SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Sconto 5%
253 Funzionari MIUR amministrativo-giuridico-contabili - manuale

253 Funzionari MIUR amministrativo-giuridico-contabili - manuale

Autori Autori Vari
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 1000
Pubblicazione Aprile 2018 (I Edizione)
ISBN / EAN 8891628855 / 9788891628855
Collana concorsi pubblici

(G.U. 27 marzo 2018, n. 25)

Manuale per tutte le prove concorsuali (preselettiva, scritte e orale)

Prezzo Online:

39,00 €

37,05 €

Ordina ora per avere:
Ricezione entro 48h
Spedizione in 48h
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
Spedizione Gratuita

Il volume costituisce un’esauriente e chiara guida per prepararsi a tutte le prove (preselettiva, scritte e orale) del concorso per 253 funzionari amministrativo-giuridico-contabili al MIUR, pubblicato in G.U. n. 25 del 27 marzo 2018. L’iter concorsuale prevede una prova preselettiva, due prove scritte e un colloquio orale.
La prova preselettiva e le due prove scritte (di cui una consistente in quesiti a risposta sintetica e l’altra in un elaborato) hanno ad oggetto le seguenti discipline:
• diritto costituzionale;
• diritto dell’Unione europea;
• diritto amministrativo;
• diritto civile;
• contabilità pubblica;
• diritto del lavoro;
• organizzazione del Ministero dell’istruzione dell’Universi- tà e della ricerca e delle istituzioni scolastiche.

La prova orale verterà invece, in aggiunta alle materie di cui alle prove scritte, su:
• diritto penale;
• diritto processuale civile e del lavoro;
• elementi sullo stato giuridico del personale docente.

Per agevolare la fruibilità del testo in fase di preparazione delle prove preselettiva e scritte, queste ultime discipline sono riportate quali espansioni on line, accessibili alla pagina www.approfondimenti.maggioli.it grazie al codice riportato in coda al volume. L’opera risulta uno strumento completo, di indispensabile supporto per la preparazione di tutte le prove previste dal bando di concorso.

 

