SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

La competenza per territorio nella circolazione stradale

La competenza per territorio nella circolazione stradale

Autori Carmine Lattarulo
Editore Maggioli Editore
Formato Ebook
Dimensione pdf
Pagine 138
Pubblicazione Marzo 2019 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891630032 / 9788891630032
Collana eBook

Carmine Lattarulo, Avvocato cassazionista; si occupa in prevalenza di diritto assicurativo, bancario e responsabilità medica.

Prezzo Online:

12,90 €

Disponibilità: Disponibile

* Campi obbligatori

Prezzo Online:
12,90 €

Disponibilità: Disponibile

Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Scopo del presente lavoro è rappresentare, in via sistematica, che il danneggiato nella circolazione stradale può adire l’autorità giudiziaria corrispondente al luogo della sua residenza o domicilio, osservando le stesse norme del codice di procedura civile, norme e provvedimenti comunitari, principi dettati dalla Suprema Corte.

Capitolo I – Competenza per territorio nel codice
1. La ratio della competenza per territorio
2. Art. 18 c.p.c.: foro della residenza del convenuto responsabile
3. Art. 19 c.p.c.: foro della sede dell’impresa assicuratrice
4. Art. 20 c.p.c.: foro del luogo ove si è verificato l’incidente
5. Art. 20 c.p.c.: foro del luogo del pagamento del risarcimento
6. La ratio del legislatore
Capitolo II – Competenza per territorio del danneggiato: un principio europeo
1. Regolamento CEE 22 dicembre 2000 n. 44; Regolamento CEE 12 dicembre 2012 n. 1215
2. Direttiva CEE 16 maggio 2000 n. 26; Direttiva CEE 11 maggio 2005 n. 14
3. Corte di giustizia 13 dicembre 2007 n. 463
4. Direttiva CEE 22 giugno 1988 n. 357; Direttiva CEE 16 maggio 2000 n. 26; Direttiva CEE 25 novembre 2009 n. 138; Direttiva CEE 5 novembre 2002 n. 83. Rilettura dell’art. 20 c.p.c.
5. I regolamenti
6. Le direttive
Capitolo III – Competenza per territorio del danneggiato: un principio italiano
1. Cassazione Civile Sezioni Unite 13 ottobre 2009 n. 21661; Cassazione Civile Sezione VI 12 gennaio 2015 n. 271
2. Art. 16 del decreto legislativo 7 settembre 2005 n. 209
3. Art. 10 del decreto del Presidente della Repubblica 16 gennaio 1981 n. 45
4. Combinato disposto degli artt. 20 c.p.c. e 1182 c.c.
5. Art. 20 c.p.c.: luogo in cui si consuma il danno
6. Figura del danneggiato assimilabile a quella del consumatore
7. Proposta di modifica degli artt. 18, 19 e 20 c.p.c.
Capitolo IV – Competenza per territorio dinamica
1. Eccezione non rilevabile d’ufficio
2. Il forum shopping
3. Stato e grado dell’eccezione
4. Modalità dell’eccezione
5. Onere della prova dell’assicuratore e conseguenze
6. Una particolare modalità del rilievo: il domicilio
Capitolo V – Il foro della parte lesa in altri istituti
1. Il foro del diritto di accesso ai documenti dell’assicuratore
2. Il foro delle sanzioni amministrative per violazione di norme del codice della strada
3. Derogabilità del foro della pubblica amministrazione
4. Il foro nelle controversie di lavoro
5. Il foro nei crediti alimentari e nei contratti a distanza
6. Il foro nel trasporto aereo: giurisdizione italiana
7. Il foro nel trasporto aereo: competenza italiana
8. Il foro nelle controversie contro l’avvocato
Capitolo VI – Riflessioni conclusive
1. Profili di incostituzionalità dell’art. 19 c.p.c.
2. Il luogo di residenza e domicilio del danneggiato è foro competente
Capitolo VII – Appendice normativa e giurisprudenziale


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top