Fatturazione elettronica 2022 operazioni con l’estero

 
Prezzo speciale 17,10 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 18,00 €
Disponibile

Autori Clara Pollet, Simone Dimitri

Pagine 78
Data pubblicazione Marzo 2022
Data ristampa
ISBN 8891657800
ean 9788891657800
Tipo Cartaceo
Collana I Quaderni di Fisco e Tasse
Editore Maggioli Editore
Dimensione 21x29,7
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Clara Pollet, Simone Dimitri

Pagine 78
Data pubblicazione Marzo 2022
Data ristampa
ISBN 8891657800
ean 9788891657800
Tipo Cartaceo
Collana I Quaderni di Fisco e Tasse
Editore Maggioli Editore
Dimensione 21x29,7
In base alle previsioni della Legge di bilancio 2021 (articolo 1, comma 1103, Legge 178/2020) è stato introdotto, a decorrere dal 1° gennaio 2022, posticipato al 1° luglio 2022 (legge n. 215/2021), l’obbligo di utilizzare il tracciato della fatturazione elettronica per comunicare le operazioni effettuate (acquisti e vendite) con controparti estere.

Fino al 30 giugno 2022 i contribuenti possono scegliere, facoltativamente, se presentare telematicamente la comunicazione delle operazioni transfrontaliere (cd esterometro) o avvalersi della fatturazione elettronica estera (trasmissione file XML allo SdI).

Con riferimento alle operazioni effettuate a partire dal 1° luglio 2022, i dati vanno trasmessi obbligatoriamente utilizzando il Sistema di Interscambio secondo il formato della fatturazione elettronica.

Il presente volume propone un riepilogo dell’adempimento, con un’analisi normativa accostata ai diversi casi pratici di compilazione.

Tutte le casistiche proposte descrivono il corretto trattamento IVA delle operazioni e la rispettiva compilazione del file XML della fatturazione elettronica, attenendosi alle nuove specifiche tecniche di trasmissione aggiornate al Provvedimento del 23 dicembre 2021 (versione 1.7 – Allegato A, in vigore dal 1° luglio 2022) e alla guida alla compilazione delle fatture e dell’esterometro dell’Agenzia delle entrate (versione 1.6 del 4 febbraio 2022).

Clara Pollet
Dottore commercialista e Revisore legale. Già Responsabile del Servizio fiscale tributario in Associazione di categoria delle Piccole e medie imprese di Torino e Provincia (Api Torino).
Simone Dimitri
Consulente fiscale. Già funzionario dell’Ufficio fiscale e tributario dell’Associazione di categoria delle Piccole e medie imprese di Torino e Provincia (API Torino).

In base alle previsioni della Legge di bilancio 2021 (articolo 1, comma 1103, Legge 178/2020) è stato introdotto, a decorrere dal 1° gennaio 2022, posticipato al 1° luglio 2022 (legge n. 215/2021), l’obbligo di utilizzare il tracciato della fatturazione elettronica per comunicare le operazioni effettuate (acquisti e vendite) con controparti estere.

Fino al 30 giugno 2022 i contribuenti possono scegliere, facoltativamente, se presentare telematicamente la comunicazione delle operazioni transfrontaliere (cd esterometro) o avvalersi della fatturazione elettronica estera (trasmissione file XML allo SdI).

Con riferimento alle operazioni effettuate a partire dal 1° luglio 2022, i dati vanno trasmessi obbligatoriamente utilizzando il Sistema di Interscambio secondo il formato della fatturazione elettronica.

Il presente volume propone un riepilogo dell’adempimento, con un’analisi normativa accostata ai diversi casi pratici di compilazione.

Tutte le casistiche proposte descrivono il corretto trattamento IVA delle operazioni e la rispettiva compilazione del file XML della fatturazione elettronica, attenendosi alle nuove specifiche tecniche di trasmissione aggiornate al Provvedimento del 23 dicembre 2021 (versione 1.7 – Allegato A, in vigore dal 1° luglio 2022) e alla guida alla compilazione delle fatture e dell’esterometro dell’Agenzia delle entrate (versione 1.6 del 4 febbraio 2022).

