SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
CCNL Enti Locali

CCNL Enti Locali

Rinnovo del 21 maggio 2018

Autori Pierpaolo Masciocchi
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 206
Pubblicazione Dicembre 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891630827 / 9788891630827
Collana Professionisti & Imprese

Per il personale non dirigente dipendente da Regioni, Province, Comuni, Camere di commercio e altri enti territoriali 

Prezzo Online:

23,00 €

19,55 €

ARGOMENTI TRATTATI
CCNL ENTI LOCALI
Rinnovo del 21 maggio 2018
Per il personale non dirigente, dipendente da Regioni, Province, Comuni,
Camere di commercio e altri enti territoriali

Con la stipula dell’accordo del 21 maggio 2018 è stato rinnovato il contratto collettivo nazionale di lavoro per i circa 467.000 pubblici dipendenti appartenenti al comparto Funzioni locali, che comprende Regioni, Enti Locali, Camere di commercio e altri enti territoriali. Il contratto si applica a tutto il personale non dirigente, dipendente da Regioni, Province, Comuni, Camere di commercio e altri enti territoriali. Il volume fornisce il commento dettagliato ai principali articoli del nuovo CCNL e chiarisce le motivazioni e la ratio della disciplina concordata tra le parti.

PIERPAOLO MASCIOCCHI
Avvocato, è Direttore del Settore Sicurezza sul lavoro di Confcommercio e componente della Commissione consultiva del Ministero del Lavoro.

