Codice dei rifiuti commentato - La Parte IV del d.lgs. 152/2006 esplicata articolo per articolo

CON ACCESSO GRATUITO AL VIDEOCORSO ONLINE “I controlli di Polizia ambientale in materia di rifiuti” a cura di Osvaldo Busi
75,00 €
Disponibile

Autori Osvaldo Busi

Pagine 736
Data pubblicazione Giugno 2022
Data ristampa
ISBN 8891652171
ean 9788891652171
Tipo Cartaceo + iLibro
Sottotitolo CON ACCESSO GRATUITO AL VIDEOCORSO ONLINE “I controlli di Polizia ambientale in materia di rifiuti” a cura di Osvaldo Busi
Collana Polizia Strumenti
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Autori Osvaldo Busi

Pagine 736
Data pubblicazione Giugno 2022
Data ristampa
ISBN 8891652171
ean 9788891652171
Tipo Cartaceo + iLibro
Sottotitolo CON ACCESSO GRATUITO AL VIDEOCORSO ONLINE “I controlli di Polizia ambientale in materia di rifiuti” a cura di Osvaldo Busi
Collana Polizia Strumenti
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
L’opera commenta, articolo per articolo, la Parte IV del Testo unico dell’ambiente (D.lgs. 152/2006) dedicata alla disciplina dei rifiuti.

In calce al testo di ogni articolo (annotato e coordinato con le varie modifiche intervenute) vengono riportati: il commento, sintetico ma esauriente, dell’Autore; i riferimenti alle norme comunitarie e nazionali collegate; le massime della giurisprudenza più recente e rilevante.

Il Codice commentato, pertanto, fornisce a tutti gli operatori professionali del settore, giuristi, forze di polizia e addetti ad attività di controllo e funzioni tecniche, un compendio chiaro e ordinato della disciplina dei rifiuti, nonché uno strumento di lavoro pratico, completo e di facile consultazione.

Questa quarta edizione è stata puntualmente aggiornata con le più recenti novità normative e giurisprudenziali e, in particolare, con le importanti modifiche apportate a seguito del recepimento delle direttive europee su rifiuti e imballaggi facenti parte del cosiddetto “Pacchetto economia circolare”.

VIDEOCORSO
I controlli di Polizia ambientale in materia di rifiuti
La gestione operativa di procedimenti e atti
Durata: 2 ore e 30 minuti
Argomenti trattati nel corso:
• La nozione di rifiuto: campo di applicazione. • Il deposito temporaneo dei rifiuti. • Il divieto di abbandono dei rifiuti: le responsabilità per il produttore. • L’apparato sanzionatorio in materia di abbandono e di deposito incontrollato di rifiuti. • Atti e procedure di polizia giudiziaria in relazione ai reati in materia di rifiuti. • Analisi di casi pratici.

Osvaldo Busi
Comandante della Polizia Municipale di Castellamare del Golfo ed esperto di diritto dell’ambiente. Docente presso il Centro Regionale di Formazione della Polizia Municipale della Sicilia, è autore di pubblicazioni in materia di polizia locale e di tematiche ambientali, nonché relatore in convegni nazionali.

- Normativa e prassi collegata
- Giurisprudenza
- Prontuario delle violazioni e delle sanzioni

L’acquisto del volume include l’accesso alla sezione online contenente:
• aggiornamenti fino al 30/06/2023;
• videocorso “I controlli di Polizia ambientale in materia di rifiuti” e il relativo materiale didattico.

iLibro
L’acquisto dell’opera include l’accesso alla versione digitale iLibro, che permette: • la consultazione online; • l’utilizzo del motore di ricerca per parola e concetti all’interno del volume; • il collegamento diretto alla normativa (sempre aggiornata e in multivigenza), alla prassi e alla giurisprudenza citate nel testo.

