SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Informiamo i clienti che l’ecommerce Maggioli Editore è operativo,
gli ordini di volumi disponibili in magazzino vengono affidati al corriere in 24 ore lavorative. 
A causa dell'emergenza Covid-19 i tempi di gestione delle spedizioni da parte dei corrieri potrebbero essere più lunghi del consueto.

Sconto 5%
Concorso a cattedra - Competenze, metodologie e tecnologie didattiche

Concorso a cattedra - Competenze, metodologie e tecnologie didattiche

Manuale di preparazione per le scuole di ogni ordine e grado

Autori Pietro Boccia
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 636
Pubblicazione Ottobre 2019 (II Edizione)
ISBN / EAN 8891636836 / 9788891636836
Collana Concorsi a cattedre

› Antropologia

› Pedagogia, pedagogia speciale, didattica dell’inclusione

› Psicologia

› Metodologie e tecnologie didattiche

Prezzo Online:

37,00 €

35,15 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il volume è uno strumento utilissimo per chi deve affrontare le prove per l’accesso ai ruoli del personale docente, ma anche per chi desidera acquisire i necessari crediti formativi.

L’aspirante docente deve dimostrare non solo le conoscenze disciplinari ma anche la capacità di fare l’insegnante: a tal fine le competenze antropologiche, psicologiche, pedagogiche e metodologiche sono del tutto necessarie.

Il volume è articolato in quattro parti:
1. Antropologia: nascita, tecniche e teorie delle scienze etno-antropologiche; società, cultura e geografia antropica; aree culturali e globalizzazione; differenze di genere, variabile maschio/femmina e sesso; razzismo, processi migratori, integrazione e coesione sociale; società globale; comunità, migrazioni interne e processo di urbanizzazione; lingue, culture e religioni del mondo; interpretazione etnopsichiatrica della malattia; filosofia morale;
2. Pedagogia, pedagogia speciale, didattica dell’inclusione: fondamenti di pedagogia generale e sociale nella storia della formazione umana; ricerca pedagogica; processi di educazione, istruzione, formazione e apprendimenti; interdipendenze tra processi e oggetti della conoscenza e prospettiva del costruzionismo; teorie, analisi di modelli e strategie educative per lo sviluppo di una scuola interculturale; progettazione, monitoraggio, valutazione e autovalutazione; dinamiche educative nei contesti familiari e territoriali; analisi e gestione di situazioni di bullismo, cyberbullismo, omofobie e nuove forme di dipendenza; tecniche e strumenti d’indagine pedagogica, storica, teorica ed empirica; educazione ambientale, allo sviluppo sostenibile e alla mondialità; rapporto tra pedagogia e didattica; mediazione didattica e dimensioni pedagogiche dei fenomeni sia della dispersione sia dell’abbandono; valutazione degli apprendimenti e strategie didattiche;
3. Psicologia: fondamenti della psicologia come scienza e neuroscienze; processi di sviluppo psico-affettivi nel rapporto d’insegnamento/apprendimento; intelligenza e processi cognitivi; processi emotivi, affettivi e motivazionali; ciclo di vita e fondamenti dell’età evolutiva; psicologia sociale e scolastica; atteggiamenti e opinioni;
4. Metodologie e tecnologie didattiche: fondamenti epistemologici e metodologico-procedurali della didattica e della pedagogia sperimentale; strategie e obiettivi dell’istruzione nell’Unione europea; principali metodologie e strategie della didattica inclusiva; strategie comunicative; tecnologie per una scuola digitale; autonomia, flessibilità e didattiche per l’educazione inclusiva; valutazione e certificazione delle competenze in alternanza scuola lavoro.

Introduzione
1. L’epistemologia e il criterio di oggettività delle scienze
1.1 La “verità scientifica” e la ricerca
1.2 L’olismo epistemologico di Pierre Maurice Marie Duhem e quello semantico di Willard Van Orman Quine
1.3 Thomas Samuel Kuhn e la condizione “pre-paradigmatica” della scienza
1.4 La teoria scientifica come rete secondo Carl Gustav Hempel
2. Le scienze antropo-psico-pedagogiche, metodologico-didattiche e tecnologiche
2.1 L’antropologia
2.2 La pedagogia
2.3 La psicologia
2.4 La metodologia didattica e tecnologica
2.5 L’empatia come dimensione della comunicazione efficace nel rapporto educativo
3. Il positivismo e l’interpretativismo: i paradigmi del dibattito europeo sulle scienze antropo-psico-pedagogiche
Parte prima L’antropologia
Capitolo I La nascita, le tecniche e le teorie delle scienze etno-antropologiche

