Multi-Agency

Gruppi collaborativi nella complessità
Prezzo speciale 11,40 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 12,00 €
Disponibile

Autori Emilio Vergani

Pagine 88
Data pubblicazione Aprile 2022
Data ristampa
ISBN 8891658081
ean 9788891658081
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Gruppi collaborativi nella complessità
Collana Sociale & Sanità
Editore Maggioli Editore
Dimensione 15x21
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Emilio Vergani

Pagine 88
Data pubblicazione Aprile 2022
Data ristampa
ISBN 8891658081
ean 9788891658081
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Gruppi collaborativi nella complessità
Collana Sociale & Sanità
Editore Maggioli Editore
Dimensione 15x21
Chiunque si sia misurato con problemi complessi (organizzativi, educativi, ambientali e così via) avrà avuto ampia prova del fatto che nessuna singola agenzia – per quanto organizzata e preparata – può, da sola, farvi fronte.

Da questa evidenza l’autore inizia la sua indagine – passando attraverso la conoscenza inespressa studiata da Polanyi, i pensieri lenti e veloci di Kahneman nonché i principi della complessità esposti da Morin – per arrivare a riconoscere come siano i gruppi multi-agency la formula che, meglio di altre, può aiutare a fronteggiare i problemi più sfidanti, anche se tali gruppi, nei fatti, sono tutt’altro che facili da progettare e ottenere.

Se, infatti, la struttura multi-agency di un gruppo collaborativo è il risultato di un percorso culturale e organizzativo, allora occorre conoscere quale sia l’itinerario che si deve seguire per raggiungere tale struttura; il volume accompagna il lettore nella scoperta delle fasi da seguire nonché dei rischi che si possono incontrare, fino a riconoscere all’errore un valore euristico insostituibile per i gruppi collaborativi tesi alla ricerca e alla sperimentazione di soluzioni non standard.

Come si legge nella postfazione di Giovanni Devastato «ripensare i quadri conoscitivi della realtà, interrogare le frontiere, oltrepassare i confini, istituire ontologie plurali con “la potenza delle menti associate” e fare tutto ciò, possibilmente, con facili equazioni esteticamente belle e gradevolmente eleganti, proprio come il nostro universo più profondo, è l’ardua ma praticabile sfida che l’autore ci lancia».

Emilio Vergani
Esperto di valutazione e analisi organizzativa. Presidente di Socialhub, insegna Metodi e tecniche della progettazione sociale presso l’università Lumsa Santa Silvia, a Palermo. Ha pubblicato Bisogni sospetti (Maggioli, 2010), Costruire visioni (Exorma, 2012), Progettare. Dialoghi intorno a una pratica generativa (Navarra, 2016), Errori organizzativi. Compendio per principianti (Biblis, 2021).

Chiunque si sia misurato con problemi complessi (organizzativi, educativi, ambientali e così via) avrà avuto ampia prova del fatto che nessuna singola agenzia – per quanto organizzata e preparata – può, da sola, farvi fronte.

Da questa evidenza l’autore inizia la sua indagine – passando attraverso la conoscenza inespressa studiata da Polanyi, i pensieri lenti e veloci di Kahneman nonché i principi della complessità esposti da Morin – per arrivare a riconoscere come siano i gruppi multi-agency la formula che, meglio di altre, può aiutare a fronteggiare i problemi più sfidanti, anche se tali gruppi, nei fatti, sono tutt’altro che facili da progettare e ottenere.

Se, infatti, la struttura multi-agency di un gruppo collaborativo è il risultato di un percorso culturale e organizzativo, allora occorre conoscere quale sia l’itinerario che si deve seguire per raggiungere tale struttura; il volume accompagna il lettore nella scoperta delle fasi da seguire nonché dei rischi che si possono incontrare, fino a riconoscere all’errore un valore euristico insostituibile per i gruppi collaborativi tesi alla ricerca e alla sperimentazione di soluzioni non standard.

Come si legge nella postfazione di Giovanni Devastato «ripensare i quadri conoscitivi della realtà, interrogare le frontiere, oltrepassare i confini, istituire ontologie plurali con “la potenza delle menti associate” e fare tutto ciò, possibilmente, con facili equazioni esteticamente belle e gradevolmente eleganti, proprio come il nostro universo più profondo, è l’ardua ma praticabile sfida che l’autore ci lancia».

Emilio Vergani
Esperto di valutazione e analisi organizzativa. Presidente di Socialhub, insegna Metodi e tecniche della progettazione sociale presso l’università Lumsa Santa Silvia, a Palermo. Ha pubblicato Bisogni sospetti (Maggioli, 2010), Costruire visioni (Exorma, 2012), Progettare. Dialoghi intorno a una pratica generativa (Navarra, 2016), Errori organizzativi. Compendio per principianti (Biblis, 2021).

Introduzione

1. Semplice, quindi sbagliato

2. Riunirsi non basta

3. Quattro situazioni-studio

4. A che punto siamo?

5. Costruire gruppi collaborativi multi-agency

6. Valore dell’errore, senso del fallimento

7. Zone grigie

Una via di uscita. Postfazione in forma di saggio breve di Giovanni Devastato

Bibliografia

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Multi-Agency