Libro Primo Diritto costituzionale

Capitolo 1 Lo Stato e le forme di Stato. L’Unione europea

1.1 Lo Stato: definizione ed elementi costitutivi

1.2 Le forme di Stato: nozione e classificazione

1.3 Le integrazioni tra Stati: dalle comunità europee all’Unione europea

Capitolo 2 Le fonti del diritto

2.1 Nozione e precisazioni terminologiche

2.2 Il sistema delle fonti nell’ordinamento italiano

2.3 La Costituzione e le leggi costituzionali

2.4 Le leggi ordinarie dello Stato e i vincoli costituzionali

2.5 Le leggi ordinarie dello Stato: il procedimento legislativo

2.6 Atti aventi forza di legge: decreti-legge e decreti legislativi

2.7 Le fonti delle autonomie territoriali

2.8 I regolamenti dell’esecutivo

2.9 Altri atti amministrativi

2.10 Le fonti derivanti dal diritto internazionale

2.11 Le fonti derivanti dal diritto europeo

Capitolo 3 Diritti e libertà

3.1 Libertà e forme di Stato

3.2 I meccanismi di tutela delle libertà

3.3 Il principio di eguaglianza

3.4 I diritti inviolabili e i doveri inderogabili

3.5 Le libertà individuali

3.6 Le libertà collettive

3.7 I diritti sociali

3.8 I diritti economici

Capitolo 4 Rappresentanza politica e partiti, democrazia diretta e indiretta

4.1 I partiti politici

4.2 Il corpo elettorale

4.3 I sistemi elettorali

4.4 Gli istituti di democrazia diretta

Capitolo 5 Le forme di governo

5.1 Nozione di forma di governo e separazione dei poteri

5.2 Dalla monarchia costituzionale alla forma di governo parlamentare

5.3 Altre forme di governo

Capitolo 6 Il Parlamento

6.1 Fonti del diritto parlamentare: regolamenti, consuetudini e convenzioni

6.2 Composizione delle Camere

6.3 L’organizzazione interna delle Camere

6.4 Il Parlamento in seduta comune

6.5 Il funzionamento delle Camere

6.6 Lo status dei parlamentari

6.7 Le funzioni del Parlamento

Capitolo 7 Il Governo

7.1 Il ruolo del Governo nell’ordinamento italiano

7.2 Nomina, operatività e caduta del Governo

7.3 La struttura del Governo: disciplina costituzionale e legislativa

7.4 Il Presidente del Consiglio

7.5 I Ministri ed i Ministeri

7.6 Il Consiglio dei Ministri

7.7 Altri organi e strutture governative

7.8 La responsabilità degli organi di Governo

7.9 Governo e pubblica amministrazione

7.10 Gli organi ausiliari

Capitolo 8 Il Presidente della Repubblica

8.1 Il ruolo costituzionale del Presidente

8.2 Elezione e cessazione dalla carica

8.3 La responsabilità giuridica del Presidente: alto tradimento e attentato alla Costituzione

8.4 Gli atti del Presidente della Repubblica e la controfirma ministeriale

8.5 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione legislativa

8.6 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione esecutiva

8.7 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione giurisdizionale e alla giustizia costituzionale

Capitolo 9 La Corte costituzionale

9.1 Le competenze e la composizione della Corte

9.2 Il giudizio sulla costituzionalità delle leggi

9.3 Le decisioni della Corte (ordinanze, sentenze e decreto del Presidente) e i loro effetti

9.4 La risoluzione dei conflitti di attribuzione

9.5 La messa in stato d’accusa del Presidente della Repubblica

9.6 Il giudizio di ammissibilità dei referendum

Capitolo 10 La magistratura

10.1 Ruolo e funzione degli organi giurisdizionali

10.2 Struttura dell’ordinamento giudiziario italiano

10.3 Il CSM e l’indipendenza del potere giudiziario

10.4 Principi costituzionali relativi allo svolgimento dell’attività giurisdizionale

Capitolo 11 Le autonomie territoriali

11.1 La disciplina costituzionale delle regioni

11.2 La forma di governo regionale e sistema elettorale

11.3 Il Consiglio regionale

11.4 Il Presidente della regione

11.5 La Giunta regionale

11.6 Gli enti locali: comuni, province e città metropolitane

Libro Secondo Diritto dell’Unione europea

Capitolo 1 Dai trattati istitutivi delle Comunità europee all’Unione europea

1.1 Le origini dell’idea di un’Europa unita e l’istituzione delle Comunità europee

1.2 L’unione doganale e l’Atto unico europeo

1.3 Gli accordi di Schengen e la libera circolazione delle persone

1.4 Il Trattato di Maastricht ed i tre pilastri dell’Unione europea

1.5 L’euro e l’unione monetaria

1.6 La Costituzione europea e il Trattato di Lisbona

Capitolo 2 La tendenza all’espansione dell’Unione europea

2.1 L’adesione di nuovi Stati

2.2 Il procedimento

2.3 La sospensione di uno Stato membro e il recesso dall’Unione

2.4 Le tappe dell’allargamento

2.5 La clausola di solidarietà tra gli Stati membri

Capitolo 3 La natura giuridica dell’Unione europea e i rapporti con gli Stati membri