1. La nascita e gli sviluppi delle scienze etno-antropologiche
2. Le tecniche di ricerca nelle scienze etno-antropologiche
2.1 La tecnica etnografica
2.2 La tecnica genealogica
2.3 L’osservazione partecipante
2.4 L’osservazione comparativa
2.5 L’osservazione indiretta
2.6 L’osservazione naturalistica
2.7 La demografia
2.8 La misurazione
2.9 L’esperimento
2.10 La tecnica statistica
2.11 La sociometria
2.12 Il questionario
2.13 L’intervista
2.14 L’inchiesta libera
2.15 Il sondaggio
2.16 I test sociometrici
2.17 La meta-analisi
2.18 La tecnica della metodologia Delphi
3. Le teorie antropologiche
3.1 La teoria antropologica evoluzionistica di Lewis Henry Morgan, James Frazer e Edward Burnett Tylor
3.2 La teoria dell’antropologia diffusionista
3.2.1 Franz Boas
3.2.2 William Halse Rivers Rivers
3.2.3 Alfred Kroeber
3.3 La teoria antropologica del funzionalismo di Bronislaw Malinowski
3.4 La teoria antropologica del funzional-strutturalismo di Alfred Reginald Radcliffe-Brown
3.5 La teoria strutturalista di Claude Lévi-Strauss
3.6 La teoria antropologica di “Cultura e Personalità”
3.6.1 Margaret Mead
3.6.2 Ruth Fulton Benedict
3.7 La teoria etno-linguistica di Edward Sapir
3.8 La teoria socio-antropologica francese
3.8.1 Lucien Lévy-Bruhl
3.8.2 Marcel Mauss
3.9 Clifford James Geertz e la teoria interpretativa
3.10 Ernesto de Martino e la teoria della presenza
3.11 Marc Augé e la teoria della surmodernità
Capitolo II La società, la cultura e la geografia antropica
1. Le società e le culture nel cammino umano
1.1 Le società semplici
1.2 Il mondo moderno e le società complesse
2. Il concetto antropologico di cultura
2.1 La cultura come complesso di modelli e le dinamiche di gruppo
2.2 La dinamicità culturale e la creatività
2.3 Lo status sociale e il ruolo nella differenziazione/stratificazione della cultura
3. Le norme sociali, la costruzione della devianza e l’etichettamento
4. L’antropologia criminale nella società italiana
4.1 La scienza criminologica
4.2 Il fenomeno della corruzione politica
4.3 La cultura criminale dei “colletti bianchi”
4.4 La cultura della criminalità organizzata
4.4.1 La cultura della mafia
4.4.2 La cultura della camorra
4.4.3. La cultura della ‘ndrangheta
Capitolo III Le aree culturali e la globalizzazione
1. La geografia antropica e l’ambiente
1.1 Un mondo da salvare: la foresta dell’Amazzonia
1.2 Il tetto del mondo: la catena dell’Himalaya
1.3 La miriade di isole della Polinesia: un “paradiso perduto”
2. L’agricoltura biologica ed ecocompatibile
Capitolo IV Le differenze di genere, la variabile maschio/femmina e il sesso
1. La variabile maschio/femmina (genere, sesso e cultura), l’ontogenesi e la filogenesi
2. La variabile campo/dipendenza e campo/indipendenza (ruoli e diritti tra uomo e donna nella storia)
3. La socializzazione e il ruolo della donna nella storia
4. Le donne e la moda nella storia
5. Il ruolo dell’ereditarietà e il concetto di differenziazione
Capitolo V Il razzismo, i processi migratori, l’integrazione e la coesione sociale
1. Il razzismo come fenomeno storico
2. Il pregiudizio razziale
3. I processi migratori e le crisi delle identità culturali dei popoli
4. L’immigrazione e le minoranze etniche
5. I processi culturali e l’immigrazione
6. L’etnia, l’etnicità, l’interetnicità e il multiculturalismo
7. Il processo di integrazione e la coesione sociale
8. Il fenomeno dell’esplosione demografica nei Paesi in via di sviluppo
9. Le diverse forme delle migrazioni internazionali
10. Emigrazione e immigrazione in Italia
Capitolo VI La società globale
1. Il processo di globalizzazione e il crepuscolo della civiltà occidentale
2. Il politeismo dei valori
3. La diversità e la crisi della presenza
4. L’universalismo, l’etnocentrismo e il relativismo culturale
5. La multicultura e l’intercultura
6. Il processo di inculturazione, di acculturazione e il meticciamento culturale
7. La politica, la vita associata e i nuovi media
Capitolo VII Le comunità, le migrazioni interne e il processo di urbanizzazione
1. Il processo di urbanizzazione
2. Le comunità, le migrazioni interne e l’urbanizzazione
3. Il fenomeno demografico e il degrado urbano
4. La città in trasformazione
5. I visitatori occasionali (city users) delle città
Capitolo VIII Le lingue, le culture e le religioni del mondo
1. Le lingue nel mondo
2. Le culture e le sub-culture
3. Le sfide religiose tra l’Oriente e l’Occidente nella società globale
4. Le religioni nel mondo
5. L’integralismo e il fondamentalismo religioso
