L' infermiere di famiglia e di comunità

 
Prezzo speciale 15,20 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 16,00 €
Disponibile

Autori Maila Mislej, Flavio Paoletti

Pagine 157
Data pubblicazione Gennaio 2008
Data ristampa
Autori Maila Mislej, Flavio Paoletti
ISBN 8838740607
ean 9788838740602
Tipo Cartaceo
Collana Sociale & Sanità
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Maila Mislej, Flavio Paoletti

Pagine 157
Data pubblicazione Gennaio 2008
Data ristampa
Autori Maila Mislej, Flavio Paoletti
ISBN 8838740607
ean 9788838740602
Tipo Cartaceo
Collana Sociale & Sanità
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22

Nella dialettica tra comunità, persona, famiglia e sistema solidale, una dialettica oggi sempre più difficile a causa dei mutamenti demografici in atto, si inserisce l'infermiere di comunità e di famiglia: due aree di competenza differenziate e complementari, che obbligano a un ripensamento profondo del ruolo e della professione, dal punto vista clinico, sociale e organizzativo. In queste pagine l'attenzione si concentra su storie che riuniscono, senza soluzione di continuità, bambini, adulti, anziani e le loro comunità. Storie dove le competenze e le capacità tecniche storiche dell'infermiere sorreggono quelle innovative. in cui le relazioni intense dei protagonisti mettono in moto la creatività e la capacità di attivare risorse, anche eterodosse, per sviluppare interventi partecipati di prevenzione e percorsi assistenziali condivisi e personalizzati. Apparirà ancora più chiaro che l'assistenza non può e non deve essere standardizzata, ma deve essere personalizzata a seconda delle esigenze delle persone e delle caratteristiche delle comunità. "Questo libro - tecnico e coinvolgente - dovrebbe finire in mano a tante persone... Sono pagine che parlano alle nostre esistenze. Alla vita di chi ha dedicato le proprie giornate al sociale. a chi si è appena affacciato a quello che, probabilmente, domani sarà il suo lavoro. a coloro che comunque nutrono interesse, più con il cuore che con la mente, a fatti e vicende che toccano uomini e donne soprattutto nel periodo della difficoltà e dell'abbandono" (dalla Presentazione di don Mario Vatta).

E il diritto di vivere a casa anche quando sembra impossibile... (Sociale & Sanità)

Prefazione di DANILO MASSAI
Presentazione di DON MARIO VATTA
Introduzione di MAILA MISLEJ
1. Etica e diritti di MAILA MISLEJ
1.1 Laddove i grandi interessi economici si muovono, anche grandi-piccoli delitti possono essere commessi
1.2 Il povero non conosce diritti né salute
1.3 Gli anziani in Italia e a Trieste: solitudine, fragilità e disabilità
1.4 Contrastare l’istituzionalizzazione aggredendo fenomeni prioritari
2. L’infermiere di famiglia e di comunità di MAILA MISLEJ
2.1 Il viaggio omerico a Lussino
2.2 Mario, il Pianista e la presa in carico
2.3 Il diritto di vivere a casa anche quando sembra impossibile
2.4 Il nido terapeutico per i nostri piccoli malati
2.5 Partire da un’ulcera per realizzare una svolta
2.6 Prevenire la disidratazione e riannodare i nodi del tessuto sociale
2.7 Cara Maila
3. La presa in carico e le azioni sui fenomeni prioritari di MAILA MISLEJ
3.1 Il servizio infermieristico domiciliare dei Distretti
3.2 La continuità assistenziale infermieristica
3.3 L’incontinenza urinaria: problema sottostimato
3.4 La prevenzione delle lesioni da decubito
3.5 Chi è l’infermiere di comunità? Conclusioni
4. Dalla prestazione alla presa in carico attraverso il riconoscimento dei diritti di FLAVIO PAOLETTI
4.1 Diritti e riforme: una gestazione trentennale dei servizi territoriali
4.2 Il case management
d4.3 Il case manager e il progetto assistenziale personalizzato
4.4 La Commissione aziendale per la promozione del case manager e del progetto assistenziale individuale (PAI)
4.5 Gli outcome del modello
5. Infermieri di comunità e di pronto soccorso per un approccio integrato ai problemi dell’anziano di GIANFRANCO SANSON
6. La validazione del modello con le ricerche sperimentali di MAILA MISLEJ e FLAVIO PAOLETTI
6.1 Gli assistiti affetti da Bronco-Pneumopatia Cronico-Ostruttiva (BPCO) in carico al servizio infermieristico domiciliare hanno una riduzione dei ricoveri e delle giornate di degenza. Studio sperimentale su campioni appaiati
6.2 Gli assistiti in carico al servizio infermieristico domiciliare (SID), indipendentemente dalla patologia di attivazione, hanno una riduzione dei ricoveri medici e delle giornate di degenza. Studio sperimentale su campioni appaiati
6.3 Conclusioni
Allegato 1 Stralcio dell’Atto aziendale sul Servizio Infermieristico Aziendale, Delibera del D.G. n. 628 del 20 ottobre 2006, art. 24
Bibliografia per citazione
Bibliografia
Ringraziamenti

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:L' infermiere di famiglia e di comunità