3.1 La natura giuridica dell’Unione europea

3.2 Il principio delle competenze di attribuzione e la dottrina dei poteri impliciti

3.3 I principi di sussidiarietà e di proporzionalità

3.4 Il principio della leale cooperazione

3.5 Le cooperazioni rafforzate

3.6 Il riconoscimento della personalità giuridica dell’Unione

Capitolo 4 Le istituzioni dell’Unione europea

 4.1 Quadro complessivo

4.2 Istituzioni europee e principio di attribuzione

Capitolo 5 Il Consiglio europeo

5.1 Dai vertici europei ai Consigli europei

5.2 La natura giuridica

5.3 Composizione e regole di funzionamento

5.4 Le competenze

5.5 Le deliberazioni

Capitolo 6 Il Parlamento europeo

6.1 Nozioni introduttive

6.2 Elezione dei deputati

6.3 Composizione dell’Assemblea

6.4 Status di membro del Parlamento

6.5 L’organizzazione interna

6.6 Il ruolo del Parlamento nell’assetto europeo

6.7 Il ruolo dei parlamenti nazionali

Capitolo 7 Il Consiglio dell’Unione europea

7.1 Introduzione

7.2 Composizione

7.3 Gli organi

7.4 Le deliberazioni

7.5 Le attribuzioni

Capitolo 8 La Commissione europea

8.1 Nozioni introduttive

8.2 Composizione e procedura di nomina

8.3 Il Presidente della Commissione

8.4 I commissari

8.5 Il principio di collegialità

8.6 I poteri e le competenze della Commissione

Capitolo 9 Le istituzioni di controllo: Corte di Giustizia e Corte dei conti

9.1 Il sistema giurisdizionale europeo

9.2 La Corte di Giustizia

9.3 Il Tribunale

9.4 Tribunali specializzati e Tribunale della funzione pubblica

9.5 Ripartizione delle competenze tra la Corte e il Tribunale

9.6 Giurisdizione di secondo grado della Corte e del Tribunale

9.7 La Corte dei conti europea

Capitolo 10 La Banca centrale europea (BCE) e la politica monetaria

10.1 La politica monetaria dell’Unione e l’Eurosistema

10.2 La Banca centrale europea (BCE)

10.3 Il Sistema europeo delle banche centrali (SEBC)

10.4 L’Eurogruppo

Capitolo 11 Gli altri organi dell’ordinamento europeo

11.1 Mediatore europeo

11.2 Banca europea per gli investimenti (BEI)

11.3 Comitato economico e sociale

11.4 Comitato delle regioni

11.5 Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF)

11.6 Le agenzie

Capitolo 12 Le fonti originarie del diritto dell’Unione europea

12.1 Le fonti del sistema giuridico dell’Unione europea

12.2 I trattati istitutivi e le successive modifiche

12.3 I principi generali dell’ordinamento europeo

12.4 Principi generali e tutela dei diritti fondamentali

12.5 La competenza esterna e gli accordi con Stati terzi

Capitolo 13 Le fonti derivate del diritto dell’Unione europea

13.1 Gli atti legislativi e non legislativi dell’Unione europea

13.2 I regolamenti

13.3 Le direttive

13.4 Le decisioni

13.5 Gli atti non vincolanti: raccomandazioni e pareri

13.6 Gli atti delegati

13.7 Gli atti esecutivi

13.8 Gli accordi interistituzionali

13.9 Caratteristiche comuni degli atti

13.10  La diretta efficacia del diritto dell’Unione

Capitolo 14 Le procedure di approvazione degli atti giuridici dell’Unione europea

14.1 Il ruolo delle istituzioni

14.2 L’iniziativa legislativa

14.3 La procedura legislativa ordinaria

14.4 Le procedure legislative speciali

14.5 La procedura di approvazione del bilancio dell’Unione europea

Capitolo 15 Il diritto dell’Unione nei rapporti con gli ordinamenti degli Stati membri

15.1 Nozione di adattamento

15.2 L’autonomia del diritto dell’Unione e l’integrazione con gli ordinamenti giuridici nazionali

15.3 Il primato del diritto europeo

Capitolo 16 L’adattamento al diritto originario e la ratifica dei trattati

16.1 La ratifica dei trattati internazionali nell’ordinamento italiano

16.2 I trattati istitutivi e il fondamento costituzionale dell’adesione italiana: l’art. 11 Cost.

16.3 La teoria dei controlimiti

Capitolo 17 L’adattamento al diritto derivato e le disposizioni della L. 234/2012

17.1 Inquadramento generale

17.2 L’adattamento agli atti di diritto derivato

17.3 Il ruolo delle regioni

17.4 Il rango delle norme europee derivate nell’ordinamento italiano

Capitolo 18 La tutela giurisdizionale in ambito europeo

18.1 Il rinvio pregiudiziale

18.2 Il ricorso per inadempimento

18.3 Il ricorso di annullamento

18.4 Il ricorso in carenza

18.5 Responsabilità extracontrattuale dell’Unione

Capitolo 19 La tutela amministrativa delle posizioni individuali

19.1 I reclami al Mediatore europeo

19.2 Il diritto di petizione al Parlamento europeo

Capitolo 20 La responsabilità dello Stato membro e l’obbligo di risarcimento del danno