Capitolo IX L’interpretazione etnopsichiatrica della malattia
1. La salute e le relazioni sociali
2. La classe sociale e la salute
3. La salute consapevole
4. Il medico, il paziente e la società
5. Il ruolo del malato
6. La salute, la prevenzione e l’assistenza sociale
7. La gestione della salute
8. L’interpretazione antropo-culturale della malattia
9. La psichiatria nell’ottica transculturale
Capitolo X La filosofia morale
1. L’etica e la ricerca del bene nel mondo greco
2. La libertà e la morale nella vita pratica dei Romani
3. La verità e la vita morale nel Medioevo
4. L’etica protestante e l’etica politica nel mondo moderno
5. L’etica e l’imperativo categorico in Kant
6. Max Weber e l’etica della responsabilità
7. Benedetto Croce e l’etica
8. Max Scheler e la gerarchia dei valori
9. Hannah Arendt (etica della vita attiva) e Agnes Heller (teoria della responsabilità)
Parte seconda La pedagogia, la pedagogia sociale e la didattica dell’inclusione
Introduzione
Capitolo I I fondamenti di pedagogia generale e sociale nella storia della formazione umana
1. I modelli educativi pre-socratici
2. La paidéia greca
3. La nascita della paidéia democratica e i sofisti
4. Pedagogia generale, processi formativi e istituzioni scolastiche nella Grecia classica
5. La crisi del pensiero greco e l’età ellenistica
6. La crisi dell’ellenismo e l’educazione liberale di Plutarco
7. L’humanitas e le forme educative a Roma
8. La crisi dell’humanitas a Roma e l’avvento dell’educazione cristiana
9. La cultura e l’educazione nel Medioevo
10. Il modello culturale e educativo nel Medioevo
11. I fondamenti educativi e i processi formativi nelle istituzioni scolastiche del mondo moderno
12. La riforma protestante, il principio luterano del diritto-dovere allo studio e la pedagogia di Jan Amos Comenio
13. La controriforma e la pedagogia di Ignazio di Loyola
14. La pedagogia di John Locke
15. L’educazione delle fanciulle in François de Salignac de la Mothe Fénelon
16. Giovan Battista Vico e l’avvento dell’Illuminismo
17. Il contesto storico-culturale dell’Illuminismo e la pedagogia di Rousseau
18. Immanuel Kant e il superamento dell’Illuminismo
19. Il Romanticismo e il rinnovamento educativo
20. L’epistemologia pedagogica di Johann Friedrich Herbart
21. Lo spiritualismo e la pedagogia liberale in Italia nell’Ottocento
22. La pedagogia del positivismo
23. L’attivismo pedagogico e le scuole nuove
24. Jerome Seymour Bruner e il superamento dell’attivismo pedagogico
25. Don Milani e la scuola di Barbiana
Capitolo II Lo studio teorico, epistemologico e metodologico della ricerca pedagogica
1. La ricerca pedagogica, la metodologia e l’epistemologia educativa
2. Jean Piaget e l’epistemologia genetica
3. Benjamin Samuel Bloom e la teoria degli obiettivi formativi
4. Robert Mills Gagné e lo studio dei tipi di apprendimento
5. René Spitz e la teoria delle relazioni emotivo-affettive
6. David Paul Ausubel e la teoria dell’apprendimento significativo
7. Urie Bronfenbrenner e la teoria ecologica
8. Harold Gardner e la teoria delle intelligenze multiple
9. Joy Paul Guilford e il pensiero divergente
Capitolo III I processi di educazione, istruzione, formazione e gli apprendimenti nella prospettiva di una pedagogia inclusiva
1. L’educazione, l’istruzione e la formazione
2. Gli apprendimenti nella prospettiva di una pedagogia inclusiva
Capitolo IV Le interdipendenze tra processi e oggetti della conoscenza e la prospettiva del costruzionismo
1. Edgar Morin e il dialogo tra scienza e pensiero critico
2. Vittorio Midoro e il costruttivismo sociale
3. Il costruzionismo per Seymour Papert e gli “artefatti cognitivi”
4. La realtà come costruzione sociale di Peter Ludwig Berger e Thomas Luckmann
Capitolo V Le teorie, le analisi dei modelli e le strategie educative per lo sviluppo di una scuola interculturale
1. Lo sviluppo interculturale e il modello della teoria culturologica
2. Il modello dello sviluppo delle diversità e le influenze delle caratteristiche psicologiche
3. La teoria dell’approccio fenomenologico-esistenziale
4. Il modello umanistico e l’ambiente facilitante
5. La teoria del modello sistemico-relazionale
6. L’ottica interculturale e il MIUR
Capitolo VI La progettazione, il monitoraggio, la valutazione e l’autovalutazione
1. La progettazione e il monitoraggio dei processi educativi
2 La presentazione dei prerequisiti e il monitoraggio della classe o del gruppo/classe
3. I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento
