Videosorveglianza e attività di polizia

L’uso dei sistemi di videosorveglianza tra privacy e gestione operativa
48,00 €
Disponibile

Autori Stefano Manzelli, Gianluca Sivieri, Laura Biarella

Pagine 272
Data pubblicazione Settembre 2022
Data ristampa
ISBN 8891659316
ean 9788891659316
Tipo Cartaceo + iLibro
Sottotitolo L’uso dei sistemi di videosorveglianza tra privacy e gestione operativa
Collana Polizia Strumenti
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Autori Stefano Manzelli, Gianluca Sivieri, Laura Biarella

Pagine 272
Data pubblicazione Settembre 2022
Data ristampa
ISBN 8891659316
ean 9788891659316
Tipo Cartaceo + iLibro
Sottotitolo L’uso dei sistemi di videosorveglianza tra privacy e gestione operativa
Collana Polizia Strumenti
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
L’uso intensivo degli strumenti di videosorveglianza da parte delle forze di polizia impone precise riflessioni in materia di tutela dei dati personali alla luce sia del G.D.P.R. che della meno conosciuta direttiva UE 2016/680, recepita in Italia con il D.Lgs. 51/2018.

È proprio partendo dall’analisi della riforma sovranazionale della privacy che è stato possibile ricostruire il quadro normativo di riferimento per tutti gli attori interessati ad approfondire i nuovi scenari della videosorveglianza urbana integrata, senza tralasciare di tracciare le migliori prassi per coniugare la materia della protezione dei dati personali con le esigenze operative di polizia.

Sezioni dell’opera
• Videosorveglianza e protezione dei dati personali • Adempimenti del Comune e della Polizia Locale • Valutazione del rischio e valutazione di impatto sulla protezione dei dati personali • Sistemi di videosorveglianza nell’ambito della sicurezza urbana • Videosorveglianza, attività di polizia giudiziaria e aspetti di rilievo processuale • Videosorveglianza e accertamento di illeciti amministrativi • Videosorveglianza in ambito condominiale • Videosorveglianza domestica o privata • Videosorveglianza nei luoghi di lavoro • Videosorveglianza in ambito scolastico e nelle case di cura

VIDEOCORSO
Videosorveglianza urbana e obblighi di legge per il Comune
Sanzioni e responsabilità
A cura di Luisa Di Giacomo e Stefano Manzelli
Durata: 2 ore
Argomenti trattati nel corso:
• La videosorveglianza comunale come strumento di sicurezza.
• Sicurezza urbana e pubblica sicurezza. I tipi di videosorveglianza. • La normativa da seguire. • La valutazione di impatto degli impianti di videosorveglianza: come si effettua e a cosa serve.
• Doveri e responsabilità dei Comuni per l’inosservanza delle regole in materia di videosorveglianza.

Stefano Manzelli
Responsabile della protezione dei dati e consulente per gli enti locali e le forze di polizia in materia di sicurezza urbana integrata e videosorveglianza interforze.
Gianluca Sivieri
Comandante di Polizia Locale, Docente della Scuola regionale della Lombardia, si occupa di formazione in materia di videosorveglianza e data protection, sicurezza urbana, infortunistica stradale, diritto penale e procedura penale. Autore di pubblicazioni e articoli di settore.
Laura Biarella
Avvocato del foro di Perugia e giornalista pubblicista, docente e autore giuridico, collabora con numerose testate professionali e divulgative.

- Regolamenti, procedure e adempimenti
- Sistemi di analisi video, lettura targhe, fototrappole, body cam, droni
- Accertamento illeciti, attività di polizia giudiziaria e aspetti processuali

CON ACCESSO GRATUITO AL VIDEOCORSO ONLINE
“Videosorveglianza urbana e obblighi di legge per il Comune”

L’acquisto del volume include l’accesso alla sezione online contenente:
• modulistica in formato editabile;
• videocorso “Videosorveglianza urbana e obblighi di legge per il Comune” e relativo materiale didattico.

iLibro
L’acquisto dell’opera include l’accesso alla versione digitale iLibro, che permette: • la consultazione online; • l’utilizzo del motore di ricerca per parola e concetti all’interno del volume; • il collegamento diretto alla normativa (sempre aggiornata e in multivigenza), alla prassi e alla giurisprudenza citate nel testo.

