Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio

 
Prezzo speciale 23,75 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 25,00 €
Disponibile

Autori Autori Vari

Pagine 486
Autori Autori Vari
Data pubblicazione Gennaio 2016
ISBN 8891615725
ean 9788891615725
Tipo Cartaceo
Collana Devolution Club
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Autori Vari

Pagine 486
Autori Autori Vari
Data pubblicazione Gennaio 2016
ISBN 8891615725
ean 9788891615725
Tipo Cartaceo
Collana Devolution Club
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Il volume raccoglie i lavori e gli ulteriori spunti di riflessione emersi dal dibattito scaturito dalle giornate di studio, organizzate nell’ambito del PRIN 2010-2011 “Giurisdizione e Pluralismi”, su Le trasformazioni costi- tuzionali del secondo millennio. Scenari e prospettive dall’Europa all’A- frica, che si sono svolte presso l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro l’8 e 9 luglio 2013. Nei saggi si affronta la problematica delle  transizioni e delle trasformazioni costituzionali in alcune aree ad alto tasso di “plu- ralismi culturali”, quali i contesti africani, alcune esperienze dell’Europa balcanica e la federazione russa.

Non può negarsi la configurazione dicotomica delle espressioni linguisti- che di “transizione costituzionale” e di “trasformazione costituzionale”. Da una parte, la transizione e la trasformazione sono processi, per loro natura dinamici, con la differenza che la transizione comporta il passag- gio tra due regimi giuridici ben identificati nei loro elementi costituitivi e caratterizzanti, generalmente appartenenti a forme di stato differenti, e dunque un mutamento dell’identità dello stato, mentre la trasformazione è un concetto dinamico impiegato sovente dalla dottrina giuridica occi- dentale per descrivere quei mutamenti che consentono l’evoluzione degli ordinamenti giuridici pur preservandone la loro identità costituzionale. Invece il concetto di “Costituzione” indica quel complesso di regole che identificano un dato ordinamento e destinate a durare nel tempo e sovente rappresentano il punto di arrivo del processo di transizione.

Preso atto del fatto che la principale problematica dei processi di tran- sizione costituzionale nelle aree considerate resta quella della concreta esportabilità dello Stato di diritto, nel volume si propone uno studio non limitato a proporre la mera riproducibilità di formule tecniche, procedu- rali e sostanziali tipiche del costituzionalismo occidentale. Al contrario, tutti i contributi sottendono una chiave di lettura che si sforza di “in- travedere”, ossia di vedere attraverso la cristallizzazione di costruzioni giuridiche inventate, perché estranee a quel contesto storico-politico, «un modello di Stato nuovo, costruito attraverso la negazione dei requisiti del- lo Stato occidentale».


Scenari e prospettive dall’Europa all’Africa

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Le trasformazioni costituzionali del secondo millennio