Facebook Pixel

Al di là di ciò che vedi

 
Prezzo speciale 18,05 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 19,00 €
Disponibile

Autori Alessandro Astore

Autori Alessandro Astore
Pagine 140
Data ristampa
Data pubblicazione Dicembre 2017
ISBN 8891626172
ean 9788891626172
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Alessandro Astore

Autori Alessandro Astore
Pagine 140
Data ristampa
Data pubblicazione Dicembre 2017
ISBN 8891626172
ean 9788891626172
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Alessandro Astore, ingegnere civile, svolge la sua professione presso il Comune di Casarano, dopo aver esercitato la libera professione per oltre 10 anni, prediligendo la progettazione architettonica. La passione per le arti marziali tradizionali cinesi lo ha portato a studiare in Cina, e precisamente a Beijing (Pechino). Dal 2009 porta avanti lo studio e l’implementazione della conoscenza della cultura cinese in molte delle sue forme, tra cui: la lingua, la calligrafia, l’arte – anche marziale - e l’architettura. L’approccio con la Terra di Mezzo è un autentico colpo di fulmine: la sua capacità di interagire con gli orientali gli permette di coltivare relazioni importanti che diventeranno tramite per i suoi studi. Il suo apprezzamento da parte dei cinesi si manifesta nell’ottobre 2017 con due importantissimi eventi:

la cerimonia “Baishi” a Pechino, con la quale è stato riconosciuto discepolo ufficiale del Maestro Xu Zhiqiang; primo italiano il cui nome viene inserito nella genealogia del San Huang Pao Chui Quan – ramo Song;la creazione di un ponte di collegamento tra la città di Casarano (Lecce) e quella di Shangqiu (Henan) con l’ amico Shi Hongbo; evento che ha tutte le caratteristiche per poter essere considerato storico. 

La sua passione per la Cina e la sua professione trovano un punto d’incontro che sfocia con la realizzazione di questo suo primo lavoro. I suoi amici pechinesi lo hanno ribattezzato il “nuovo Marco Polo”, lui ci tiene a dire – sorridendo – di chiamarsi Alessandro Astore.

Le strutture in legno ad incastro in Cina e Giappone, e la loro resistenza ai terremoti. Il libro tratta il tema delle costruzioni tra- dizionali in legno in Cina e Giappone, e soprattutto la loro particolare resistenza ai terremoti, traendo i contenuti dalla per- sonale esperienza dell’autore in Oriente. Affronta l’argomento delle costruzioni realizzate completamenteinlegno - i cui primi reperti risalgono al Neolitico - edificate ad incastro senza l’utilizzo di chiodi o colle, e che egregiamente resistono al sisma. Nell’immaginario collettivo il legno è considerato un materiale “debole”, ma ha una resistenza a trazione e compressione di gran lunga superiore all’acciaio ed al calcestruzzo. Altri aspetti interessanti che vengono trattati nel libro sono lo sviluppo planimetrico ed il punto di azione della risultante delle forze sismiche. Tali forze sismiche che agiscono su un edificio sono forze d’inerzia legate alla massa: gli edifici in legno sono meno interessati dal sisma proprio per via della loro massa. Caratteristiche di assoluto rilievo di questi edifici sono la mancanza di collegamento tra la base delle colonne e le fondazioni, e la connessione di tutti gli elementi strutturali solo attraverso incastri, realizzati a mano. Strutture come quelle realizzate in Cina  e Giappone possono essere realizzate, oggi, in Italia? Questa la domanda a cui l’ autore dà un interessante risposta al termine del suo lavoro.

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Al di là di ciò che vedi