20.1 Inquadramento della problematica

20.2 Il risarcimento del danno nella sentenza Francovich

20.3 Gli sviluppi della sentenza Francovich

Capitolo 21 Il mercato interno, le quattro libertà e le altre politiche europee

21.1 La nozione di mercato unico e di mercato interno

21.2 La libera circolazione delle merci

21.3 La libera circolazione delle persone

21.4 Il diritto di stabilimento

21.5 La libera circolazione dei servizi

21.6 La libera circolazione dei capitali

21.7 La disciplina della concorrenza

21.8 La politica agricola comune (PAC)

21.9 La politica comune dei trasporti

21.10 Il coordinamento delle politiche economiche e la politica monetaria

21.11  La politica commerciale comune

21.12  La politica di coesione economica, sociale e territoriale

21.13  La politica sociale e dell’occupazione

21.14  La politica ambientale

21.15 La politica estera e di sicurezza comune (PESC) e la politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC)

21.16  Lo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia

Libro Terzo Diritto amministrativo

Capitolo 1 Inquadramento del diritto amministrativo: funzioni e fonti

1.1 Caratteristiche del diritto amministrativo

1.2 La pubblica amministrazione e la cura degli interessi pubblici

1.3 La funzione politica e la funzione amministrativa

1.4 Le fonti del diritto

1.5 La scala gerarchica delle fonti del diritto

1.6 Le fonti costituzionali

1.7 Le fonti primarie

1.8 Le fonti secondarie

1.9 Le fonti terziarie

1.10 La Costituzione

1.11 Le leggi costituzionali e di revisione costituzionale

1.12 Il procedimento di revisione costituzionale

1.13 I limiti della revisione costituzionale

1.14 La riforma del titolo V della parte II della Costituzione

1.15 Le leggi statali

1.16  Il decreto legislativo delegato

1.17  Il Decreto Legge

1.18  Gli statuti e le leggi regionali

1.19  I codici ed i testi unici

1.20  I tratti salienti

1.21  Atti normativi secondari ed atti amministrativi generali

1.22  Le ordinanze di necessità ed urgenza

1.23  Atti necessitati e bandi militari

1.24  Le norme interne

1.25 Le fonti derivanti dal diritto europeo e gli atti giuridici dell’Unione europea

Capitolo 2 Il pluralismo istituzionale: organi e competenze della P.A.

2.1 Quadro generale dell’organizzazione statale centrale

2.2 L’organizzazione statale periferica

2.3 Gli enti pubblici nel pluralismo istituzionale

2.4 Le Autorità indipendenti

2.5 L’influenza del diritto europeo

2.6 Gli organi e gli uffici

2.7 Attribuzione e competenza: definizioni e tipologie

2.8 Il trasferimento di competenza

2.9 Le relazioni tra gli organi

2.10 Il controllo

Capitolo 3 Il rapporto di lavoro alle dipendenze della P.A.

3.1 Il cammino della privatizzazione

3.2 La riforma Brunetta: il percorso inverso della rilegificazione

3.3 Il decreto Madia

3.4 Il sistema delle fonti del pubblico impiego

3.5 La micro e la macro organizzazione

3.6 La contrattazione collettiva

3.7 La contrattazione integrativa

3.8 L’accesso al pubblico impiego

3.9 Il regime delle progressioni

3.10 La modificazione soggettiva

3.11 L’esercizio di mansioni superiori

3.12 Il nuovo status del dipendente pubblico

3.13 La responsabilità disciplinare dei dipendenti

3.14 Il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici

Capitolo 4 L’esercizio della funzione amministrativa: attività discrezionale e provvedimentale

4.1 Discrezionalità amministrativa

4.2 Discrezionalità tecnica, accertamento tecnico e discrezionalità mista

4.3 Il merito

4.4 Le posizioni soggettive

4.5 Interessi diffusi e collettivi

4.6 La class action nei confronti della P.A.

4.7 Gli atti amministrativi

4.8 L’autorizzazione e le figure affini

4.9 La segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)

4.10 Il silenzio assenso in luogo dell’autorizzazione espressa

4.11 La concessione

4.12 Il permesso di costruire

4.13 La comunicazione inizio lavori (CIL)

4.14 I provvedimenti restrittivi: gli atti ablatori

4.15 Gli atti sanzionatori

4.16 L’espropriazione

4.17 I certificati

4.18  Le autocertificazioni

Capitolo 5 L’informatizzazione nella P.A.