4. Le metodologie e le strategie per gli apprendimenti
5. La verifica, la valutazione e la certificazione delle competenze
6. La valutazione del rendimento e del comportamento (d.P.R. n. 122 del 2009 e D.lgs. n. 62/2017)
7. La valutazione esterna e l’INVALSI
8. La valutazione e l’autovalutazione
9. La valutazione e la valorizzazione dei docenti
10. La certificazione delle competenze nel primo biennio della scuola secondaria di secondo grado (decreto ministeriale n. 9/2010)
11. Le Linee guida per la certificazione delle competenze nel primo ciclo di istruzione
Capitolo VII La scuola come ambiente di apprendimento
1. La scuola come organizzazione complessa
2. Le attività della scuola connesse ai cambiamenti culturali
3. La scuola e l’extrascuola
4. I sistemi di educazione e di apprendimento formali, non formali e informali (D.lgs. n. 132/2013)
5. Il sistema integrato scuola-società
6. Gli ambienti di apprendimento
7. Gli stili dell’insegnamento/apprendimento
Capitolo VIII La pedagogia sociale e le dinamiche educative nei contesti familiari e territoriali
1. L’influenza dei condizionamenti familiari e socio-culturali sullo sviluppo e sul rendimento scolastico
2. Le funzioni delle istituzioni scolastiche oggi (educazione, formazione, istruzione, apprendimento e inclusione)
3. Il territorio e le reti di scuola (d.P.R. n. 275/1999)
4. Gli ambiti territoriali e le reti di scuola secondo la legge n. 107/2015
5. La rete dei Centri territoriali di supporto (CTS) e dei Centri territoriali per l’inclusione (CTI)
Capitolo IX L’analisi e la gestione di situazioni di bullismo, cyberbullismo, omofobie e le nuove forme di dipendenza
1. Il bullismo, il cyberbullismo e l’omofobia
2. Legge n. 71/2017 (Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del cyberbullismo)
3. Gli stranieri come diversi e la cultura della tolleranza come prevenzione alle discriminazioni
4. Le psicopatologie di civilizzazione (New Addictions) e le nuove dipendenze
Capitolo X Una scuola interculturale (l’educazione alla democrazia e la cultura della tolleranza)
1. La valorizzazione della diversità e la convivenza democratica
2. Gli stranieri e la cultura della tolleranza
3. La valorizzazione delle diversità culturali
4. La minoranza etnica, la cultura dominante e le subculture
5. Educare alla legalità e alla circolazione stradale
6. Le devianze, l’emarginazione e la teoria dell’etichettamento
Capitolo XI Le tecniche e gli strumenti d’indagine pedagogica, storica, teorica ed empirica
1. La ricerca teorica, storica e sperimentale
2. Le fasi della ricerca
3. Il progetto di una ricerca
4. Strumenti, metodologie e tecniche della ricerca
Capitolo XII L’educazione all’ambiente, allo sviluppo sostenibile e alla mondialità
1. L’educazione ambientale e la Carta dei principi (Fiuggi 24 aprile 1997)
2. L’educazione allo sviluppo sostenibile
3. L’educazione alla mondialità
Capitolo XIII Le principali prospettive di ricerca e il rapporto tra pedagogia e didattica
1. La prospettiva interculturale
2. Il rapporto tra pedagogia e didattica
3. Le istituzioni scolastiche nella società della conoscenza
4. La prospettiva del team working e i vantaggi di lavorare in gruppo
5. La disabilità, la didattica e la risposta educativa speciale
6. La didattica speciale per gli alunni con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento (DSA), non specifici (DNSA) e con BES
7. La diversità e l’educazione alla cittadinanza globale
8. La scuola dell’inclusione e gli allievi diversamente abili (D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 66)
Capitolo XIV L’orientamento e le implicazioni educativo-didattiche
1. La didattica orientativa
2. La continuità educativa e l’orientamento scolastico
3. L’orientamento strategico e l’organizzazione della scuola
Capitolo XV La mediazione didattica e le dimensioni pedagogiche della dispersione e dell’abbandono
1. Le strategie educative nell’Unione europea
2. La mediazione didattica
3. La prevenzione alla dispersione scolastica e agli abbandoni
Capitolo XVI La valutazione degli apprendimenti e le strategie didattiche
1. La valutazione dell’apprendimento nel processo educativo
2. Il passaggio dalla didattica dell’integrazione a quella dell’inclusione
3. L’importanza dell’ascolto attivo nell’attività di insegnamento/apprendimento
4. L’educazione permanente e le implicazioni nella formazione delle tecnologie
Parte terza Psicologia
Capitolo I I fondamenti della psicologia, come scienza, e le neuroscienze