DECRETO LEGISLATIVO 3 APRILE 2006, N. 152

NORME IN MATERIA AMBIENTALE

Parte IV Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati (artt. 177-266)

Titolo I – GESTIONE DEI RIFIUTI

Capo I – DISPOSIZIONI GENERALI

Art. 177 – Campo di applicazione e finalità

Art. 178 – Principi

Art. 178-bis – Responsabilità estesa del produttore

Art. 178-ter – Requisiti generali minimi in materia di responsabilità estesa del produttore

Art. 179 – Criteri di priorità nella gestione dei rifiuti

Art. 180 – Prevenzione della produzione di rifiuti

Art. 180-bis – [Riutilizzo di prodotti e preparazione per il riutilizzo dei rifiuti]

Art. 181 – Preparazione per il riutilizzo, riciclaggio e recupero dei rifiuti

Art. 181-bis – [Materie, sostanze e prodotti secondari]

Art. 182 – Smaltimento dei rifiuti

Art. 182-bis – Principi di autosufficienza e prossimità

Art. 182-ter – Rifiuti organici

Art. 183 – Definizioni

Art. 184 – Classificazione

Art. 184-bis – Sottoprodotto

Art. 184-ter – Cessazione della qualifica di rifiuto

Art. 184-quater – Utilizzo dei materiali di dragaggio

Art. 185 – Esclusioni dall’ambito di applicazione

Art. 185-bis – Deposito temporaneo prima della raccolta

Art. 186 – [Terre e rocce da scavo]

Art. 187 – Divieto di miscelazione di rifiuti pericolosi

Art. 188 – Responsabilità della gestione dei rifiuti

Art. 188-bis – Sistema di tracciabilità dei rifiuti

Art. 188-ter – [Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI)]

Art. 189 – Catasto dei rifiuti

Art. 190 – Registro cronologico di carico e scarico

Art. 191 – Ordinanze contingibili e urgenti e poteri sostitutivi

Art. 192 – Divieto di abbandono

Art. 193 – Trasporto dei rifiuti

Art. 193-bis – Trasporto intermodale

Art. 194 – Spedizioni transfrontaliere

Art. 194-bis – [Procedure semplificate per il recupero dei contributi dovuti per il SISTRI]

Capo II – COMPETENZE

Art. 195 – Competenze dello Stato

Art. 196 – Competenze delle regioni

Art. 197 – Competenze delle province

Art. 198 – Competenze dei comuni

Art. 198-bis – Programma nazionale per la gestione dei rifiuti

Capo III – SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI

Art. 199 – Piani regionali

Art. 200 – Organizzazione territoriale del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani

Art. 201 – [Disciplina del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani]

Art. 202 – Affidamento del servizio

Art. 203 – Schema tipo di contratto di servizio

Art. 204 – Gestioni esistenti

Art. 205 – Misure per incrementare la raccolta differenziata

Art. 205-bis – Regole per il calcolo degli obiettivi

Art. 206 – Accordi, contratti di programma, incentivi

Art. 206-bis – Vigilanza e controllo in materia di gestione dei rifiuti

Art. 206-ter – Accordi e contratti di programma per incentivare l’acquisto di prodotti derivanti da materiali post consumo o dal recupero degli scarti e dei materiali rivenienti dal disassemblaggio dei prodotti complessi

Art. 206-quater – Incentivi per i prodotti derivanti da materiali post consumo o dal recupero degli scarti e dei materiali rivenienti dal disassemblaggio dei prodotti complessi

Art. 206-quinquies – Incentivi per l’acquisto e la commercializzazione di prodotti che impiegano materiali post consumo o derivanti dal recupero degli scarti e dei materiali rivenienti dal disassemblaggio dei prodotti complessi

Art. 206-sexies – Azioni premianti l’utilizzo di prodotti che impiegano materiali post consumo o derivanti dal recupero degli scarti e dei materiali rivenienti dal disassemblaggio dei prodotti complessi negli interventi concernenti gli edifici scolastici, le pavimentazioni stradali e le barriere acustiche

Art. 207 – [Autorità di vigilanza sulle risorse idriche e sui rifiuti]

Capo IV – AUTORIZZAZIONI E ISCRIZIONI

Art. 208 – Autorizzazione unica per i nuovi impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti

Art. 209 – Rinnovo delle autorizzazioni alle imprese in possesso di certificazione ambientale

Art. 210 – [Autorizzazioni in ipotesi particolari]

