Facebook Pixel

Gli appalti pubblici nella ripresa post-pandemica

Commento alla normativa speciale per l’attuazione del PNRR e alle altre disposizioni del Decreto Semplificazioni-bis
59,00 €
Disponibile

Autori Alessandro Massari, Dario Capotorto

Pagine 600
Autori Alessandro Massari, Dario Capotorto
Data ristampa
Data pubblicazione Novembre 2021
ISBN 8891654755
ean 9788891654755
Tipo Cartaceo + iLibro
Sottotitolo Commento alla normativa speciale per l’attuazione del PNRR e alle altre disposizioni del Decreto Semplificazioni-bis
Collana Appalti & Contratti
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Autori Alessandro Massari, Dario Capotorto

Pagine 600
Autori Alessandro Massari, Dario Capotorto
Data ristampa
Data pubblicazione Novembre 2021
ISBN 8891654755
ean 9788891654755
Tipo Cartaceo + iLibro
Sottotitolo Commento alla normativa speciale per l’attuazione del PNRR e alle altre disposizioni del Decreto Semplificazioni-bis
Collana Appalti & Contratti
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
Il volume intende approfondire, grazie ai contributi di autorevoli ed apprezzati esperti, le numerose e dirompenti novità introdotte nella materia dei contratti pubblici dal D.L. 77/2021 conv. in L. 108/2021 (Decreto “Recovery” o “Semplificazioni-bis”): dalla proroga del “regime transitorio” fino al 30.6.2023, alla nuova disciplina del subappalto; dalle norme speciali per i contratti PNRR-PNC (sia in fase di affidamento che di esecuzione), alle modifiche alle procedure sotto soglia; dalla nuova disciplina del Collegio consultivo tecnico alle numerose innovazioni al D.Lgs. 50/2016.

Tiene inoltre conto del Decreto “Infrastrutture”.

Numerose e inedite sono le questioni che si pongono agli operatori del settore nella nuova impostazione delineata dal PNRR, ove assume preminente valore “l’interesse nazionale alla sollecita e puntuale realizzazione degli interventi inclusi nei Piani”:
- il problematico rapporto tra le clausole di stabilità occupazionale, da un lato, e quelle di parità di genere e ricambio generazionale, dall’altro;
- la configurabilità di limiti eurounitariamente “sostenibili” al subappalto;
- la declinazione operativa delle nuove procedure sotto soglia, con particolare riguardo all’affidamento diretto emergenziale nel rispetto dei principi generali del Codice.

L’analisi delle nuove disposizioni è preceduta da un’introduzione che ricompone il complesso quadro normativo vigente.

Completa il volume il testo aggiornato del Codice dei contratti pubblici.

Dario Capotorto
Avvocato cassazionista con vasta esperienza nel contenzioso in materia di appalti (Partner presso Vinti & Associati). Professore a contratto di Diritto Amministrativo (Università di Cassino). Autore di monografie e saggi in tema di contrattualistica pubblica, regolazione e concorrenza.
Alessandro Massari
Avvocato amministrativista, Direttore della Rivista Appalti&Contratti online e mensile. Docente e autore di numerose monografie in materia di appalti pubblici. Coordinatore scientifico dei Master in contrattualistica pubblica organizzati da Formazione Maggioli.

➤ Con il testo aggiornato del Codice dei contratti pubblici

Contributi di: S. Bardelloni, D. Capotorto, P. Carbone, C. Ferrante, G.F. Maiellaro, A. Massari, E. Papponetti, I. Picardi, V. Tallini, S. Usai

L’acquisto dell’opera include l’accesso alla versione digitale iLibro, che permette: • la consultazione online; • l’utilizzo del motore di ricerca per parola e concetti all’interno del volume; • il collegamento diretto alla normativa (sempre aggiornata e in multivigenza), alla prassi e alla giurisprudenza citate nel testo.

