Facebook Pixel

I luoghi della persona e le persone senza luogo

 
Prezzo speciale 13,30 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 14,00 €
Disponibile

Autori Paolo Morozzo della Rocca

Autori Paolo Morozzo della Rocca
Pagine 110
Data ristampa
Data pubblicazione Luglio 2017
ISBN 8891624284
ean 9788891624284
Tipo Cartaceo
Collana Università: Scienze economiche e sociali
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Paolo Morozzo della Rocca

Autori Paolo Morozzo della Rocca
Pagine 110
Data ristampa
Data pubblicazione Luglio 2017
ISBN 8891624284
ean 9788891624284
Tipo Cartaceo
Collana Università: Scienze economiche e sociali
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Il civilista, come è noto, comprende tra i suoi studi quello dei luoghi sia della presenza fisica che dell’attività giuridica della persona. L’amministrativista rapporta invece questi oggetti di studio del civilista alle esigenze di governo dei territori ed alle politiche pubbliche. La registrazione in via amministrativa della popolazione resi- dente è quindi materia privilegiata di confluenza ma anche di rielaborazione delle categorie civilistiche. L’obiettivo primo del sistema anagrafico, lungi dal poter contraddire la definizione civilistica di residenza, dovrebbe ovviamente essere quello della registrazione di tutti i residenti nei rispettivi luoghi di stabile dimora, evitando che tale essenziale funzione demografica sia indebolita da altre istanze o preoccupazioni. D’altra parte, poiché di una residenza in senso civilistico la persona potrebbe mancare, come nel caso dei cosiddetti “senza fissa dimora”, è opportuno che a questa mancanza il diritto anagrafico ponga rimedio con lo strumento della do- miciliazione, esso pure mutuato dal diritto civile e oggetto di controversia tra coloro che sostengono trattarsi di un domici- lio anagrafico sostanzialmente elettivo e quelli che ricondu- cono il requisito legale di effettività del domicilio anagrafico alla nozione di domicilio generale della persona. Considerata poco attrattiva sul piano scientifico, la disciplina della residenza anagrafica ha tuttavia necessità di interpre-  ti che sappiano descriverne concetti e funzioni, restituendo entrambi alla piena consapevolezza degli operatori e del legislatore.

(itinerari di diritto civile ed anagrafico)

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:I luoghi della persona e le persone senza luogo