1. La preistoria della psicologia: la filosofia e la fisiologia
2. La nascita della psicologia scientifica: Wilhelm Maximiliam Wundt
3. Il cervello e l’evoluzione: Charles Robert Darwin ed Ernst Heinrich Haeckel
4. L’evolversi del cervello umano e il sistema nervoso
5. La neurofisiologia e le neuroscienze cognitive
6. Le neuroscienze e il pensiero complesso
7. La neurolinguistica e il neuroimaging
Capitolo II I processi di sviluppo psico-affettivi nel rapporto di insegnamento/apprendimento
1. I presupposti psicologici del processo educativo
2. Robert Mills Gagné e le condizioni dell’apprendimento
3. Il processo logico e il problem solving
4. La costruzione del sé e dell’identità sessuale
Capitolo III L’intelligenza e i processi cognitivi
1. L’intelligenza e i processi cognitivi
2. Alfred Binet e i test intellettivi
3. Charles Edward Spearman e il modello bifattoriale dell’intelligenza
4. Louis Leon Thurstone e la teoria multifattoriale dell’intelligenza
5. Joy Paul Guilford e il modello multifattoriale dell’intelligenza creativa
6. Jean Piaget e l’intelligenza come adattamento
7. Harold Gardner e il modello delle intelligenze multiple
8. Daniel Goleman e l’intelligenza emotiva
9. I processi cognitivi
Capitolo IV I processi emotivi, affettivi e motivazionali
1. La curiosità
2. La motivazione
3. Lo sviluppo emotivo e affettivo
4. La vita affettiva dell’adolescente
5. La teoria dell’attaccamento secondo Mary Ainsworth e la Strange Situation Procedure
6. Abraham Maslow e la teoria dei bisogni
7. Lev Semënovič Vygotskij e la zona prossimale per l’apprendimento
Capitolo V Il ciclo di vita e i fondamenti dell’età evolutiva
1. Il ciclo di vita
2. I fondamenti dell’età evolutiva
3. L’età adulta e la senilità
4. Lo sviluppo psicologico tipico e atipico
Capitolo VI La psicologia sociale e scolastica
1. Il pregiudizio
2. La pressione di gruppo e la deformazione del giudizio personale: Solomon Eliot Asch
3. L’autorità e il conformismo (Esperimento n. 7 di Stanley Milgram)
4. L’effetto di anonimia nel gruppo esteso (ipotesi di Elliot Aronson)
5. La formazione dei pregiudizi e degli stereotipi
6. La dinamica tra “gruppo interno/gruppo esterno”
7. La relazione interculturale e la gestione delle dinamiche di gruppo
8. Il lavoro di équipe nella società complessa
9. Il capro espiatorio
10. Il pregiudizio razziale
Capitolo VII Gli atteggiamenti e le opinioni
1. Gli atteggiamenti
2. I metodi di studio degli atteggiamenti e delle opinioni
3. La relazione tra gli atteggiamenti e le variabili socio-demografiche
4. Gli atteggiamenti e i comportamenti effettivi
5. Il cambiamento dell’atteggiamento e la persuasione
Parte quarta Le metodologie e le tecnologie didattiche generali
Capitolo I I fondamenti epistemologici e metodologico-procedurali della didattica e della pedagogia sperimentale
1. La docimologia e i fondamenti epistemologici della didattica/pedagogia sperimentale
2. La didattica come scienza epistemologica
3. I fondamenti epistemologici della metodologia
Capitolo II Le strategie e gli obiettivi dell’istruzione nell’Unione europea
1. L’istruzione nell’Unione europea e la strategia della “long life education”
2. La strategia di Lisbona e le competenze chiave
3. Il fallimento degli obiettivi di Lisbona e la nuova strategia “Europa 2020”
4. L’Unione europea e Content and Language Integrated Learning (CLIL)
Capitolo III Le principali metodologie e le strategie della didattica inclusiva
1. La lezione frontale