Gli appalti pubblici tra fase emergenziale e prospettive di riforma sistemica
1. La fase emergenziale del PNRR e il decreto “semplificazioni-bis”
2. La legge delega per la riforma del quadro normativo dei contratti pubblici
3. La Legge europea 2019-2020 e le nuove modifiche al codice
4. Il d.l. 10 settembre 2021, n. 121 (c.d. decreto “infrastrutture”)
Capitolo I Il decreto “semplificazioni-bis”: prime misure di attuazione del PNRR italiano nel sistema dei contratti pubblici
1. Premessa: ratio e obiettivi dell’intervento normativo
2. L’architettura dell’intervento normativo
3. Le modifiche al codice dei contratti pubblici
3.1. Disposizioni urgenti in materia di affidamenti dei conces­sionari
3.2. Modifiche alla disciplina del subappalto
3.3. Le altre modifiche al testo del codice dei contratti pubblici
4. Le modifiche al decreto “semplificazioni”
5. Le modifiche al decreto “sblocca cantieri”
6. La nuova disciplina prescritta per le opere del PNRR e del PNC
6.1. Pari opportunità e inclusione lavorativa
6.2. Misure a favore delle piccole e medie imprese
6.3. Semplificazione delle procedure di affidamento
6.4. Semplificazioni in materia di esecuzione degli appalti
6.5. Semplificazioni degli acquisti di beni e servizi informatici
6.6. Semplificazioni per edilizia scolastica e sanitaria
7. Disciplina delle opere pubbliche di particolare complessità o di rilevante impatto elencate nell’allegato IV
Capitolo II Le novità in materia di subappalto dei contratti pubblici
1. Premesse sulla riforma in tema di subappalto dei contratti pub­blici
2. Struttura e contenuti della norma in sede di decretazione di urgenza
2.1. Gli artt. 49 e 52 del decreto “semplificazioni-bis” in generale e il relativo ambito di applicazione
2.2. L’art. 49 del decreto “semplificazioni-bis”
A) Disciplina a regime dal 1° giugno 2021 (art. 49, commi 1, lett. b), 3 e 4, del decreto “semplificazioni-bis”)
B) Disciplina transitoria dal 1° giugno 2021 al 31 ottobre 2021 (art. 49, comma 1, lett. a), del decreto “semplifi­cazioni-bis”)
C) Disciplina a regime dal 1° novembre 2021 (art. 49, comma 2, del decreto “semplificazioni-bis”)
2.3. L’art. 52 del decreto “semplificazioni-bis”
3. Modifiche alle norme del d.l. 77/2021 sul subappalto in sede di conversione in legge 108/2021
4. Profili di diritto transitorio
5. Ratio e finalità delle modifiche in tema di subappalto dei contratti pubblici
6. Prime considerazioni e aspetti critici e operativi delle modifiche del decreto “semplificazioni-bis” in tema di subappalto dei con­tratti pubblici
6.1. Sulla riforma in generale, sui limiti quantitativi e sulla di­screzionalità delle stazioni appaltanti
6.2. Sulle modifiche all’art. 105, comma 2, del codice con effetti dal 1° novembre 2021
6.3. Sulle modifiche all’art. 105, comma 5, del codice con effetti in via transitoria dal 1° giugno 2021 al 31 ottobre 2021
6.4. Sul rafforzamento delle previsioni di tutela sociale introdotte dalle norme in esame
6.5. Sulla responsabilità solidale tra appaltatore e subappalta­tore
6.6. Riflessioni conclusive
Capitolo III Gli appalti nel sotto soglia comunitario dopo la legge 108/2021
1. La cornice normativa
2. Le prime questioni istruttorie: obbligo o facoltà di applicare le norme emergenziali?
3. Applicazione delle norme emergenziali
4. Il momento di decorrenza del “termine di aggiudicazione”
5. Le procedure: l’affidamento diretto
5.1. Il procedimento e la procedura
5.2. Affidamento diretto “veicolato”
5.3. I rapporti tra fattispecie codicistica e fattispecie emergen­ziale
5.4. Affidamento diretto anche con atto unico
6. Le procedure negoziate dopo la legge 108/2021
6.1. Le questioni pratico/applicative poste dalla norma e l’inter­vento del MIMS
6.2. La rotazione e la dislocazione territoriale
6.3. La procedura negoziata nel sopra soglia
6.4. L’avviso sui risultati
6.5. Criteri di aggiudicazione nel sotto soglia
6.6. Le procedure negoziate emergenziali e l’affidamento diretto “mediato” dal confronto tra preventivi/operatori
7. Le ulteriori semplificazioni
8. L’intervento sostitutivo nel sotto soglia comunitario
Capitolo IV Pari opportunità generazionali e di genere negli appalti per la ripresa post-pandemica
1. Premesse: le opportunità economiche per le donne
2. Gli obiettivi di giustizia distributiva nel PNRR
3. I nuovi strumenti dello Stato consumatore per promuovere le pari opportunità di genere e generazionali nell’era post-pandemica
