Strumenti manageriali per enti pubblici e sanità

 
Prezzo speciale 33,25 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 35,00 €
Disponibile

Autori Giuseppe Negro

Pagine 328
Data pubblicazione Giugno 2021
Data ristampa
Autori Giuseppe Negro
ISBN 8891651730
ean 9788891651730
Tipo Cartaceo
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Giuseppe Negro

Pagine 328
Data pubblicazione Giugno 2021
Data ristampa
Autori Giuseppe Negro
ISBN 8891651730
ean 9788891651730
Tipo Cartaceo
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

La grave crisi economico-finanziaria di inizio del terzo millennio e la pandemia da Covid-19 hanno scosso le economie e i sistemi socio-economici, mettendo a dura prova organizzazioni di servizi come enti pubblici e sanità.

La tecnologia digitale, d’altra parte, offre nuove modalità di erogazione e di interazione con i cittadini/pazienti e forme di coesistenza di persone e macchine supportate dall’intelligenza artificiale e dalla robotica. 

In questo contesto, al fine di supportare le scelte strategiche, organizzative-gestionali e operative dei manager pubblici, il libro fornisce una guida agli strumenti e alle tecniche che possono essere efficacemente applicati in sistemi complessi quali quelli della Pubblica Amministrazione.

In particolare, i modelli organizzativi qui proposti traggono le loro origini dai metodi più importanti del Total Quality Management (problem finding e problem solving, metodo Kata, Six sigma), della Lean Organization/Management e del recente Design Thinking.

 

Giuseppe Negro
ingegnere, formatore e consulente di management pubblico. 35 anni di esperienza con insegnamento a livello universitario. Presidente e componente di OIV. Autore di numerosi e importanti testi di management per le organizzazioni di servizi. È stato partner del Gruppo Galgano e responsabile del settore consulenza di direzione della Maggioli. Collabora con il Gruppo Maggioli su importanti progetti di sviluppo organizzativo.

Guida all’applicazione dei grandi modelli: dal TQM al Lean Sigma, dal Kata al Design Thinking

1. Introduzione
2. I metodi strutturati di problem finding e problem solving 
2.1 Il PDCA 
2.2 Il DMAIC (Lean sigma) 
2.2.1 La fase “define = definisci” 
2.2.2 La fase “measure = misura” 
2.2.3 La fase “analyze = analizza” 
2.2.4 La fase “improve = migliora” 
2.2.5 La fase “control = controlla” 
2.3 Il metodo Kata 
2.3.1 Come fare il miglioramento continuo 
2.3.2 Come diffondere il metodo Kata 
2.3.3 Come sviluppare il comportamento Kata 
2.4 Il Design Thinking 
2.4.1 Fase della ricerca dell’empatia e della comprensione 
2.4.2 Fase della definizione  
2.4.3 Fase della ideazione 
2.4.4 Fase della prototipazione e della validazione 
2.4.5 Fase della realizzazione dei test e della standardizzazione 
2.4.6 Fase dell’integrazione e del rafforzamento dell’azione in logica Design Thinking 
2.4.6.1 Lo strategic foresight (lungimiranza strategica o rilevamento strategico anticipato) 
2.4.6.2 Il pensiero sistemico (Systems Thinking) 
2.4.6.3 Aziende a rete ed ecosistemi 
3. I nuovi sette strumenti della perfezione della Lean Organization 
3.1 La mappa del flusso del valore (value stream mapping) 
3.1.1 Logiche e finalità 
3.1.2 La costruzione 
3.1.3 Il ruolo del value stream manager 
3.2 L’analisi del valore 
3.2.1 L’analisi del valore delle strutture organizzative 
3.2.2 L’analisi del valore dei processi 
3.2.3 L’analisi del valore del prodotto/servizio 
3.3 La matrice bisogni-caratteristiche del servizio 
3.4 Le “5 S” 
3.4.1 Separare 
3.4.2 Sistemare 
3.4.3 Splendere/spazzare 
3.4.4 Standardizzare 
3.4.5 Sostenere 
3.5 L’A3 report 
3.6 La prova di errore 
3.7 La “spaghetti chart” 
4. Gli strumenti del Lean sigma 
4.1 Gli strumenti della fase “define = definisci” 
4.1.1 Diagramma delle affinità 
4.1.2 Diagramma di Gantt 
4.1.3 Kano analisi 
4.1.4 Analisi degli stakeholder 
4.1.5 SIPOC 
4.1.6 Mappa mentale 
4.1.7 Variabili chiave dei processi o KPI 
4.1.8 Project management 
4.2 Gli strumenti della fase “measure = misura” 
4.2.1 Carte di controllo 
4.2.2 Diagramma ad albero 
4.2.3 Diagramma di flusso o flow chart 
4.2.4 Diagramma a matrice 
4.2.5 Mappa del processo 
4.2.6 Raccolta dati 
4.2.7 Stratificazione 
4.2.8 5 W e 1 H 
4.2.9 Tavola dei bisogni dei clienti/fruitori dei servizi 
4.2.10 Modulo di osservazione 
4.3 Gli strumenti della fase “analyze = analizza” 
4.3.1 Carta del valore aggiunto 
4.3.2 Diagramma delle relazioni 
4.3.3 I “5 perché” 
4.3.4 Analisi causa-effetto 
4.3.5 Analisi di correlazione 
4.3.6 Diagramma di Pareto 
4.3.7 FMEA 
4.3.8 Istogramma 
4.4 Gli strumenti della fase “improvement = migliora” 
4.4.1 Brainstorming 
4.4.2 Brainwriting 
4.4.3 Matrici di soluzione 
4.4.4 Mappa del flusso del valore (stato futuro) 
4.4.5 Multivotazione 
4.4.6 Valutazione a copie 
4.4.7 La matrice decisionale (Pugh matrix) 
4.4.8 Standardizzazione 
4.4.9 Diagramma di Gantt 
4.4.10 PERT 
4.4.11 Benchmarking 
4.4.12 La matrice a X 
4.5 Gli strumenti della fase “control = controlla” 
4.5.1 La gestione a vista 
5. Gli strumenti del Design Thinking 
5.1 Gli strumenti della fase “Ricerca empatia e comprensione” 
5.1.1 Le “personas” 
5.1.2 Il canvas del profilo utente 
5.1.3 Il lean canvas 
5.1.4 La mappa dell’empatia 
5.1.5 Il metodo delle vocali o AEIOU 
5.1.6 Il POV (Point of View) 
5.1.7 La matrice 3 × 3 
5.2 Gli strumenti della fase della ideazione 
5.2.1 Lo SCAMPER 
5.2.2 La margherita 
5.3 Gli strumenti della fase “Test e standardizzazione” 
5.3.1 Il test A/B 
5.3.2 La griglia dell’esperienza 
Bibliografia 

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Strumenti manageriali per enti pubblici e sanità