SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

IN EVIDENZA: Concorso 2329 Funzionari Giudiziari  | Concorso 1514 Ministero del Lavoro, INL e INAIL | Privacy e GDPR

Sensibilità filosofica

Sensibilità filosofica

Autori Contesini Stefania, Zamarchi Elisabetta
Editore Apogeo Education - Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Pagine 192
Pubblicazione Marzo 2009 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838788308 / 9788838788307
Collana Pratiche filosofiche
da impostare

Prezzo Online:

13,00 €

Ciò che accomuna le pratiche filosofiche è forse l’istanza di intervenire sul reale non per riprodurre o riqualificare l’esistente, ma per introdurre un modo di esercitare il pensiero che consenta di aprire il linguaggio delle persone e di ampliare l’orizzonte lessicale e semantico delle parole che usano e grazie alle quali vivono e si descrivono.
Se l’ipertrofia della comunicazione oggi ha, per ossimoro, atrofizzato queste capacità, la filosofia, secondo le autrici, proprio perché pratica molteplici linguaggi e diversi codici ermeneutici, può riattivare l’attitudine a sapersi guardare e ad acquisire una complessità riflessiva all’altezza dell’esistente, grazie a un progressivo ampliamento del proprio orizzonte simbolico, che direttamente implica l’arricchimento del pensiero.
A fare da tessuto connettivo a questo testo sono il tema della domanda e il significato del domandare. e una sfida sottesa, pur nella diversità dei due approcci: la convinzione che la diffusione di una "sensibilità filosofica" possa far maturare un diverso atteggiamento riflessivo per la lettura e la comprensione dei problemi che la vita di ognuno incontra e la decodificazione delle difficoltà gestionali o relazionali in cui si imbattono le organizzazioni.

Stefania Contesini, si è laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Bologna e ha completato la sua formazione con numerosi corsi e training sui temi della consulenza individuale e organizzativa, della comunicazione interpersonale e delle metodologie per la formazione ai gruppi.
Nel 2004 ha conseguito il diploma di counselor filosofico. Svolge attività di ricerca, formazione e consulenza in collaborazione con enti pubblici, società private e imprese, sui temi dello sviluppo del personale con particolare riferimento all’etica nelle organizzazioni.
È autrice di diverse pubblicazioni e articoli sulla consulenza, le pratiche filosofiche e autobiografiche, tra cui il volume Memorie archiviate. Gli archivi autobiografici nella consulenza e nella formazione, Unicopli, 2005. In questa collana è già stato pubblicato il volume Fare cose con la filosofia (2005) di cui è coautrice.

Elisabetta Zamarchi, docente di filosofia e counselor filosofico, vive e opera a Verona. Fenomenologa per formazione filosofica, ha fatto parte della Comunità filosofica "Diotima" dal 1983 al 1993 e ha contribuito con suoi articoli alle pubblicazioni edite in quegli anni. Con altre filosofe della comunità ha pubblicato nel 1990, presso Liguori, il libro Simone Weil, la provocazione della verità. Nel 2006 ha contribuito all’edizione di Filosofie nel Tempo, Spazio Tre, volume terzo,
con la voce Jacques Lacan. Attualmente è docente di filosofia applicata presso la Scuola Superiore di Counseling filosofico nelle sedi di Torino e Vicenza e presso la Scuola Metis di Napoli. Collabora con la rivista di Counseling filosofico della SICOF e con la rivista online Ma di Fabbrica Filosofica. In quanto counselor, oltre all’esercizio dell’attività privata, partecipa, come relatrice e formatrice, a incontri e dibattiti organizzati da enti pubblici e privati, in particolare sul tema della perdita etica e di linguaggio delle giovani generazioni.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top