SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 15%
Vittime fragili e servizio sociale

Vittime fragili e servizio sociale

Autori Cristina Galavotti
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 248
Pubblicazione Marzo 2016 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891613660 / 9788891613660
Collana Sociale & Sanità
Argomenti Abusi sul minore

Teorie,percorsi e prassi operative per l’assistenza sociale

La lettura del volume (e il conseguente test) darà diritto a 3 Crediti formativi + 1 Credito deontologico

Prezzo Online:

28,00 €

23,80 €

Gli operatori dell’area socio-sanitaria saranno sempre più chiamati e coinvolti nella loro operatività a relazionarsi con la “persona vittima”. La Direttiva 2012/29/UE, nei suoi contenuti, prevede la formazione di tut- ti gli “operatori di contatto”, e chiede, per gli interventi di assistenza e accompagnamento, alta specializzazione ed équipe multiprofessionali, tecniche efficaci ed efficienti ma anche metodi, procedure e strumenti validati scientificamente. Questo per ridurre i danni della vittimizzazio- ne primaria ma anche i rischi della vittimizzazione secondaria, che nella società e nei sistemi di giustizia e dell’assistenza ha spesso profonde radici.

Con il presente volume si vuole offrire l’opportunità di una riflessione sia sul piano teorico che su quello metodologico, per l’implementazione di processi di aiuto appropriati e rispettosi della dignità della persona e dei diritti di cittadinanza delle vittime.

Un percorso nuovo per il Servizio Sociale, quindi, chiamato a operare con e per la vittima nei processi professionali di aiuto per il superamen- to del danno e dell’esperienza traumatica, ma anche chiamato ad ope- rare attivamente nella comunità per modificare reazioni sociali dense di giudizi, pregiudizi e stigmatizzazioni.
Chiamato, infine, anche a partecipare a una programmazione locale che risponda ai loro bisogni e alla costruzione di politiche sociali capaci di porre le vittime al centro degli interventi, di assumere il loro sguardo fornendo risposte di tutela e protezione, capaci di modificare la nostra cultura e il nostro tempo per il benessere collettivo

Cristina Galavotti, è Assistente Sociale, e ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Politiche e Sociali presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. Funzionario di Servizio Sociale presso il Ministero della Giustizia dal 1991, è docente presso il Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale e Coordinatore Scientifico del Master di Criminologia Sociale del Dipartimento  di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. È formatore nelle aree disciplinari di Servizio Sociale, Criminologia

1. Vittimologia
1.1. Lo scopo e l’oggetto di studio
1.2. Le Scuole di pensiero
1.3. La percezione della vittima nella storia fino ai nostri tempi
2. La costruzione teorica tra criminologia e vittimologia
2.1. Gli autori e le teorizzazioni vittimologiche
2.2. Le tecniche di neutralizzazione dell’agire aggressivo contro la vittima
2.3. I meccanismi di disimpegno morale verso la vittima
3. Vittimizzazione
3.1. Vittima ideale e vittima reale tra precipitazione e facilitazione
3.2. Vittimizzazione primaria, secondaria e rivittimizzazione
3.3. La colpevolizzazione della vittima: il biasimo
3.4. Il riconoscimento della vittima
3.5. Caratteristiche vittimologiche
3.6. Il ruolo della vittima nella criminodinamica del reato
3.7. Evento criminale e tipologie di vittime
3.8. Evento traumatico e fattori di protezione e rischio
3.9. Gli esiti clinici
3.10. Vittimizzazione degli operatori
4. I diritti
4.1. Diritti e bisogni
4.2. Le disposizioni ONU
4.3. Le disposizioni europee
4.4. La vittima nel “sistema dei diritti” in Italia e il modello riparativo
4.5. L’indennizzo economico alle vittime e il sistema risarcitorio
4.6. Il decreto legislativo n. 204/2006 sull’indennizzo alle vittime
5. La vittima nelle investigazioni
5.1. Il ruolo della vittima nelle investigazioni
5.2. L’autopsia psicologica
5.3. Analisi vittimologica
6. La giustizia riparativa e la mediazione penale
6.1. Il quadro normativo
6.2. Reo, comunità e vittima
6.3. La giustizia riparativa
6.4. La mediazione penale
6.5. VOM (Victim-Offender Mediation) e pratiche di mediazione
7. La “care” della vittima
7.1. Colloquio con la vittima
7.2. Errori emotivi e comportamentali nel colloquio con la vittima
8. I minori vittime fragili
8.1. Alcune premesse sul concetto di maltrattamento e abuso
8.2. Fattori di rischio e di protezione per i minori nei processi di vittimizzazione
8.3. Minori vittime di abuso sessuale
8.4. La violenza assistita
8.5. Il profilo della vittima di bullismo
8.6. La testimonianza dei minori vittime di abuso
8.7. La Carta di Noto e la Convenzione di Lanzarote
8.8. Colloquio con il minore vittima di abuso
9. Le donne vittime fragili
9.1. Alcune premesse sull’aggressività
9.2. La violenza di genere
9.3. Le caratteristiche della violenza di genere
9.4. La violenza domestica
9.5. Lo stalking
9.6. La violenza nelle relazioni familiari: l’omicidio
9.7. Diritti e tutela
9.8. Colloquio con la donna vittima di abuso
10. I disabili vittime fragili
10.1. Gli anziani e i malati psichiatrici
10.2. Colloquio con l’anziano o il disabile vittima di abuso
11. I centri di supporto alle vittime e la perizia vittimologica
11.1. I centri di supporto alle vittime (CSV)
11.2. La perizia vittimologica


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top