5.1 L’amministrazione digitale e le politiche normative di e-government

5.2 Il Codice dell’amministrazione digitale

5.3 La dematerializzazione dei documenti

5.4 Firme elettroniche e firma digitale

5.5 Le copie di atti e documenti informatici

5.6 Il Sistema pubblico di connettività (SPC)

Capitolo 6 L’attività procedimentale della P.A.: la L. 241/1990

6.1 Nozione e funzione del procedimento amministrativo

6.2 I principi generali dell’attività amministrativa

6.3 L’obbligo di motivazione

6.4 I principi europei interessati

6.5 L’attività non autoritativa della pubblica amministrazione (art. 1, co. 1bis L. 241/1990)

6.6 La partecipazione al procedimento

6.7 Il ruolo del responsabile del procedimento

6.8 Il diritto di accesso civico

6.9 La comunicazione di avvio del procedimento

6.10 Il preavviso di diniego

6.11 L’apporto collaborativo degli organi consultivi: pareri e valutazioni tecniche

6.12 La conferenza di servizi

6.13 Il silenzio della P.A. e l’obbligo di provvedere

6.14 La disciplina della prevenzione della corruzione

Capitolo 7 Autotutela amministrativa e stati viziati dell’atto

7.1 Il potere di autotutela

7.2 L’autotutela decisoria: gli atti di ritiro

7.3 La convalescenza dell’atto

7.4 La patologia dell’atto amministrativo

7.5 Il regime giuridico della nullità

7.6 Il regime giuridico dell’annullabilità

7.7 La conservazione dell’atto amministrativo

Capitolo 8 Diritto di accesso e tutela della privacy

8.1 Le fonti interessate

8.2 La legittimazione attiva al diritto di accesso

8.3 La legittimazione passiva al diritto di accesso

8.4 ll documento amministrativo quale oggetto del diritto di accesso

8.5 Le ipotesi di esclusione

8.6 La richiesta di accesso

8.7 Il rito per l’accesso ai documenti amministrativi

8.8 Il contrasto con la tutela della riservatezza

Capitolo 9 La responsabilità giuridica della pubblica amministrazione

9.1 Profili generali

9.2 Le tipologie della responsabilità civile

9.3 Il danno come elemento costitutivo della responsabilità

9.4 La responsabilità extracontrattuale della pubblica amministrazione

9.5 La responsabilità da atto legittimo

9.6 Ulteriori ipotesi di responsabilità: il danno da ritardo e il danno da disturbo

9.7 La responsabilità contrattuale della pubblica amministrazione

9.8 La responsabilità contrattuale negli accordi amministrativi

9.9 La responsabilità da contatto qualificato

9.10 La responsabilità precontrattuale della pubblica amministrazione

9.11 La controversa natura giuridica della responsabilità precontrattuale della P.A.

Capitolo 10 I contratti della P.A.

