Soluzioni contro la corrosione negli apparecchi di illuminazione urbana

Dall’alluminio ai polimeri in ottica circolare
Prezzo speciale 20,90 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 22,00 €
Disponibile

Autori Alessandro Deodati, Giuseppe Vendramin

Pagine 76
Data pubblicazione Maggio 2022
Data ristampa
ISBN 8891658630
ean 9788891658630
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Dall’alluminio ai polimeri in ottica circolare
Collana Quaderni di Patologia Edilizia
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Alessandro Deodati, Giuseppe Vendramin

Pagine 76
Data pubblicazione Maggio 2022
Data ristampa
ISBN 8891658630
ean 9788891658630
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Dall’alluminio ai polimeri in ottica circolare
Collana Quaderni di Patologia Edilizia
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22
Questo manuale tratta il fenomeno della corrosione con particolare riferimento agli apparecchi di illuminazione pubblica destinati, in special modo, ad essere installati in zone costiere e/o fortemente esposte ad agenti inquinanti.

Il salmastro e gli ambienti inquinati, come noto, sono tra i peggiori nemici di qualunque materiale metallico, per via dell’inevitabile processo di corrosione.

Purtroppo, nessun tipo di acciaio è totalmente esente dalla corrosione, compreso l’acciaio inox.

Esistono, infatti, particolari condizioni e sostanze in grado di indurre fenomeni di corrosione anche negli acciai inossidabili.

In questo manuale, oltre a trattare l’impiego dei materiali polimerici nella costruzione dei telai degli apparecchi illuminanti, si affronta anche l’importante tema della mortalità delle sorgenti LED, derivante dai fenomeni delle scariche elettrostatiche dovute proprio ai materiali impiegati nella costruzione delle scocche e nei pali di sostegno, esplorandone le possibili risoluzioni.


Alessandro Deodati
Ingegnere con laurea specialistica sia in Ingegneria dell’Automazione che in Ingegneria Meccanica. Socio cofondatore di Niteko S.r.l., che si occupa di produrre e commercializzare in tutto il mondo lampade allo stato solido, di cui dirige la divisione Ricerca e Sviluppo, occupandosi di Strategia e Innovazione.
Giuseppe Vendramin
Ingegnere Elettronico, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Misure Elettroniche presso l’Università del Salento. Esperto di progettazione di sistemi a LED. Socio cofondatore di Niteko S.r.l., che si occupa di produrre e commercializzare lampade allo stato solido.

Questo manuale tratta il fenomeno della corrosione con particolare riferimento agli apparecchi di illuminazione pubblica destinati, in special modo, ad essere installati in zone costiere e/o fortemente esposte ad agenti inquinanti.

Il salmastro e gli ambienti inquinati, come noto, sono tra i peggiori nemici di qualunque materiale metallico, per via dell’inevitabile processo di corrosione.

Purtroppo, nessun tipo di acciaio è totalmente esente dalla corrosione, compreso l’acciaio inox.

Esistono, infatti, particolari condizioni e sostanze in grado di indurre fenomeni di corrosione anche negli acciai inossidabili.

In questo manuale, oltre a trattare l’impiego dei materiali polimerici nella costruzione dei telai degli apparecchi illuminanti, si affronta anche l’importante tema della mortalità delle sorgenti LED, derivante dai fenomeni delle scariche elettrostatiche dovute proprio ai materiali impiegati nella costruzione delle scocche e nei pali di sostegno, esplorandone le possibili risoluzioni.


Alessandro Deodati
Ingegnere con laurea specialistica sia in Ingegneria dell’Automazione che in Ingegneria Meccanica. Socio cofondatore di Niteko S.r.l., che si occupa di produrre e commercializzare in tutto il mondo lampade allo stato solido, di cui dirige la divisione Ricerca e Sviluppo, occupandosi di Strategia e Innovazione.
Giuseppe Vendramin
Ingegnere Elettronico, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Misure Elettroniche presso l’Università del Salento. Esperto di progettazione di sistemi a LED. Socio cofondatore di Niteko S.r.l., che si occupa di produrre e commercializzare lampade allo stato solido.

Introduzione
Premessa

1. L’illuminazione pubblica e i problemi della corrosione

2. Quando e perché si verifica la corrosione nei metalli

3. Corrosione atmosferica

3.1 Fattori che influenzano la corrosione atmosferica

4. Principali forme di corrosione negli apparecchi di illuminazione

4.1 Corrosione interstiziale

4.2 Corrosione filiforme

4.3 Considerazioni finali

5. Metodi di prevenzione e di protezione

6. Rivestimenti metallici

6.1 Le imperfezioni nel rivestimento

6.2 Metodi di ottenimento dei rivestimenti metallici

6.3 Zincatura

6.3.1 Zincatura elettrolitica

7. Rivestimenti non metallici

7.1 Strati di conversione

7.1.1 La fosfatazione

7.1.2 La cromatazione

7.1.3 L’ossidazione anodica

7.1.3.1 L’ossidazione anodica dell’alluminio

8. Pitture

8.1 Corrosione sotto le pitture

8.2 Azione protettiva delle pitture

8.2.1 Pitture con pigmenti attivi: zincanti a freddo

8.2.2 Pitture a effetto barriera: zincatura lamellare

8.3 Caratteristiche del film

8.4 Cicli protettivi

8.4.1 Mano di fondo

8.4.2 Mano di copertura (o di finitura)

8.4.3 Mano intermedia

8.5 I pretrattamenti

8.6 La messa in opera del rivestimento

8.7 Gli interventi di manutenzione

8.8 La verniciatura per cataforesi

8.9 Verniciatura dell’alluminio

8.9.1 Conversione chimica

8.9.1.1 Pretrattamento di cromatazione/fosfocromatazione

8.9.1.2 Pretrattamento di anodizzazione

8.9.2 Applicazione dei prodotti vernicianti in polvere

8.9.3 Polimerizzazione delle vernici

8.10 Anodizzazione e verniciatura dell’alluminio a confronto

9. Soluzioni per la protezione anticorrosione

9.1 L’acciaio inox

9.2 Acciaio inox 304

9.3 Acciaio inox 316

10. I tecnopolimeri ingegneristici

10.1 Degradazione ed invecchiamento dei polimeri

10.2 Tecniche di invecchiamento accelerato

10.3 Illuminazione e materiali polimerici

10.4 Polietilene ed ecosostenibilita

11. Test della nebbia salina

12. Valutazioni finali sulla corrosione negli apparecchi di illuminazione

Appendice

A. Principali cause di guasto dei dispositivi elettronici

A.1 Sovratensioni di rete

A.2 Sovratensioni di origine atmosferica

A.3 Fulminazione diretta

A.4 Fulminazione indiretta

A.5 Scariche elettriche di origine elettrostatica

B. Polimeri e problematiche delle scariche elettrostatiche

B.1 Conduzione attraverso il materiale

B.1.1 Gli isolanti conduttori

B.2 Conduzione attraverso la superficie del materiale

C. Soluzioni contro le scariche elettrostatiche negli apparecchi in tecnopolimero

D. Perche utilizzare gli SPD (Surge Protection Device) negli apparecchi di illuminazione stradale a LED

Bibliografia e sitografia

Gli autori

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Soluzioni contro la corrosione negli apparecchi di illuminazione urbana