rogliano e Santo Stefano di Rogliano (CS), San Lucido (CS), Montebello Jonico (RC), Serra San Bruno (VV), Moliterno (PZ), Auletta (SA) sono temporaneamente sospese. 

SPEDIZIONE GRATUITA SU TUTTO IL CATALOGO MAGGIOLI EDITORE FINO AL 30 MARZO 2020

Riforma Madia  e pubblico impiego

Riforma Madia e pubblico impiego

Autori Luigi Oliveri
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 174
Pubblicazione Settembre 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891612663 / 9788891612663
Collana Progetto ente locale

-  Dirigenza pubblica 
   Inquadramento › Accesso › Formazione › Mobilità
Incarichi › Responsabilità › Retribuzione
-  Conciliazione tempi di vita e lavoro
   Telelavoro › Co-working › Smart-working
-  Riordino disciplina del lavoro
   Concorsi › Competenze Aran › Visite mediche
Integrazione disabili › Lavoro flessibile
Ricambio generazionale › Sistemi di valutazione

Prezzo Online:

38,00 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Il volume analizza le norme contenute nella Legge 7 agosto 2015, n. 124 dedicate alla nuova disciplina del lavoro pubblico, approfondendo, uno ad uno, i singoli criteri di delega.

Affronta tutti i temi delicati della riforma della dirigenza e, per quanto riguarda gli enti locali, della soppressione della figura del segretario comunale, sostituito a regime dal dirigente apicale.

Oggetto di questa analisi anche i nuovi sistemi di reclutamento, gli affidamenti degli incarichi, i criteri per la mancata conferma, le conseguenze sul rapporto di lavoro, il problema, assai delicato, dei nuovi rapporti tra politica e dirigenza.

L'analisi si estende anche ai criteri di delega riguardanti in generale il lavoro pubblico, toccando la razionalizzazione dei concorsi, le forme flessibili di lavoro, i controlli sulle assenze per malattia e la revisione della normativa riguardante i sistemi di valutazione ed assegnazione degli incentivi.


Luigi Oliveri, Dirigente amministrativo della Provincia di Verona, collaboratore del quotidiano "Italia Oggi", autore di molteplici volumi sul Diritto amministrativo e degli Enti locali, docente in corsi di formazione e direttore del settimanale on-line "La Settimana degli Enti locali", disponibile su www.lagazzettadeglientilocali.it.

1. L’art. 11 della legge 124/2015: dirigenza pubblica
1. Lettera a): il sistema della dirigenza unica
2. Lettera b): l’inquadramento
3. Lettera c): l’accesso alla dirigenza
4. Lettera d): il sistema di formazione
5. Lettera e): formazione permanente dei dirigenti
6. Lettera f): la mobilità della dirigenza
7. Lettera g): il conferimento degli incarichi dirigenziali
8. Lettera h): durata degli incarichi dirigenziali e loro revoca
9. Lettera i ): decadenza e licenziamento per assenza di incarico
10. Lettera l): la valutazione dei risultati
11. Lettera m): responsabilità contabile esclusiva: funzione di scudo
12. Lettera n): la retribuzione dei dirigenti
13. Lettera o): la disciplina transitoria
14. Lettera p): servizio sanitario
15. Lettera q): revoca degli incarichi dirigenziali in caso di condanna per danno erariale

2. L’art. 14 della legge 124/2015: promozione della conciliazione dei tempi di vita e di lavoro nelle amministrazioni pubbliche
1. Telelavoro
2. Lavoro ripartito, orizzontale o verticale tra dipendenti
3. Co-working e smart-working

3. L’art. 17 della legge 124/2015: riordino della disciplina del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche
1. Lettera a): concorsi e stabilizzazioni
2. Lettera b): modalità dei concorsi
3. Lettera c): la riforma dei concorsi
4. Lettera d): voto di laurea
5. Lettera e): conoscenza delle lingue
6. Lettera f): dottori di ricerca
7. Lettera g): programmazione delle assunzioni
8. Lettera h): nuove competenze dell’Aran e riforma della contrattazione decentrata
9. Lettera i): la rilevazione delle competenze dei lavoratori pubblici
10. Lettera l): la riorganizzazione delle visite per malattia
11. Lettera m): definizione di obiettivi di contenimento delle assunzioni, differenziati in base agli effettivi fabbisogni
12. Lettera n): integrazione dei disabili
13. Lettera o): le forme di lavoro flessibile
14. Lettera p): il ricambio generazionale attraverso il part time dei pensionandi
15. Lettera q): il superamento della dotazione organica
16. Lettera r): riforma del sistema di valutazione
17. Lettera s): responsabilità disciplinare
18. Lettera t): il rafforzamento della separazione tra politica e gestione
19. Lettera u): i flussi informativi
20. Lettera v): la potestà delle regioni a statuto speciale
21. Lettera z): l’integrazione dei disabili


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top