10.1 L’attività di diritto privato della P.A. Limiti all’attività negoziale

10.2 L’evidenza pubblica

10.3 L’influenza del diritto europeo

10.4 Fonti normative

10.5 La nozione europea di appalto pubblico

10.6 L’affidamento in house

10.7 I contratti di partenariato pubblico-privato

Capitolo 11 Profili di giustizia amministrativa

11.3 Il ricorso in opposizione

11.4 Il ricorso straordinario al Capo dello Stato

11.5 La funzione giurisdizionale nell’ordinamento giuridico italiano: la giurisdizione del giudice amministrativo

11.6 La giurisdizione amministrativa nel Codice del processo amministrativo (D.Lgs. 104/2010)

11.7 I Tribunali amministrativi regionali

11.8 La giurisdizione dei Tar: le tre direttrici

11.9 Il giudizio di ottemperanza

11.10 Il processo amministrativo come processo di parti

11.11 I principi informatori del D.Lgs. 104/2010

11.12 Le azioni esperibili dal privato nei confronti della P.A.

11.13 La giurisdizione del giudice ordinario nei confronti della P.A.

11.14 Le giurisdizioni speciali

11.15 La giurisdizione del Tribunale delle acque

11.16 La tutela giurisdizionale dinanzi alle Commissioni tributarie

Libro Quarto Diritto civile

Capitolo 1 Il concetto di diritto e il sistema delle fonti

1.1 La nozione di diritto

1.2 L’ordinamento giuridico

1.3 Le norme giuridiche

1.4 Le partizioni del diritto: diritto oggettivo e diritto soggettivo; diritto pubblico e diritto privato

1.5 La pluralità delle fonti del diritto oggettivo

1.6 I codici e i testi unici

1.7 Il codice civile del 1942

1.8 Gli usi normativi

1.9 L’efficacia delle norme giuridiche

1.10 L’interpretazione delle norme giuridiche

1.11 Le lacune del diritto: l’analogia legis e l’analogia iuris. Limiti di applicabilità dell’analogia

Capitolo 2 Il rapporto giuridico e le situazioni soggettive

2.1 Il rapporto giuridico

2.2 Le situazioni soggettive

2.3 La prescrizione e la decadenza

Capitolo 3 I soggetti e il diritto delle persone

3.1 Nozione di soggetto e di soggettività giuridica

3.2 Le vicende inerenti alla persona fisica

3.3 La sede giuridica della persona

3.4 La capacità giuridica e la capacità di agire

3.5 L’interdizione e l’inabilitazione

3.6 L’incapacità naturale

3.7 L’interdizione legale

3.8 Gli istituti di protezione: potestà, tutela, curatela, amministrazione di sostegno

3.9 Le persone giuridiche

3.10 Le associazioni non riconosciute

3.11 Comitati, organizzazioni di volontariato e ONLUS

3.12 Il Terzo settore

3.13 I diritti della personalità

Capitolo 4 La famiglia nell’ordinamento giuridico

4.1 La tutela della famiglia

4.2 Il matrimonio come atto e come rapporto

4.3 Il matrimonio civile

4.4 Il matrimonio concordatario

4.5 I rapporti personali tra i coniugi

4.6 Il regime patrimoniale della famiglia

4.7 L’impresa familiare

4.8 La separazione personale dei coniugi

4.9 Lo scioglimento del matrimonio e gli effetti del divorzio

4.10 Il rapporto di filiazione

4.11 Le azioni relative allo status di figlio

4.12 La procreazione medicalmente assistita

4.13 L’adozione dei minori

4.14 Ulteriori forme di adozione

Capitolo 5 Le successioni e gli atti di liberalità

5.1 Le successioni per causa di morte: principi generali

5.2 La capacità di succedere e l’indegnità

5.3 La successione legittima

5.4 La successione testamentaria

5.5 I diritti dei legittimari

5.6 Le sostituzioni

5.7 Il diritto di rappresentazione

5.8 Il diritto di accrescimento

5.9 L’azione di petizione ereditaria

5.10 I rapporti tra coeredi: comunione, divisione e collazione

5.11 Il patto di famiglia

5.12 Gli atti di liberalità tra vivi: le donazioni

Capitolo 6 I fatti e gli atti giuridici

6.1 Fatti e atti nel diritto privato

6.2 La pubblicità e la trascrizione

6.3 La prova dei fatti giuridici

Capitolo 7 Il negozio giuridico

7.1 Nozione e classificazioni

7.2 Gli elementi essenziali del negozio giuridico