Art. 211 – Autorizzazione di impianti di ricerca e di sperimentazione

Art. 212 – Albo nazionale gestori ambientali

Art. 213 – Autorizzazioni integrate ambientali

Capo V – PROCEDURE SEMPLIFICATE

Art. 214 – Determinazione delle attività e delle caratteristiche dei rifiuti per l’ammissione alle procedure semplificate

Art. 214-bis – Sgombero della neve

Art. 214-ter – Determinazione delle condizioni per l’esercizio delle operazioni di preparazione per il riutilizzo in forma semplificata

Art. 215 – Autosmaltimento

Art. 216 – Operazioni di recupero

Art. 216-bis – Oli usati

Art. 216-ter – Comunicazioni alla Commissione europea

Titolo II – GESTIONE DEGLI IMBALLAGGI

Art. 217 – Ambito di applicazione e finalità

Art. 218 – Definizioni

Art. 219 – Criteri informatori dell’attività di gestione dei rifiuti di imballaggio

Art. 219-bis – Sistema di riutilizzo di specifiche tipologie di imballaggi

Art. 220 – Obiettivi di recupero e di riciclaggio

Art. 220-bis – Obbligo di relazione sull’utilizzo delle borse di plastica

Art. 221 – Obblighi dei produttori e degli utilizzatori

Art. 221-bis – Sistemi autonomi

Art. 222 – Raccolta differenziata e obblighi della pubblica amministrazione

Art. 223 – Consorzi

Art. 224 – Consorzio nazionale imballaggi

Art. 225 – Programma generale di prevenzione e di gestione degli imballaggi e dei rifiuti di imballaggio

Art. 226 – Divieti

Art. 226-bis – Divieti di commercializzazione delle borse di plastica

Art. 226-ter – Riduzione della commercializzazione delle borse di plastica in materiale ultraleggero

Art. 226-quater – Plastiche monouso

Titolo III – GESTIONE DI PARTICOLARI CATEGORIE DI RIFIUTI

Art. 227 – Rifiuti elettrici ed elettronici, rifiuti di pile e accumulatori, rifiuti sanitari, veicoli fuori uso e prodotti contenenti amianto

Art. 228 – Pneumatici fuori uso

Art. 229 – [Combustibile da rifiuti e combustibile da rifiuti di qualità elevata – cdr e cdr-q]

Art. 230 – Rifiuti derivanti da attività di manutenzione delle infrastrutture

Art. 231 – Veicoli fuori uso non disciplinati dal decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 209

Art. 232 – Rifiuti prodotti dalle navi e residui di carico

Art. 232-bis – Rifiuti di prodotti da fumo

Art. 232-ter – Divieto di abbandono di rifiuti di piccolissime dimensioni

Art. 233 – Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli e dei grassi vegetali ed animali esausti

Art. 234 – Consorzio nazionale per il riciclaggio di rifiuti di beni in polietilene

Art. 235 – [Consorzio nazionale per la raccolta ed il trattamento delle batterie al piombo esauste e dei rifiuti piombosi]

Art. 236 – Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati

Art. 237 – Criteri direttivi dei sistemi di gestione

Titolo III-bis – INCENERIMENTO E COINCENERIMENTO DEI RIFIUTI

Art. 237-bis – Finalità e oggetto

Art. 237-ter – Definizioni

Art. 237-quater – Ambito di applicazione ed esclusioni

Art. 237-quinquies – Domanda di autorizzazione

Art. 237-sexies – Contenuto dell’autorizzazione

Art. 237-septies – Consegna e ricezione dei rifiuti

Art. 237-octies – Condizioni di esercizio degli impianti di incenerimento e coincenerimento

Art. 237-novies – Modifica delle condizioni di esercizio e modifica sostanziale dell’attività

Art. 237-decies – Coincenerimento di olii usati

Art. 237-undecies – Coincenerimento di rifiuti animali rientranti nell’ambito di applicazione del regolamento n. 1069/2009/UE

Art. 237-duodecies – Emissione in atmosfera

Art. 237-terdecies – Scarico di acque reflue

Art. 237-quattuordecies – Campionamento ed analisi delle emissioni in atmosfera degli impianti di incenerimento e di coincenerimento

