SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Durante il mese di agosto le spedizioni potranno subire rallentamenti.

Le spedizioni riprenderanno regolarmente a partire dal 27 agosto 2018

Split payment e reverse charge

Split payment e reverse charge

Autori Nicola Forte
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 150
Pubblicazione Aprile 2015 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891611673 / 9788891611673
Collana Professionisti & Imprese

-   Soggetti coinvolti - Obblighi e adempimenti - Meccanismo applicativo - Fatturazione - Registrazioni contabili - Registrazione, liquidazione e versamento IVA -Monitoraggio e controllo - Sanzioni - Disciplina dei rimborsi - Reverse charge in edilizia - Reverse charge nel settore energetico - Reverse charge sulle cessioni di pallets recuperati  

Aggiornato con:
- Circolare n. 15/E del 13 aprile 2015
Chiarimenti su Split Payment - Circolare n. 14/E del 27 marzo 2015
Chiarimenti su Reverse Charge

Prezzo Online:

18,00 €

Questa novità di Nicola Forteautorevole esperto in materia - esamina nel dettaglio idue nuovi istituti previsti nella Legge di Stabilità 2015 per il contrasto all’evasione fiscale: la scissione dei pagamenti o Split payment e l’estensione del meccanismo di assolvimento dell’IVA mediante inversione contabile (Reverse charge) a nuove fattispecie nell’ambito del settore edile ed energetico e anche alle cessioni di bancali in legno (pallet).

La trattazione analizza i soggetti coinvolti, le possibili esclusioni, i meccanismi diadempimento, la fatturazione, gli effetti sulle liquidazioni, gli obblighi di versamento dell’Iva dell’ente, le casistiche pratiche, le interazioni fra i due meccanismi e quelle con altri istituti, quali l’Iva per cassa ed il nuovo regime forfetario.

Con il supporto di schemi e riferimenti alla normativa ed alla prassi di settore, il testo tiene conto delle indicazioni evidenziate dall’Agenzia delle entrate nel corso del Telefisco 2015, della Circolare 27 marzo 2015, n. 14/E, che ha fornito i primi chiarimenti sull’applicazione del meccanismo del Reverse charge e della recentissima Circolare n. 15/E del 13 aprile 2015 contenente ulteriori chiarimenti sulla scissione dei pagamenti nel caso di operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni

NICOLA FORTE Dottore Commercialista e Revisore dei Conti, è titolare di uno studio professionale in Roma. È consulente fiscale di Persone fisiche, Associazioni, Imprese, Società, Enti no profit, Operatori del settore sportivo, Enti religiosi, Fondazioni, Ordini professionali, Associazioni di categoria. Partecipa a commissioni e comitati, scientifici o direttivi, del “Consiglio Nazionale del Notariato”, dell’ “Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Latina”, della “Fondazione Accademia Romana di Ragioneria Giorgio Di Giuliomaria”, della “Federazione Italiana Giuoco Calcio”, della “Fondazione Museo del Calcio” (Coverciano). È relatore a convegni e a videoconferenze su tematiche fiscali. Svolge attività di docenza nei corsi di formazione organizzati dalla “Scuola Superiore dell’Economia e delle Finanze Ezio Vanoni”, da “Il Sole 24 Ore”, dalla “Scuola di Notariato Anselmo Anselmi” di Roma, da Federazioni e Associazioni sportive, da Ordini professionali e Associazioni di categoria. È autore di una ventina di monografie in materia di diritto tributario e di più di cinquecento articoli su quotidiani e riviste specializzate. Collabora alla rubrica “L’Esperto risponde” de “Il Sole 24 Ore”. Partecipa a trasmissioni radiofoniche e televisive con interviste e servizi di risposte a quesiti del pubblico.

1 Lo split payment: l’ambito applicativo, il meccanismo, obblighi ed adempimenti
1.1 Lo split payment – cenni introduttivi
1.1.1 Esame del profilo soggettivo
1.1.2 Il “perimetro” applicativo della scissione dei pagamenti
1.1.2.1 I corrispettivi non fatturati: le attività al dettaglio di cui all’art. 22 del D.P.R. n. 633/1972
1.1.2.2 Le esclusioni: gli esercenti arti e professioni
1.1.2.3 Le esclusioni: i regimi speciali Iva
1.1.3 Il meccanismo applicativo e gli effetti sulle liquidazioni
1.1.4 La fatturazione 
1.1.5 Le fatture emesse entro il 31 dicembre 2014: il comunicato del MEF e il decreto ministeriale di attuazione
1.1.6 Le registrazioni contabili
1.1.6.1 Le registrazioni contabili del cedente/prestatore
1.1.6.2 Le registrazioni contabili dell’ente destinatario della prestazione
1.1.7 La gestione delle note di variazione
1.1.8 Gli errori nell’applicazione dell’Iva
1.1.9 La registrazione ai fini Iva, la liquidazione ed il versamento degli
enti destinatari delle prestazioni
1.1.9.1 Il versamento dell’Iva per gli “acquisti misti”
1.1.10 Monitoraggio e controllo
1.1.11 L’entrata in vigore e le sanzioni
2 Lo split payment: l’incremento dei crediti Iva e la disciplina dei rimborsi
2.1 Premessa
2.1.1 Le operazioni soggette alla scissione dei pagamenti ed il calcolo dell’aliquota media al fine del rimborso dell’eccedenza
2.1.2 I rimborsi Iva in via prioritaria
3 Il reverse charge nell’edilizia e l’estensione alle altre prestazioni prevista dalla legge di stabilità del 2015 
3.1 Le finalità del reverse charge – cenni introduttivi
3.1.1 La legge di stabilità 2015: l’estensione del reverse charge
3.1.2 Le prestazioni rese nell’ambito del settore dell’edilizia e le nuove prestazioni in reverse charge: i rapporti tra le due previsioni normative
3.1.3 Il reverse charge in edilizia
3.1.4 Le cessioni di fabbricati imponibili Iva a seguito di esercizio dell’opzione
3.1.5 Il reverse charge: l’estensione a nuove fattispecie nel settore edile e ai servizi di pulizia
3.1.6 Prestazioni rese occasionalmente
3.1.7 L’individuazione delle prestazioni oggettivamente rilevanti
3.1.7.1 Servizi di pulizia negli edifici
3.1.7.2 Demolizione, installazione di impianti e completamento degli edifici
3.1.8 La nozione di edificio
3.1.9 Il regime dell’Iva per cassa ed il nuovo regime forfetario
3.1.10 Reverse charge e regime Iva forfetario per i soggetti di “minori” dimensioni
3.1.11 Gli acquisti promiscui da parte di un ente non commerciale
3.1.12 Rapporto tra split payment e reverse charge
3.1.13 Le esclusioni soggettive
3.1.14 L’entrata in vigore e le sanzioni
4 L’estensione del reverse charge negli altri “settori”
4.1 Il reverse charge nell’ambito del settore energetico
4.2 L’estensione del reverse charge alle cessioni di pallets recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo
Appendice


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top