Kintsugi Thinking - Manutenzione dell’ambiente costruito nell’era ecologica e digitale

 
di Massimo Lauria, Maria Azzalin
Cartaceo
Special Price 15,20 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 16,00 €
Disponibile
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita
Kintsugi Thinking è sintesi dialettica, provocatoria e reazionaria al tempo stesso, della trasposizione al settore delle costruzioni del principio che i Maestri Zen pongono alla base dell’antica arte giapponese dell’aggiustare - il Kintsugi - che consiste nel riparare pentole, tazze e ciotole utilizzando l’oro per rinsaldarne i frammenti di ceramica. Prendersi cura di ciò che è stato danneggiato offre una nuova opportunità, una nuova promessa di vita da cui può derivarne una storia ancora più preziosa.

Kintsugi Thinking, in questa prospettiva, esprime l’esigenza e l’urgenza di riflettere sull’attenzione dovuta agli habitat e all’abitare contemporaneo, al costruire, alle eredità ecologiche, alla svolta digitale in atto, al ruolo che in queste dinamiche svolgono l’informazione, la conoscenza, la responsabilità.

Attenzione che diviene preoccupazione per le generazioni attuali e future. È metafora di centralità dell’uomo, resilienza, sostenibilità.

Assume e fa propri gli approcci del pensiero laterale, l’osservazione del problema da angolazioni diverse, non convenzionali, che consentono di esplorare idee, intuizioni, soluzioni fuori dal consueto dominio di conoscenza e dalla rigida catena logica.

Suggerisce le metriche e il passo per accompagnare un utilizzo pervasivo di approcci teorici, così come di metodi e strumenti applicativi in grado di istruire le azioni di conservazione e trasformazione.

Processi entropici che il Kintsugi Thinking, in una rinnovata etica dell’homo faber, chiama a confrontarsi con le sue quattro dimensioni ontologiche - quella dell’aver cura, quella ecologica, quella digitale, quella informazionale - indissolubilmente associate
ad un grande progetto di manutenzione dell’ambiente costruito e di cura del pianeta.

Massimo Lauria
Architetto, PhD, è Professore Ordinario di Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, dell’Energia, dell’Ambiente e dei Materiali dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Svolge attività di ricerca nel campo
del progetto di trasformazione dell’ambiente costruito, del Building Construction, del Management del Processo Edilizio, con particolare attenzione alla fase di gestione del ciclo di vita degli edifici e delle connesse azioni di pianificazione e attuazione
delle attività di Manutenzione.

Maria Azzalin
Architetto, PhD, è RtdA in Tecnologia dell’Architettura presso il Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Svolge attività di ricerca sui temi della Manutenzione edilizia e della valutazione del ciclo di vita degli edifici con riferimento agli studi sulla durabilità di materiali e componenti. Temi oggi approfonditi e declinati all’interno delle tematiche connesse alla digitalizzazione del settore delle costruzioni e agli approcci Digital Twin.
Pagine 182
Data pubblicazione Giugno 2023
Data ristampa
ISBN 8891662224
ean 9788891662224
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 14,8x21
Massimo Lauria, Maria Azzalin
Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Kintsugi Thinking - Manutenzione dell’ambiente costruito nell’era ecologica e digitale

Consegna in 48h
in tutta Italia

Leggi le condizioni di spedizione

Resi facili
entro 10 gg

Leggi la politica sui resi

Pagamenti sicuri
e verificati

Leggi i metodi d'acquisto