4. La compatibilità con il diritto europeo e le esperienze degli altri Stati membri
5. La dottrina dell’affirmative action e il dilemma regolatorio quando non c’è lavoro per tutti
6. Il rapporto antinomico con le clausole sociali di stabilità occu­pazionale
7. Conclusioni: la regolazione attuativa e i futuri sviluppi
Capitolo V La disciplina delle procedure di affidamento dei contratti pubblici PNRR e PNC
1. Introduzione
2. Sintesi delle disposizioni del Titolo V in materia di contratti pub­blici e delle principali modifiche introdotte al d.l. 76/2020 (decreto “semplificazioni”) e al d.l. 32/2019 (decreto “sblocca cantieri”)
2.1. L’art. 47, ‘‘Pari opportunità e inclusione lavorativa nei con­tratti pubblici, nel PNRR e nel PNC”
2.2. L’art. 47-quater, “Misure urgenti in materia di tutela della concorrenza nei contratti finanziati con le risorse del PNRR e del PNC”
2.3. L’art. 49, “Modifiche alla disciplina del subappalto”
2.4. L’art. 51, “Modifiche al decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76”
2.5. L’art. 52, “Modifiche al decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32 e prime misure di riduzione delle stazioni appaltanti”
2.6. L’art. 53, “Semplificazione degli acquisti di beni e servizi informatici strumentali alla realizzazione del PNRR e in materia di procedure di e-procurement e acquisto di beni e servizi informatici”
3. Le disposizioni speciali contenute nell’art. 48, commi da 2 a 7, del d.l. 77/2021, convertito dalla legge 108/2021
3.1. L’art. 48, comma 2
3.2. L’art. 48, comma 3
3.3. L’art. 48, comma 4
3.4. L’art. 48, comma 5
3.5. L’art. 48, comma 6
3.6. L’art. 48, comma 7
4. Considerazioni conclusive
Capitolo VI Semplificazioni in materia di esecuzione dei contratti pubblici PNRR e PNC
1. Premessa
2. L’esercizio del potere sostitutivo
3. Efficacia del contratto di appalto
4. Premio di accelerazione e penali
5. Considerazioni conclusive
Capitolo VII PNRR e trasformazione digitale: procedure semplificate per l’acquisizione di beni e servizi informatici e nuovi assetti di governance
1. Premessa. L’approvvigionamento di beni e servizi informatici quale strumento necessario per la realizzazione della c.d. “trasfor­mazione digitale” e le previsioni derogatorie al d.lgs. 50/2016
2. Il ricorso alle procedure semplificate per gli acquisti di beni e servizi informatici (art. 53, comma 1)
2.1. Le procedure di affidamento “ordinarie” ed “emergenziali”
2.2. Le procedure di affidamento “in deroga” del decreto “sem­plificazioni-bis”
3. La stipula immediata del contratto (art. 53, comma 2)
4. Nuovi assetti di governance (art. 53, commi 3-4) e sistemi di interconnessione dei dati (comma 5): il fascicolo virtuale dell’o­peratore economico
5. Conclusioni
Capitolo VIII La disciplina del collegio consultivo tecnico dopo il decreto “semplificazioni”
1. I precedenti del collegio consultivo tecnico
2. L’ambito di applicazione delle disposizioni circa il collegio con­sultivo tecnico
3. Le finalità e i compiti del collegio consultivo tecnico
4. I tempi e le modalità di costituzione del collegio consultivo tecnico, le funzioni del presidente e gli adempimenti delle parti successivi alla costituzione
5. Le incongruenze e le carenze dell’art. 6 del d.l. 76/2020 circa: a) la qualificazione dei componenti del collegio designati; b) la mancata individuazione di soggetto che possa designare il componente non indicato da una parte; c) l’omessa disciplina della ricusazione e della revoca dei componenti designati; d) la rinunzia all’incarico del componente del collegio
6. La ripartizione dei costi del collegio consultivo tecnico e il proble­ma della determinazione dell’onorario dei suoi componenti
7. Lo svolgimento dell’attività da parte del collegio consultivo tec­nico
8. La conclusione dell’attività del collegio consultivo tecnico
9. Il collegio consultivo tecnico nella fase antecedente all’esecuzione
10. Considerazioni conclusive
APPENDICE NORMATIVA
Codice dei contratti pubblici
D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 - Codice dei contratti pubblici (testo come da ultimo aggiornato con la legge 9 novembre 2021, n. 156, di conversione, con modificazioni, del d.l. 10 settembre 2021, n. 121)
Autori

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Gli appalti pubblici nella ripresa post-pandemica