SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Criteri pratici per la redazione delle tabelle millesimali

Criteri pratici per la redazione delle tabelle millesimali

Autori Marco Barrani
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 306
Pubblicazione Settembre 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891629340 / 9788891629340
Collana Ambiente Territorio Edilizia Urbanistica

• Le tabelle secondo i criteri di legge e i criteri convenzionali
• Maggioranza qualificata o unanimità nell’approvazione
• Casi di rettifica e modifica (art. 69 disp. Att. c.c.)
• Normativa, giurisprudenza e procedimento estimativo
• Criteri di ripartizione di tutte le principali tabelle
• Formulari e fogli di calcolo esemplificativi

Prezzo Online:

35,00 €

29,75 €

Questo nuovissimo Manuale, basato sull’esperienza decennale dell’Autore e su uno studio dettagliato ed approfondito del processo estimativo, guida il Professionista nella redazione delle tabelle: dalla definizione stessa (cosa sono), alla distinzione tra le varie tabelle ed al relativo regime giuridico di approvazione (come si approvano), fino a trattare ogni operazione necessaria alla redazione dell’elaborato millesimale (come si fanno).

Attraverso l’analisi della normativa, della giurisprudenza, degli orientamenti dominanti sulle questioni più dibattute e della prassi estimativa, il testo fornisce precise istruzioni legate alle più importanti questioni di interpretazione, grazie al supporto di casi studio esemplificativischemi di sintesi e rappresentazioni grafiche per facilitare la fruibilità dei concetti trattati.

Completano la Guida i fogli di calcolo dei casi studio trattati, i file editabili delle relazioni tecniche da allegare agli elaborati millesimali e, in appendice, un manuale per agevolare la modifica dei fogli di calcolo e delle relazioni e per predisporre nuove tabelle.

Il libro, inoltre, fornisce:
• i fogli di calcolo, predisposti dall’Autore, dei casi studio trattati;
• i file editabili delle relazioni tecniche da allegare agli elaborati millesimali, predisposte dall’Autore sulla base dei casi studio;
• un manuale, in appendice al libro, per agevolare la modifica dei fogli di calcolo e delle relazioni e predisporre nuove tabelle millesimali utilizzando gli strumenti ed i criteri forniti nel libro.

Marco Barrani, geometra libero professionista, Consulente Tecnico del Tribunale di Genova per il quale svolge attività di consulenza in ambito civile in qualità di esperto nella valutazione immobiliare. Ha operato con la TKP Geo, una delle principali società in Rep. Ceca nel campo della geodesia, catasto, geoinformatica e capturing 3D. Tra le attività svolte nell’ambito della libera professione si è specializzato nelle problematiche e nella redazione delle tabelle millesimali.