Capitolo I VIDEOSORVEGLIANZA E PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
1. Disciplina in materia di protezione dei dati personali
1.1. Il pacchetto dell’Unione europea. G.D.P.R. e Direttiva 2016/680
1.2. La normativa nazionale a seguito del pacchetto UE
1.3. La legge 205/2021 (conversione del D.L. 139/2021, c.d. “decreto capienze”)
1.4. I provvedimenti dell’Autorità Garante per la protezione dei dati
1.5. Le Linee guida 3/2019 dell’European Data Protection Board sulla videosorveglianza
1.6. Le Linee guida 7/2020 dell’European Data Protection Board sui ruoli privacy
1.7. I fondamentali principi di necessità e proporzionalità
2. Trattamento nell’ambito dell’attività di polizia
2.1. Dall’art. 53 del D.Lgs. 196/2003 al D.Lgs. 51/2018
2.2. Il D.P.R. 15/2018
3. L’accertamento di violazioni in materia di protezione dei dati personali
3.1. Le violazioni in materia di privacy: l’attuale impianto sanzionatorio
3.2. Procedure di accertamento degli illeciti e applicazione delle sanzioni amministrative
3.3. Prontuario delle violazioni in materia di protezione dei dati personali
Capitolo II GLI ADEMPIMENTI DEL COMUNE E DELLA POLIZIA LOCALE
1. Il regolamento comunale in materia di videosorveglianza
1.1. Gli aspetti da regolare in ambito comunale
1.2. I tempi di conservazione dei dati della videosorveglianza
2. I patti per la sicurezza urbana
3. I soggetti del trattamento dei dati
3.1. Il titolare del trattamento dei dati e i soggetti designati
3.2. Il responsabile esterno del trattamento dei dati
3.3. Gli operatori addetti alla videosorveglianza: gli autorizzati al trattamento
3.4. Il responsabile della protezione dei dati
3.5. L’amministratore di sistema
4. Le misure di sicurezza
5. L’informativa e la segnalazione dei sistemi di videosorveglianza
5.1. L’informativa estesa (o di secondo livello)
5.2. L’informativa ridotta (o di primo livello)
6. Le convenzioni con le Forze di polizia dello Stato e contitolarità del trattamento: proposte operative e buone pratiche
6.1. Condivisione interforze dei sistemi di videosorveglianza: la titolarità autonoma
6.2. Condivisione interforze dei sistemi di videosorveglianza: l’accordo di contitolarità
6.3. Condivisione interforze dei sistemi di videosorveglianza: la nomina dei designati
6.4. Condivisione interforze dei sistemi di videosorveglianza: la nomina dei responsabili esterni
7. L’accesso ai filmati
7.1. Il diritto di accesso e il rilascio copie atti contenenti i filmati di videosorveglianza
7.2. Le richieste di accesso da parte di privati cittadini
Capitolo III LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO E LA VALUTAZIONE DI IMPATTO SULLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI
1. La valutazione di impatto sulla protezione dei dati personali
2. L’adozione della valutazione di impatto sulla protezione dei dati personali
3. La valutazione del rischio
4. La consultazione preventiva
Capitolo IV SISTEMI DI VIDEOSORVEGLIANZA NELL’AMBITO DELLA SICUREZZA URBANA
1. Tecnologie al servizio della videosorveglianza: dalla videosorveglianza urbana alla videosorveglianza integrata
2. Sistemi di analisi video e videosorveglianza intelligente
3. Riconoscimento facciale
4. Analisi predittiva
5. Sistemi di lettura targhe – O.C.R.
5.1. Black list e controllo di veicoli di interesse investigativo
5.2. Controllo dei veicoli rubati
5.3. Sistemi O.C.R. e veicoli intestati a ‘‘prestanome’’
6. Sistemi ricollocabili e fototrappole
6.1. I recenti interventi del Garante
6.2. Fototrappole, ispettori ambientali e poteri di accertamento
6.2.1. L’istituzione di ispettori ambientali attraverso i regolamenti comunali
6.2.2. L’art. 13 della legge 689/1981 e l’accertamento amministrativo
6.2.3. L’utilizzo e la gestione delle fototrappole da parte degli ispettori ambientali
6.2.4. Ispettori ambientali e nomina di ausiliario di polizia giudiziaria
7. Sistemi mobili e indossabili: telecamere veicolari e body cam
7.1. Le body cam in uso alle Forze di polizia dello Stato
7.2. Le body cam nell’impiego da parte della Polizia locale
8. Sistemi aeromobili a pilotaggio remoto – droni
8.1. Normativa in materia di impiego di droni
8.2. Droni e protezione dei dati
8.3. L’utilizzo dei droni nell’attività della Polizia locale
Capitolo V VIDEOSORVEGLIANZA, ATTIVITÀ DI POLIZIA GIUDIZIARIA E ASPETTI DI RILIEVO PROCESSUALE
1. La formazione della prova nel processo penale: cenni
2. Procedure di acquisizione di filmati nell’attività di indagine e documentazione dei relativi atti di polizia giudiziaria
2.1. La perquisizione “informatica”
2.2. Acquisizione di documenti informatici
2.3. Il sequestro probatorio di reperti informatici
3. Visione dei filmati, elaborazione e miglioramento delle immagini
4. Indagini di polizia giudiziaria ed utilizzo di telecamere nascoste