Art. 237-quinquiesdecies – Controllo e sorveglianza delle emissioni nei corpi idrici

Art. 237-sexiesdecies – Residui

Art. 237-septiesdecies – Obblighi di comunicazione, informazione, accesso e partecipazione

Art. 237-octiesdecies – Condizioni anomale di funzionamento

Art. 237-noviesdecies – Incidenti o inconvenienti

Art. 237-vicies – Accessi ed ispezioni

Art. 237-unvicies – Spese

Art. 237-duovicies – Disposizioni transitorie e finali

Titolo IV – TARIFFA PER LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI

Art. 238 – Tariffa per la gestione dei rifiuti urbani

Titolo V – BONIFICA DI SITI CONTAMINATI

Art. 239 – Principi e campo di applicazione

Art. 240 – Definizioni

Art. 241 – Regolamento aree agricole

Art. 241-bis – Aree militari

Art. 242 – Procedure operative ed amministrative

Art. 242-bis – Procedura semplificata per le operazioni di bonifica

Art. 242-ter – Interventi e opere nei siti oggetto di bonifica

Art. 243 – Gestione delle acque sotterranee emunte

Art. 244 – Ordinanze

Art. 245 – Obblighi di intervento e di notifica da parte dei soggetti non responsabili della potenziale contaminazione

Art. 246 – Accordi di programma

Art. 247 – Siti soggetti a sequestro

Art. 248 – Controlli

Art. 249 – Aree contaminate di ridotte dimensioni

Art. 250 – Bonifica da parte dell’amministrazione

Art. 251 – Censimento ed anagrafe dei siti da bonificare

Art. 252 – Siti di interesse nazionale

Art. 252-bis – Siti inquinati nazionali di preminente interesse pubblico per la riconversione industriale

Art. 253 – Oneri reali e privilegi speciali

Titolo VI – SISTEMA SANZIONATORIO E DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

Capo I – SANZIONI

Art. 254 – Norme speciali

Art. 255 – Abbandono di rifiuti

Art. 256 – Attività di gestione di rifiuti non autorizzata

Art. 256-bis – Combustione illecita di rifiuti

Art. 257 – Bonifica dei siti

Art. 258 – Violazione degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e dei formulari

Art. 259 – Traffico illecito di rifiuti

Art. 260 – [Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti]

Art. 260-bis – [Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti]

Art. 260-ter – [Sanzioni amministrative accessorie. Confisca]

Art. 261 – Imballaggi

Art. 261-bis – Sanzioni

Art. 262 – Competenza e giurisdizione

Art. 263 – Proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie

Capo II – DISPOSIZIONI TRANSITORIE E FINALI

Art. 264 – Abrogazione di norme

Art. 264-bis – Abrogazioni e modifiche di disposizioni del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 27 aprile 2010

Art. 264-ter – [Abrogazioni e modifiche di disposizioni del decreto legislativo 24 giugno 2003, n. 209]

Art. 264-quater – [Abrogazioni e modifiche di disposizioni del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151]

Art. 265 – Disposizioni transitorie

Art. 266 – Disposizioni finali

Parte VI-bis Disciplina sanzionatoria degli illeciti amministrativi e penali in materia di tutela ambientale (artt. 318-bis-318-octies)

Art. 318-bis – Ambito di applicazione

Art. 318-ter – Prescrizioni

Art. 318-quater – Verifica dell’adempimento

Art. 318-quinquies – Notizie di reato non pervenute dall’organo accertatore

Art. 318-sexies – Sospensione del procedimento penale

Art. 318-septies – Estinzione del reato

Art. 318-octies – Norme di coordinamento e transitorie

PRONTUARIO DELLE VIOLAZIONI

Breve prontuario delle violazioni in tema di rifiuti contenute nella parte IV del D.Lgs. 152/2006

Indice per argomenti della giurisprudenza essenziale

Indice degli allegati alla parte IV del D.Lgs. 152/2006

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Codice dei rifiuti commentato - La Parte IV del d.lgs. 152/2006 esplicata articolo per articolo