PARTE I - COSA SONO E COME SI APPROVANO LE TABELLE MILLESIMALI
Capitolo I – Comunione e condominio negli edifici – Definizione e normativa
1.1. Comunione e condominio negli edifici
1.2. Proprietà esclusiva e proprietà comune 
1.3. Differenze tra comunione e condominio negli edifici 
Capitolo II – Le tabelle millesimali
2.1. Millesimi di proprietà generale – Diversa utilità ed utilizzazione separata della cosa comune – La Tabella A e le altre tabelle millesimali 
2.1.1. Millesimi di proprietà generale – La Tabella A
2.1.2. Diversa utilità della cosa comune – La Tabella B e la Tabella C 
2.1.3. Utilizzazione separata – Le Tabelle A1-A2…, B1-B2…, C1-C2... 
2.2. Classificazione delle tabelle millesimali – Tabelle legali (o regolamentari) e tabelle convenzionali (o derogatorie)
Capitolo III – Approvazione, rettifica e modifica delle tabelle millesimali
3.1. Normativa e giurisprudenza 
3.2. Quorum necessari per l’approvazione, la rettifica e la modifica delle tabelle millesimali
3.3. Gli errori e i mutamenti dell’edificio che possono dar luogo alla rettifica ed alla modifica delle tabelle millesimali
3.4. Linee guida generali per i tecnici redattori in applicazione della disciplina di approvazione, rettifica e modifica delle tabelle millesimali
PARTE II - COME SI FANNO LE TABELLE MILLESIMALI
Capitolo I – Il metodo di valutazione – Criteri generali 
Capitolo II – Impostazione dell’elaborato millesimale 
2.1. Raccolta dei dati ed individuazione delle parti comuni e delle proprietà esclusive 
2.2. Identificazione delle unità immobiliari tra le quali ripartire i valori millesimali 
2.2.1. Caso studio 
2.3. Determinazione delle tabelle occorrenti e predisposizione dell’elaborato millesimale
2.3.1. Caso studio 
2.4. Individuazione dei criteri legali o convenzionali cui attenersi nella predisposizione delle tabelle 2.4.1. Caso studio 
2.5. Eventuale rappresentazione grafica delle parti comuni e indicazione delle tabelle corrispondenti
2.5.1. Caso studio 
Capitolo III – Parametri di comparazione delle unità immobiliari: la superficie virtuale o il volume virtuale
Capitolo IV – Determinazione della superficie reale o del volume reale
4.1. Rilievo delle unità immobiliari 
4.1.1. Caso studio 
4.2. Scomposizione dell’unità immobiliare in singoli ambienti
4.2.1. Caso studio 
4.2.2. Aree di corte e giardini di proprietà esclusiva da considerare nella formazione delle tabelle millesimali
4.3. Scelta del parametro tra superficie netta e volume netto e calcolo delle consistenze reali
4.3.1. Calcolo volumetrie di balconi, terrazze e giardini tramite l’altezza fittizia o virtuale 
4.3.2. Caso studio
4.4. La rappresentazione grafica delle unità immobiliari e l’indicazione delle relative consistenze reali
4.4.1. Caso studio 
Capitolo V – Le differenze qualitative tra le unità immobiliari e i coefficienti di riduzione
5.1. Le differenze qualitative 
5.2. I coefficienti di riduzione 
5.2.1. Coefficiente di luminosità
5.2.2. Coefficiente di orientamento 
5.2.3. Coefficiente di prospetto (o di affaccio)
5.2.4. Coefficiente di piano 
5.2.5. Coefficiente di destinazione
5.2.6. Coefficienti di riduzione facoltativi – Coefficiente di funzionalità globale e coefficiente di servitù 
Capitolo VI – Calcolo della superficie virtuale o del volume virtuale di ogni unità immobiliare
6.1. Le tabelle di calcolo della superficie virtuale o del volume virtuale
6.1.1. Caso studio 
Capitolo VII – Calcolo dei millesimi di proprietà generale – La Tabella A secondo i criteri legali di ripartizione
7.1. Normativa e giurisprudenza 
7.2. Formula e calcolo 
7.2.1. Caso studio
Capitolo VIII – Calcolo dei millesimi delle scale – La Tabella B secondo i criteri legali di ripartizione
8.1. Normativa e giurisprudenza 
8.1.1. Cantine, palchi morti, soffitte, camere a tetto, lastrici solari 
8.1.2. Il lastrico solare di proprietà esclusiva o condominiale nei millesimi delle scale
8.1.3. Millesimi della Tabella B spettanti alle unità immobiliari ubicate al piano terra
8.1.4. Presenza di più scale nello stesso edificio
8.1.5. Androne e scala condominiale e spese di pulizia ed illuminazione
8.1.6. Schema di ripartizione dei millesimi delle scale secondo i criteri legali
8.2. Formule e calcolo
8.2.1. Caso studio 
Capitolo IX – Calcolo dei millesimi dell’ascensore – La Tabella C secondo i criteri legali di ripartizione
9.1. Normativa e giurisprudenza 
9.1.1. Preesistenza dell’ascensore fin dalla costruzione dell’edificio
9.1.2. Installazione dell’ascensore postuma alla costruzione dell’edificio
9.1.3. Schema di ripartizione dei millesimi dell’ascensore secondo i criteri legali
9.2. Formula e calcolo 
9.2.1. Caso studio 
Capitolo X – Calcolo dei millesimi delle coperture secondo i criteri legali di ripartizione
10.1. L’importanza dei millesimi delle coperture e l’individuazione dei diversi corpi di tetto
10.2. Normativa e giurisprudenza 
10.2.1. Edificio coperto interamente da tetto a falde o da lastrico solare di proprietà e uso condominiale
10.2.2. Edificio coperto interamente da lastrico solare di proprietà o uso esclusivo 
10.2.3. Parti dell’edificio coperte da terrazze a livello
10.2.4. Terrazza a livello che copre parte di un solo piano o di una sola unità immobiliare 
10.2.5. Edificio coperto da diversi corpi di tetto 
10.3. La ripartizione millesimale di singole porzioni dell’unità immobiliare (metodo della scomposizione delle superfici o volumi virtuali) 
10.3.1. Caso studio 
Capitolo XI – La relazione tecnica e la presentazione dell’elaborato millesimale
11.1. Caso studio
Capitolo XII – Altre tabelle millesimali particolari
12.1. Cosa comune a un solo gruppo di condomini per titolo di proprietà – Ripartizione secondo criteri legali 
12.2. Cosa comune a tutte le unità immobiliari – Ripartizione secondo criteri convenzionali per utilizzazione separata e utilità differente della cosa comune 
12.3. Coperture di piani interrati sulle quali insistono cortili o giardini condominiali o di proprietà esclusiva 
12.4. Il servizio di portierato – Ripartizione secondo criteri legali
12.5. L’impianto di riscaldamento condominiale
12.6. Il metodo della scomposizione delle superfici o volumi virtuali per la riunione delle unità immobiliari principali alle pertinenze secondarie di stessa proprietà esclusiva 
12.6.1. Caso studio 2 
Appendice 1 – Circolare del Ministero dei lavori pubblici 26 marzo 1966, n. 12480
Appendice 2 – Circolare del Ministero dei lavori pubblici 26 luglio 1993, n. 2945 
Appendice 3 – Caso studio interamente svolto – Elaborato millesimale completo 
Appendice 4 – Caso studio 2 interamente svolto – Elaborato millesimale completo 
Appendice 5 – I file on line


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top