5. Videosorveglianza e attività relativa all’infortunistica stradale
6. “Arresto differito” sulla base di documentazione video-fotografica
7. Acquisizione di filmati nelle investigazioni difensive
Capitolo VI VIDEOSORVEGLIANZA NELL’ACCERTAMENTO DI ILLECITI AMMINISTRATIVI
1. Accertamento di illeciti amministrativi
2. L’accertamento di violazioni alle norme della circolazione stradale
2.1. Dispositivi elettronici e tutela della privacy
2.2. Sistemi di lettura targhe: i veicoli privi di copertura assicurativa e revisione
2.3. Sistemi di lettura targhe: gestione di liste di veicoli sottoposti a fermo, sequestro e confisca amministrativa
3. Videosorveglianza e contrasto agli illeciti ambientali
Capitolo VII VIDEOSORVEGLIANZA IN AMBITO CONDOMINIALE
1. La videosorveglianza in ambito condominiale
2. La disciplina e gli adempimenti pre-riforma
3. L’assemblea di condominio
4. La convocazione dell’assemblea condominiale
5. La delibera afferente alla tematica della videosorveglianza
6. L’inquadramento giurisprudenziale prima della riforma del condominio
7. L’introduzione dell’art. 1122-ter nel codice civile
8. La legittimità della delibera condominiale avente ad oggetto la videosorveglianza
9. Adempimenti attuativi della delibera assembleare
10. L’impianto che fa capo a un solo condomino
11. Il rapporto tra videosorveglianza e privacy
12. L’impatto del G.D.P.R.
Capitolo VIII VIDEOSORVEGLIANZA DOMESTICA O PRIVATA
1. I principi che governano l’attività di videosorveglianza
2. Le telecamere a presidio e tutela della “vita privata”
3. Il decalogo del Garante privacy
4. Il provvedimento del 2010 del Garante
5. I chiarimenti normativi del 2019
6. I chiarimenti giurisprudenziali del 2019
7. L’installazione di un impianto privato a seguito delle indicazioni fornite dalla Cassazione
8. L’obbligo di informativa
9. Il G.D.P.R.
10. La giurisprudenza più recente in ordine alla videosorveglianza domestica
11. Impianti installati da persone fisiche in ambito personale o domestico: la scheda informativa del Garante
12. Utilizzo della videosorveglianza a protezione degli interessi legittimi facenti capo a privati: il caso del circolo privato
13. Tutela degli interessi giuridici privati: videosorveglianza e diritti dell’automobilista
Capitolo IX VIDEOSORVEGLIANZA NEI LUOGHI DI LAVORO
1. Videosorveglianza nei luoghi di lavoro
2. Il controllo sulla riservatezza del lavoratore
3. La disciplina privacy sul controllo dei lavoratori: le novità del G.D.P.R. e l’obbligo di D.P.I.A.
4. La circolare n. 5 del 2018
5. Controllo a distanza del lavoratore: il silenzio nel procedimento di autorizzazione
6. La videosorveglianza nel pubblico impiego: la c.d. “legge concretezza”
7. Limiti al controllo dei lavoratori: il parere del Garante e la pronuncia del Tribunale di Prato del 2011
8. Telecamere nascoste sul luogo di lavoro
9. L’elaborazione giurisprudenziale
Capitolo X VIDEOSORVEGLIANZA IN AMBITO SCOLASTICO E NELLE CASE DI CURA
1. Il disegno di legge nazionale
2. Le misure nel decreto “sblocca cantieri”
3. Le regolamentazioni regionali
4. Il progetto “scuole sicure”
5. La videosorveglianza nel convitto: il provvedimento del Garante del 25 febbraio 2021
Indice modulistica riportata online
Capitolo I
• Verbale di accertamento di violazioni amministrative in materia di protezione dei dati personali (art. 13 legge 689/1981)
Capitolo II
• Nomina operatore Centrale Operativa – autorizzato al trattamento di dati personali nell’ambito del sistema comunale di videosorveglianza
• Atto di designazione dell’Amministratore di sistema (ai sensi del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 27/11/2008)
• Atto di nomina a Responsabile esterno del trattamento designato alla funzione di Amministratore di sistema (ai sensi dell’art. 28 Regolamento UE 2016/679 e del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali del 27/11/2008)
• Informativa ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE 2016/679 e dell’art. 10 del D.Lgs. 51/2018 – Sistema di videosorveglianza installato sul territorio del Comune di
Capitolo IV
• Disciplinare operativo di istruzione per l’impiego di sistemi di videosorveglianza indossabile (adottato con disposizione di servizio/provvedimento del Comandante n. ... del .../.../....)
• Assegnazione dispositivo “body cam” e istruzione per il relativo trattamento dati personali
Capitolo V
• Verbale di perquisizione informatica
• Verbale di acquisizione di documenti ed eventuale nomina di ausiliario di polizia giudiziaria
• Verbale di sequestro ex art. 354, comma 2, c.p.p. di dispositivi digitali
• Annotazione di polizia giudiziaria relativa alle indagini compiute (visione ed elaborazione di filmati)

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Videosorveglianza e attività di polizia