2. Il mastery learning (apprendimento per abilità)
3. La simulazione operativa
4. Il laboratorio come apprendimento
5. Il problem solving (risolvere il problema)
6. La didattica per progetti
7. Le esercitazioni di gruppo
8. Il cooperative learning (l’apprendimento cooperativo)
9. Il team teaching (insegnamento cooperativo)
10. Il role playing (il gioco di ruolo)
11. L’imparare ad argomentare
12. La peer education (l’educazione tra pari)
13. Il flipped classroom (la classe capovolta)
14. Il brainstorming (la tempesta di cervelli)
15. La ricerca-azione
16. La didattica metacognitiva
17. Il circle time
18. Le storie di vita
19. La tecnica scaling
20. La tecnica MultiDimensional Scaling (scaling multidimensionale)
21. Il differenziale semantico
22. Il focus group (intervista focalizzata)
23. Il metodo coaching
24. Il case study (lo studio di casi)
25. Il laboratorio di recupero e lo sviluppo degli apprendimenti (LARSA)
26. Il metodo ABA per la didattica inclusiva
27. Il Webquest
28. Le mappe concettuali come metodologia per l’apprendimento
29. Lo schema di una lezione simulata
30. Lezione simulata nella scuola dell’infanzia
31. Lezione simulata di lingua italiana nella classe quinta della scuola primaria
32. Lezione simulata di lingua italiana nella classe terza della scuola secondaria di primo grado
33. Lezione simulata (asse dei linguaggi) nella classe seconda della scuola secondaria di secondo grado
Capitolo IV Le strategie comunicative
1. La dinamica e gli elementi costitutivi della comunicazione
2. I codici della comunicazione
3. La prossemica e la gestione dello spazio nei processi comunicativi
4. La pragmatica e i paradossi della comunicazione
5. Le sette “C” per una comunicazione efficace
6. La comunicazione istituzionale, in Italia
7. Il rapporto comunicativo con interlocutori difficili e con personalità problematiche
Capitolo V Le tecnologie per una scuola digitale
1. La digitalizzazione della società
2. L’intelligenza artificiale e la multimedialità
3. La legge n. 107/2015, le tecnologie e l’animatore digitale
4. La lavagna interattiva multimediale (LIM)
5. La ragnatela Internet e l’apprendimento a distanza
6. La posta elettronica, la chat-line, la telefonia mobile e gli Sms
7. La nascita e gli sviluppi di Internet
8. L’Internet e la connessione
9. Il sistema operativo e le applicazioni informatiche
10. La videoscrittura e l’elaborazione dati
11. Creazione e modifica di un documento
12. Il personal computer e il foglio di lavoro Excel
13. La manipolazione dei grafici
14. L’educazione, l’e-learning e i social media
Capitolo VI L’autonomia, la flessibilità e le didattiche per l’educazione inclusiva
1. L’autonomia e la flessibilità
2. La docimologia e l’apprendimento nel processo educativo
3. La valutazione formativa e orientativa
4. La didattica per competenze e l’educazione inclusiva
5. La didattica laboratoriale e la cultura dell’educazione inclusiva
6. Gli strumenti per l’inclusione scolastica
Capitolo VII La valutazione e la certificazione delle competenze in alternanza scuola-lavoro
1. La valutazione di alternanza scuola-lavoro
2. La certificazione delle competenze in alternanza scuola-lavoro
3. Le novità di alternanza scuola-lavoro, secondo la legge n. 107/2015
4. La verifica e la valutazione del successo scolastico e formativo
5. La Nota MIUR 28 marzo 2017, prot. n. 3355 – Attività di alternanza scuola-lavoro – Chiarimenti interpretativi
Bibliografia
Nota bibliografica


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top