Notazioni introduttive
1. Disciplina generale del rapporto
1.1. Assunzione
1.2 Diritti sindacali
1.3 Retribuzione
1.4 Indennità ed altri elementi retributivi 
1.5 Durata della prestazione 
1.6 Luogo della prestazione 
1.7 Assenze
1.8. Sanzioni disciplinari
1.9 Estinzione del rapporto
1.10 Assistenza integrativa 
1.11 Contrattazione integrativa
2. Particolari tipologie contrattuali 
2.1 Lavoro a termine
2.2 Contratto di somministrazione 
2.3 Lavoro a tempo parziale 
3. Previdenza integrativa
Titolo I - DISPOSIZIONI GENERALI
Art. 1 (Campo di applicazione)
Art. 2 (Durata, decorrenza, tempi e procedure di applicazione del contratto)
Titolo II - RELAZIONI SINDACALI
Art. 3 (Obiettivi e strumenti)
Art. 4 (Informazione)
Art. 5 (Confronto) 
Art. 6 (Organismo paritetico per l’innovazione)
Art. 7 (Contrattazione collettiva integrativa: soggetti, e materie) 
Art. 8 (Contrattazione collettiva integrativa: tempi e procedure)
Art. 9 (Contrattazione collettiva integrativa di livello territoriale)
Art. 10 (Clausole di raffreddamento) 
Titolo III - ORDINAMENTO PROFESSIONALE
Art. 11 (Commissione paritetica sui sistemi di classificazione professionale) 
Art. 12 (Conferma del sistema di Classificazione) 
Art. 13 (Area delle posizioni organizzative) 
Art. 14 (Conferimento e revoca degli incarichi per le posizioni organizzative)
Art. 15 (Retribuzione di posizione e retribuzione di risultato)
Art. 16 (Progressione economica all’interno della categoria)
Art. 17 (Disposizioni particolari sulle posizioni organizzative)
Art. 18 (Compensi aggiuntivi ai titolari di posizione organizzativa)
Art. 18-bis (Istituzione nuovi profili per le attività di comunicazione e informazione)
Titolo IV - RAPPORTO DI LAVORO
Capo I - Costituzione del rapporto di lavoro
Art. 19 (Contratto individuale di lavoro)
Art. 20 (Periodo di prova)
Art. 21 (Fascicolo personale) 
Capo II - Istituti dell’orario di lavoro
Art. 22 (Orario di lavoro)
Art. 23 (Turnazioni)
Art. 24 (Reperibilità) 
Art. 25 (Orario multiperiodale)
Art. 26 (Pausa)
Capo III - Conciliazione vita-lavoro
Art. 27 (Orario di lavoro flessibile)
Capo IV - Ferie e festività
Art. 28 (Ferie, recupero festività soppresse e festività del Santo Patrono)
Art. 29 (Disciplina sperimentale delle ferie fruibili ad ore)
Art. 30 (Ferie e riposi solidali) 
Capo V - Permessi, assenze e congedi
Art. 31 (Permessi retribuiti)
Art. 32 (Permessi orari retribuiti per particolari motivi personali o familiari)
Art. 33 (Permessi e congedi previsti da particolari disposizioni di legge) 
Art. 33-bis (Permessi brevi) 
Art. 34 (Congedi per le donne vittime di violenza) 
Art. 35 (Assenze per l’espletamento di visite, terapie, prestazioni specialistiche od esami diagnostici)
Art. 36 (Assenze per malattia)
Art. 37 (Assenze per malattia in caso di gravi patologie richiedenti terapie salvavita)
Art. 38 (Infortuni sul lavoro e malattie dovute a causa di servizio)
Art. 39 (Aspettativa per motivi familiari e personali)
Art. 40 (Altre aspettative previste da disposizioni di legge)
Art. 41 (Aspettativa per ricongiungimento con il coniuge che presti servizi all’estero)
Art. 42 (Norme comuni sulle aspettative)
Art. 43 (Congedi dei genitori) 
Art. 44 (Tutela dei dipendenti in particolari condizioni psicofisiche)
Art. 45 (Diritto allo studio) 
Art. 46 (Congedi per la formazione) 
Art. 47 (Servizio militare)
Art. 48 (Unioni civili)
Art. 49 (Disapplicazioni)
Capo VI - Formazione del personale
Art. 49-bis (Principi generali e finalità della formazione)
Art. 49-ter (Destinatari e processi della formazione)
Titolo V - TIPOLOGIE FLESSIBILI DEL RAPPORTO DI LAVORO
Capo I - Lavoro a tempo determinato
Art. 50 (Contratto di lavoro a tempo determinato)
Art. 51 (Trattamento economico-normativo del personale con contratto a tempo determinato)
Capo II - Somministrazione di lavoro a tempo determinato
Art. 52 (Contratto di somministrazione)
Capo III - Lavoro a tempo parziale
Art. 53 (Rapporto di lavoro a tempo parziale)
Art. 54 (Orario di lavoro del personale con rapporto di lavoro a tempo parziale) 
Art. 55 (Trattamento economico-normativo del personale con rapporto di lavoro a tempo parziale) 
Art. 56 (Disapplicazioni)
Titolo VI - SEZIONE PER LA POLIZIA LOCALE
Art. 56-bis (Personale destinatario delle disposizioni della presente Sezione)
Art. 56-ter (Prestazioni del personale in occasione di svolgimento di attività ed iniziative di carattere privato)
Art. 56-quater (Utilizzo dei proventi delle violazioni del codice della strada)
Art. 56-quinquies (Indennità di servizio esterno) 
Art. 56-sexies (Indennità di funzione)
Titolo VII - RESPONSABILITÀ DISCIPLINARE
Art. 57 (Obblighi del dipendente)
Art. 58 (Sanzioni disciplinari) 
Art. 59 (Codice disciplinare)
Art. 60 (Sospensione cautelare in corso di procedimento disciplinare) 
Art. 61 (Sospensione cautelare in caso di procedimento penale) 
Art. 62 (Rapporto tra procedimento disciplinare e procedimento penale) 
Art. 63 (Determinazione concordata della sanzione)
Titolo VIII - TRATTAMENTO ECONOMICO
Art. 64 (Incrementi degli stipendi tabellari)
Art. 65 (Effetti dei nuovi stipendi)
Art. 66 (Elemento perequativo) 
Art. 67 (Fondo risorse decentrate: costituzione)
Art. 68 (Fondo risorse decentrate: utilizzo) 
Art. 69 (Differenziazione del premio individuale)
Art. 70 (Misure per disincentivare elevati tassi di assenza del personale) 
Art. 70-bis (Indennità condizioni di lavoro)
Art. 70-ter (Compensi ISTAT)
Art. 70-quater (Indennità per il personale addetto alle case da gioco)
Art. 70-quinquies (Indennità per specifiche responsabilità) 
Art. 70-sexies (Fondo risorse decentrate presso le Unioni di Comuni) 
Art. 70-septies (Disposizioni per il personale delle categorie A e B) 
Art. 70-octies (Integrazione della disciplina della trasferta)
Art. 71 (Disapplicazioni)
Art. 72 (“Welfare” integrativo)
Art. 73 (Previdenza complementare)
Tabella A – Incrementi mensili dello stipendio tabellare
Tabella B – Nuovo stipendio tabellare 
Tabella C – Conglobamento dell’I.v.c. decorrenza 2010 nello stipendio tabellare
Tabella D – Elemento perequativo 
Dichiarazione congiunta n. 1
Dichiarazione congiunta n. 2
Dichiarazione congiunta n. 3
Dichiarazione congiunta n. 4
Dichiarazione congiunta n. 5
Dichiarazione congiunta n. 6
Dichiarazione congiunta n. 7
Dichiarazione congiunta n. 8
Dichiarazione congiunta n. 9


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top