Clara Pollet
Dottore commercialista e Revisore legale. Già Responsabile del Servizio fiscale tributario in Associazione di categoria delle Piccole e medie imprese di Torino e Provincia (Api Torino).
Simone Dimitri
Consulente fiscale. Già funzionario dell’Ufficio fiscale e tributario dell’Associazione di categoria delle Piccole e medie imprese di Torino e Provincia (API Torino).

Sintesi
1. Inquadramento normativo
1.1 Quadro di sintesi
1.2 Soggetti esclusi dall’adempimento
1.3 Natura operazione e codici IVA
1.4 Tipo documento e regole emissione fatture estere
1.5 Dati anagrafici del cliente o fornitore estero
1.6 Stati esclusi dal territorio comunitario ai fini IVA
1.6.1 Esempi Stati comunitari ai fini IVA e ai fini doganali
1.7 Intrastat e fatturazione elettronica operazioni estere
1.8 Raccordo con gli altri adempimenti IVA: dichiarazione annuale IVA e LIPE precompilati
2. Operazioni attive verso l’estero
2.1 Termini trasmissione operazioni attive verso l’estero dal 1° luglio 2022
2.1.1 Effettuazione operazione ai fini IVA
2.1.2 Termini emissione fatture estere
2.1.3 Fattura immediata
2.1.4 Fattura differita
2.2 Cessioni di beni in ambito UE
2.2.1 Cessioni intracomunitarie di beni
2.2.2 Note di credito
2.2.3 Cessioni intracomunitarie di beni con spese accessorie
2.2.4 Triangolazione nazionale – IT cede i beni a IT1 e consegna per suo conto in UE
2.3 Cessioni di beni a clienti extra-UE
2.3.1 Esportazione diretta di beni
2.3.2 Cessione di beni a San Marino
2.3.3 Triangolazione nazionale – IT cede i beni a IT1 e consegna per suo conto in extra-UE
2.3.4 Triangolazione estera – IT acquista i beni da extra-UE e chiede la consegna per suo conto in extra-UE1
2.4 Cessioni di beni verso un cliente privato non residente
2.5 Cessione di beni a soggetto non stabilito identificato in Italia
2.6 Operazioni assimilate alle esportazioni
2.6.1 Cessioni non imponibili IVA ai sensi dell’articolo 8 bis
2.7 Prestazioni di servizi rese a committenti esteri
2.7.1 Prestazioni di servizi rese a committenti UE
2.7.2 Prestazioni di servizi rese a committenti extra-UE
3. Operazioni passive con l’estero
3.1 Acquisti intracomunitari di beni
3.2 Acquisti di beni da San Marino dal 1° ottobre 2021
3.2.1 Acquisto di beni da San Marino senza addebito di Iva
3.2.2 Acquisto di beni da San Marino con addebito di Iva
3.3 Acquisti di beni già presenti in Italia da fornitore estero
3.3.1 Acquisto di beni che si trovano in Italia da fornitore comunitario con identificazione di¬retta o rappresentante fiscale italiano
3.3.2 Acquisto di beni che si trovano in Italia da fornitore extra-comunitario con identifi¬cazione diretta o rappresentante fiscale italiano
3.4 Prestazioni di servizi ricevute da soggetti esteri
3.4.1 Acquisti di servizi intracomunitari generici
3.4.2 Acquisti di servizi intracomunitari da “piccole imprese”
3.4.3 Acquisti di servizi intracomunitari in deroga
3.4.4 Acquisti di servizi extracomunitari generici
3.4.5 Provvigioni da agenti extracomunitari
3.4.6 Acquisto volo aereo internazionale con fattura emessa da compagnia extra-Ue
3.5 Le note di credito ricevute da fornitori esteri
3.6 Il mancato ricevimento della fattura del fornitore
4. Segnalazioni di errore
5. Sanzioni

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Fatturazione elettronica 2022 operazioni con l’estero