SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

SCIA 2, cosa cambia nella disciplina edilizia

SCIA 2, cosa cambia nella disciplina edilizia

Autori V. Tarroni
Editore Maggioli Editore
Formato Ebook
Dimensione pdf
Pagine 46
Pubblicazione Dicembre 2016 ( Edizione)
ISBN / EAN 8891615985 / 9788891615985

Indicazioni operative e analisi dei D.lgs. 126 e 222/2016

Prezzo Online:

12,90 €

Disponibilità: Disponibile

Prezzo Online:
12,90 €

Disponibilità: Disponibile

Questo nuovo Ebook rappresenta una vera e propria guida operativa per il lavoro nella disciplina edilizia dopo l’entrata in vigore dei decreti SCIA 1 (d.lgs. 126/2016) e SCIA 2 (d.lgs. 222/2016).

La Guida illustra l’inquadramento legislativo, e analizza articolo per articolo i 2 decreti e le modifiche che introducono alla Legge 241/1990 sul procedimento amministrativo e al d. PR 380/2001, T.U. Edilizia

1) Il dlgs. 126/2016 (SCIA 1) introduce l’entrata in vigore dell’obbligo per le amministrazioni di adottare una modulistica uniforme per la nuova SCIA su tutto il territorio nazionale e le sanzioni per i funzionari inadempienti, e modifica nella legge 241/1990 la  Ricevuta di consegna e protocollazione, l' Inizio immediato dell’attività e controlli delle SCIA,  la Concentrazione di regimi amministrativi e lo Sportello Unico,

2) il dlgs. 222/2016 (SCIA 2) contiene nell’Allegato A l’elenco dettagliato di tutte le attività, anche in materia di edilizia, indicando se tali attività sono libere o meno, e riassume anche gli adempimenti successivi all’intervento edilizio: agibilità, comunicazione di fine lavori, realizzazione degli impianti a servizio dell’edificio, andando a modificare diversi articoli del d.PR. 380/2001.

Valeria Tarroni, Responsabile servizio pianificazione, edilizia privata e ambiente di Pubblica Amministrazione

1. Inquadramento

1.1. La delega per la semplificazione amministrativa

1.2. I decreti legislativi di attuazione della delega in materia di SCIA

1.3. I pareri del Consiglio di Stato sugli schemi dei decreti

1.4. L’Intesa della Conferenza Unificata

2. Il decreto legislativo n. 126 del 2016 (c.d. decreto SCIA 1) (struttura del decreto)

2.1. Riforma con più decreti e certezza del regime applicabile

2.2. Modulistica sul web - Sanzioni ai dipendenti pubblici che non rispettano la norma

2.3. Modifiche alla legge 241 del 1990

2.3.1. Ricevuta di consegna e protocollazione (nuovo art. 18-bis)

2.3.2. Inizio immediato dell’attività e controlli delle SCIA (modifiche all’art. 19)

2.3.3. Concentrazione di regimi amministrativi e Sportello Unico

2.3.4. Ulteriori modifiche alla L. 241/1990

3. Il decreto legislativo n. 222 del 2016 (c.d. decreto SCIA 2)

3.1. Glossario unico

3.2. Consulenza preistruttoria

3.3. Deliberazioni ad hoc a tutela delle zone di pregio

3.4. Regimi amministrativi delle attività private

3.5. Tabella A “Sezione II – Edilizia”

3.6. Modifiche al D.P.R. n. 380/2001

3.6.1. Sportello Unico per l’Edilizia (art. 5 del TUE)

3.6.2. Attività edilizia libera (art. 6 del TUE)

3.6.3. Comunicazione inizio lavori asseverata (art. 6-bis del TUE)

3.6.4. Permesso di costruire (art. 20 del TUE)

3.6.5. SCIA e SCIA alternativa al permesso di costruire (c.d. SuperScia): modifiche agli articoli 22 e 23 del TUE

3.6.6. Autorizzazioni preliminari alla CILA e alla SCIA (modifica all’art. 23-bis del TUE)
3.6.7. Segnalazione Certificata di Agibilità (SCAGI) - Modifica all’art. 24 e abrogazione dell’art. 25 del TUE
3.6.8. Ulteriori modifiche al D.P.R. 380/2001


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top