7.3 Il collegamento negoziale

7.4 Gli elementi accidentali del negozio giuridico

Capitolo 8 La rappresentanza

8.1 Il fenomeno della rappresentanza

8.2 La procura

8.3 Capacità, vizi della volontà e stati soggettivi rilevanti

8.4 La rappresentanza senza poteri, l’abuso e l’eccesso di poteri rappresentativi

Capitolo 9 La patologia del negozio giuridico

9.1 Concetti generali

9.2 La nullità

9.3 L’annullabilità

9.4 La convalida

9.5 La rescissione

Capitolo 10 I beni giuridici

10.1 La nozione di bene in senso giuridico ex art. 810 c.c.

10.2 Le categorie di beni: beni mobili, immobili e mobili registrati

10.3 Le pertinenze

10.4 Le universalità patrimoniali

10.5 I frutti e la fruttificazione

10.6 I diritti sui beni: caratteri e distinzioni dei diritti reali

Capitolo 11 I diritti reali

11.1 La proprietà

11.2 Forme speciali di proprietà

11.3 I diritti reali di godimento: generalità e caratteristiche comuni

11.4 La superficie

11.5 L’enfiteusi

11.6 Le servitù prediali

11.7 L’usufrutto

11.8 L’uso e l’abitazione

Capitolo 12 Il possesso e l’usucapione

12.1 Nozione e caratteri del possesso

12.2 Il possesso di buona fede e il principio del «possesso vale titolo» (art. 1153 c.c.)

12.3 Le azioni possessorie

12.4 Le azioni di nunciazione

12.5 L’usucapione

Capitolo 13 I diritti sui beni immateriali

13.1 I beni immateriali come oggetto di diritti

13.2 Il diritto d’autore: diritto morale e diritto patrimoniale

13.3 Il diritto dell’inventore

Capitolo 14 L’obbligazione e il rapporto obbligatorio

14.1 Il concetto di obbligazione

14.2 Gli elementi del rapporto obbligatorio

14.3 I diversi tipi di obbligazione

14.4 Le modificazioni nel lato attivo del rapporto obbligatorio

14.5 Le modificazioni nel lato passivo del rapporto obbligatorio

14.6 La cessione del contratto

Capitolo 15 L’estinzione delle obbligazioni

15.1 L’adempimento

15.2 L’adempimento del terzo

15.3 La prestazione in luogo dell’adempimento (cd. datio in solutum)

15.4 I modi di estinzione dell’obbligazione diversi dall’adempimento

Capitolo 16 L’inadempimento e la responsabilità patrimoniale del debitore

16.1 La responsabilità per inadempimento

16.2 La mora del debitore e del creditore

16.3 Il risarcimento del danno

16.4 La clausola penale e la caparra confirmatoria

16.5 La garanzia patrimoniale generica

16.6 I mezzi di conservazione della garanzia patrimoniale

Capitolo 17 Il sistema delle garanzie del credito

17.1 Il concorso dei creditori e le cause di prelazione

17.2 I privilegi

17.3 I diritti reali di garanzia

17.4 Le garanzie personali

Capitolo 18 Il contratto in generale

18.1 Definizione ed elementi essenziali del contratto

18.2 Classificazione dei contratti

18.3 La conclusione del contratto

18.4 Le trattative e la responsabilità precontrattuale

18.5 Il contratto preliminare

18.6 Le condizioni generali di contratto

18.7 Le clausole vessatorie e il Codice del consumo

18.8 La tutela del consumatore

18.9 L’efficacia del contratto

18.10 L’interpretazione e l’integrazione del contratto

Capitolo 19 Il sinallagma e la risoluzione dei contratti

19.1 Il contratto a prestazioni corrispettive

19.2 La risoluzione dei contratti

19.3 Il diritto di recesso

19.4 Gli effetti della risoluzione

Capitolo 20 I principali contratti commerciali

20.1 I contratti per la circolazione dei beni

20.2 I contratti per l’esecuzione di opere o la prestazione di servizi

20.2.1 Il contratto di appalto

20.3 I contratti per la promozione o la conclusione di affari

Capitolo 21 Le fonti non contrattuali del rapporto obbligatorio

21.1 Le obbligazioni nascenti da atti unilaterali

21.2 Le obbligazioni derivanti dalla legge

21.3 Le obbligazioni nascenti da fatto illecito

Libro Quinto Diritto del lavoro

Parte Prima – Le fonti del diritto del lavoro e la disciplina del mercato del lavoro

