Reti ecologiche e infrastrutture verdi

 
Prezzo speciale 17,10 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 18,00 €
Disponibile

Autori Carlo Peraboni

Autori Carlo Peraboni
Pagine 198
Data pubblicazione Novembre 2010
ISBN 883876011X
ean 9788838760112
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Carlo Peraboni

Autori Carlo Peraboni
Pagine 198
Data pubblicazione Novembre 2010
ISBN 883876011X
ean 9788838760112
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22

Il progetto della rete ecologica, che rappresenta una strategia utilizzata per la conservazione della biodiversità, sta trovando sempre maggiore diffusione specie laddove il territorio ha subito una forte antropizzazione e degli elementi di naturalità residui si presentano come frammenti sostanzialmente isolati tra loro. In questi contesti si avverte l'esigenza di progettare collegamenti, opportunamente equipaggiati, allo scopo di permettere gli scambi tra la fauna insediata, favorendo la conservazione e l'arricchimento della diversità genetica, base primaria per la permanenza delle specie nel territorio. Nella prima parte vengono presentate alcuni approfondimenti sul modello concettuale della rete, il suo utilizzo nel progetto di conservazione delle risorse naturali e le relazioni che la rete ecologica stabilisce con gli strumenti di pianificazione, nell'ambito dei modelli di sviluppo del territorio che integrano esigenze antropiche e conservazione della natura. Nella seconda parte il libro affronta il tema della rete ecologica non solo come sistema di habitat e di connessioni per la biodiversità, ma anche come fornitrice di servizi ecosistemici per le attività umane, presentando alcune iniziative, esito di una ricognizione svolta in ambito internazionale, orientate al progetto dell'infrastruttura verde. La visione multifunzionale dell'infrastruttura verde permette di generare un quadro progettuale articolato, capace di ri-comporre il sistema delle aree naturali, i paesaggi agricoli, gli spazi frammentati delle frange periurbane e gli spazi interclusi del paesaggio urbano. Carlo Peraboni, architetto, ricercatore presso il Dipartimento di Architettura e Pianificazione del Politecnico di Milano, svolge attività didattica presso la Facoltà di Architettura e Società. E' autore di saggi e articoli, pubblicati su volumi e riviste, relativamente ai temi dell'integrazione tra le strategie di conservazione e tutela ambientale e la pianificazione urbana e territoriale. Collabora alla redazione di studi e ricerche sul tema della pianificazione degli spazi aperti e delle reti ecologiche.

da impostare

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Reti ecologiche e infrastrutture verdi