SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
Il Trust

Il Trust

Aspetti operativi e pianificazione del patrimonio

Autori Nicola Tilli, Stefano Mingardi
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 280
Pubblicazione Gennaio 2021 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891646934 / 9788891646934
Collana Collana Legale - L'Attualità del diritto

• Istituzione e gestione del trust
• Aspetti fiscali dell’istituto
• La Compliance e i Data trust
• Modelli standard autogenerati

Prezzo Online:

31,00 €

29,45 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

L’opera affronta l’istituto del trust con un linguaggio semplice ma tecnico e si caratterizza per un taglio fortemente pratico – operativo, che rispecchia l’esperienza degli Autori in materia.

Il volume tratta delle modalità di pianificazione del patrimonio, a partire dall’atto istitutivo del trust, sino alla sua gestione materiale, toccando anche gli aspetti fiscali.

L’opera include alcuni modelli standard di istituzione del trust, nonché massime giurisprudenziali rilevanti in materia, in modo da supportare al meglio il professionista che si trovi ad approcciare l’istituto in esame.

In particolare, vengono presentati alcuni modelli di compliance del sistema del trust e modelli standard autogenerati, seguiti da trustee professionali, evidenziando così le regole che i gestori di un trust dovrebbero darsi per garantire correttezza e professionalità a chi ha affidato loro dei beni.

Nicola Tilli
Avvocato in Milano dal 1996, Cassazionista, Founding Partner del network di studi legali internazionalistici Novastudia Professional Alliance. Autore di varie pubblicazioni per primarie case editrici giuridico-professionali. Ha collaborato negli ultimi venticinque anni con l’Istituto di diritto civile (cattedra di diritto comparato) Università Statale di Milano, Libera Università di Castellanza (LUIC), Università Bocconi di Milano, Università del Piemonte Orientale e con incarichi di docenza o lecturer presso Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino, LUISS di Roma, Università di Parma. Trainer di Business School Il Sole 24 Ore, IKN, AIIA (Ass. Internal Auditors) È consulente e DPO per primarie imprese).
Stefano Mingardi
Dottore in giurisprudenza, dal 2011 è full-member di STEP (Society of Trustee and Estate Pratictioners) e dal 2014 dirige la Divisione Trusts – Pianificazione Patrimoniale e Attività Fiduciarie dello Studio Legale Associato Martinez & Novebaci di Milano.

Prefazione

Introduzione

Capitolo I – Origini storiche dell’istituto

Capitolo II – Le fonti per il riconoscimento dei trusts

2.1. La Convenzione de l’Aja e l’ordinamento interno  

2.2. I trusts interni  

2.3. Trust e trascrizioni nel sistema tavolare  

Capitolo III – Cosa si intende per trust

Capitolo IV – Istituire un trust

4.1. Gli attori del trust  

4.2. La forma dell’atto istitutivo  

4.3. L’effetto giuridico – la segregazione patrimoniale  

4.4. Il trust autodichiarato  

Capitolo V – L’atto istitutivo

5.1. Le premesse  

5.2. Istituzione del trust  

5.3. Durata  

5.4. Il guardiano: figura facoltativa o obbligatoria?  

5.5. Il Fondo in trust  

5.5.1. I sottofondi  

5.5.2. Fondo in trust e il compito  

5.5.3. Quali beni possono costituire il Fondo in trust  

5.5.4. Fondo in trust e obbligazioni  

Capitolo VI – Il trustee

6.1. Nozione di trustee  

6.2. I poteri generali del trustee

6.3. Istituente e riserva di poteri: limiti ed opportunità  

6.4. L’avvicendamento nell’ufficio di trustee  

6.4.1. Dimissioni o rinuncia  

6.4.2. Revoca  

6.4.3. Decadenza  

6.4.4. Morte del trustee  

6.4.5. Pluralità di trustee  

6.4.6. Fallimento o incapacità del trustee  

Capitolo VII – Il guardiano

7.1. Le funzioni del guardiano  

7.2. Il guardiano: ufficio necessario o opzionale  

7.3. Avvicendamento nell’ufficio di guardiano  

Capitolo VIII – I beneficiari

8.1. Nozione di beneficiario  

8.2. La posizione giuridica del beneficiario  

Capitolo IX – La riservatezza

Capitolo X – Il Regolamento del trust

Capitolo XI – Quando impiegare un trust

11.1. Trust per la famiglia  

11.2. Trust per la tutela del patrimonio familiare  

11.3. Trust per la tutela di soggetti deboli  

11.4. Trust per coppie di fatto  

11.5. Il trust per l’impresa e l’imprenditore  

11.5.1. Il trust per la detenzione di partecipazioni societarie

11.5.1.1. Il trust holding  

11.5.1.2. Il trust per l’attuazione di patti parasociali e/o di sindacato

11.5.1.3. Il trust per il passaggio generazionale

11.5.1.4. Il trust per la gestione di “stock options”  

11.5.1.5. Il trust nelle operazioni di M&A  

11.5.2. Il trust per la liquidazione: il trust a supporto dei piani di risanamento ex art. 67 lett. d) L.F.  

11.6. Il trust a scopo di garanzia  

11.6.1. Il trust come strumento di garanzia delle obbligazioni e la particolare figura dell’escrow o trust account

11.6.2. Le ragioni della preferibilità del trust rispetto al pegno (ed al pegno rotativo)  

11.6.3. Le ragioni della preferibilità del trust rispetto all’ipoteca

11.6.4. Trust e operazioni immobiliari: i vantaggi connessi al suo utilizzo nell’ipotesi di contratto di mutuo  

11.6.5. Il trust a scopo di garanzia nelle operazioni di commercio internazionale: trust e credito documentario e l’indenture trust  

11.6.6. Il trust nelle operazioni di emissione di prestiti obbligazionari: il rapporto con la cartolarizzazione dei crediti

11.7. Trust e crowdfunding – Club deal – Spac  

Capitolo XII – Il trust e gli altri strumenti di pianificazione patrimoniale

12.1. Trust e fondo patrimoniale  

12.2. Trust e polizze assicurative  

12.3. Trust e Fondazione  

12.4. Trust e patto di famiglia  

12.5. Trust e patti parasociali e/o di voto  

12.6. Trust e mandato fiduciario  

12.7. Trust e vincolo di destinazione 2645 ter  

12.8. Trust e patrimonio destinato ad uno specifico affare ex art. 2447 bis

Capitolo XIII – Cenni sulla fiscalità dei trust

13.1. Inquadramento fiscale del trust, soggettività passiva  

13.2. Residenza fiscale del trust  

13.3. Imposte dirette. Adempimenti tributari e tassazione del trust

13.4. Imposte dirette. Trasferimento di beni al trust

13.5. Imposte dirette. I trasferimenti operati dal trust  

13.6. Imposte dirette. Natura e tassazione dei redditi attribuiti ai beneficiari  

13.7. Le imposte indirette  

13.8. Il monitoraggio fiscale  

13.9. L’imposta sul valore degli immobili esteri e delle attività finanziarie estere

13.10. Imposta municipale sugli immobili  

13.11. Aspetti patologici del trust: l’interposizione  

13.12. La rendicontazione

Capitolo XIV – Introduzione alla compliance d’impresa nella gestione di un trust

14.1. Il Documento Duty of Care contenente i doveri e le policies del trustee

14.2. I Data Trust  

14.3. Protocollo antiriciclaggio  

Capitolo XV – Alcuni atti istitutivi di trust e un atto di dotazione

15.1. Introduzione ai modelli standard di un atto istitutivo di trust

Capitolo XVI – Alcune massime di giurisprudenza sul trust


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top