Capitolo 1 Il diritto del lavoro: nozione e fonti

1.1 Definizione e cenni storici sul diritto del lavoro

1.2 Le fonti del diritto del lavoro: Costituzione e fonti sovranazionali e internazionali

1.3 Le fonti dell’ordinamento statale

1.4 Le fonti contrattuali collettive

1.5 Gli usi

1.6 Cenni di diritto europeo del lavoro

Capitolo 2 Le riforme del mercato del lavoro

2.1 Dal collocamento alle politiche attive per l’occupazione

2.2 I soggetti operanti nel mercato del lavoro

2.3 Il collocamento dei disabili

Capitolo 3 Somministrazione di lavoro, appalto e distacco del lavoratore

3.1 Il divieto di intermediazione e di interposizione nelle prestazioni di lavoro

3.2 La somministrazione di lavoro

3.3 L’appalto di manodopera

3.4 Il distacco del lavoratore

Parte Seconda – Il rapporto di lavoro subordinato

Capitolo 1 Lavoro subordinato, lavoro autonomo e parasubordinazione

1.1 Le caratteristiche del lavoro subordinato

1.2 Differenze tra lavoro subordinato e lavoro autonomo

1.3 La qualificazione della parasubordinazione. Il lavoro a progetto

1.4 L’attività di lavoro nel rapporto associativo. Le ipotesi

Capitolo 2 La disciplina del contratto di lavoro subordinato

2.1 La disciplina del rapporto di lavoro subordinato

2.2 L’invalidità

2.3 La certificazione del contratto di lavoro

2.4 Gli elementi accidentali del contratto di lavoro: la condizione sospensiva ed il patto di prova

2.5 Il contratto a termine

2.6 Il Contratto a tutele crescenti (CATUC)

Capitolo 3 Obblighi e diritti delle parti

3.1 Obblighi e diritti del lavoratore

3.2 Obblighi e poteri datoriali

3.3 L’art. 36 della Costituzione: il diritto alla retribuzione

3.4 Il mobbing

Capitolo 4 Classificazione dei lavoratori

4.1 Mansioni, qualifiche e categorie

4.2 Le categorie legali e il superamento delle classificazioni

4.3 Il mutamento di mansioni del lavoratore

Capitolo 5 Il luogo e l’orario di lavoro

5.1 Luogo della prestazione e trasferimento del lavoratore

5.2 L’orario di lavoro

5.3 Riposi e ferie

5.4 Il lavoro notturno

5.5 Il lavoro a tempo parziale (o part time)

5.6 Il lavoro intermittente

Parte Terza – Il rapporto di lavoro pubblico e i rapporti speciali

Capitolo 1 I rapporti di lavoro speciali

1.1 La disciplina organica dei contratti di lavoro

1.2 Il contratto di apprendistato

1.3 Il contratto di formazione e lavoro (CFL)

1.4 I tirocini formativi e di orientamento

1.5 Il telelavoro

Parte Quarta – La gestione del rapporto di lavoro

Capitolo 1 La sospensione del rapporto di lavoro

1.1 Il regime della sospensione

1.2 La sospensione per fatti del datore di lavoro

1.3 Malattia, infortunio e determinazione del periodo di comporto

1.4 La tutela della maternità e della paternità

1.5 Permessi per soggetti portatori di handicap e per i loro familiari

1.6 Altre ipotesi di sospensione per impossibilità del lavoratore

Capitolo 2 La cessazione del rapporto di lavoro

2.1 L’estinzione del rapporto di lavoro

2.2 Il recesso delle parti nel rapporto di lavoro

2.3 La disciplina delle dimissioni volontarie e della risoluzione consensuale

2.4 I licenziamenti individuali: evoluzione normativa

2.5 Limiti sostanziali e procedurali al licenziamento

2.6 I divieti di licenziamento, licenziamento disciplinare e licenziamento discriminatorio

2.7 Il recesso ad nutum

2.8 L’impugnazione del licenziamento

2.9 La conciliazione preventiva obbligatoria nel licenziamento per giustificato motivo oggettivo

2.10 La tutela del lavoratore in caso di licenziamento illegittimo

2.11 La disciplina del licenziamento dopo il Jobs Act

2.12 Licenziamenti collettivi

Capitolo 3 Gli ammortizzatori sociali

3.1 Il sistema delle integrazioni salariali

3.2 La riforma degli ammortizzatori sociali contenuta nel Jobs Act

3.3 L’intervento straordinario della cassa integrazione guadagni (CIGS)

3.4 I contratti di solidarietà difensiva

3.5 I fondi di solidarietà bilaterali

3.6 I trattamenti inseriti con il Jobs Act

3.7 L’APE

3.8 La RITA

Parte Quinta – Tutele e garanzie del lavoratore

Capitolo 1 Profili di tutela giurisdizionale

1.1 Gli strumenti deflattivi del contenzioso: la conciliazione

1.2 Gli strumenti deflattivi del contenzioso: l’arbitrato

1.3 Altre modalità di conciliazione ed arbitrato e le clausole compromissorie

1.4 La tutela giurisdizionale

1.5 Il rito speciale per le controversie in tema di licenziamenti

Libro Sesto Contabilità pubblica

Capitolo 1 Definizioni e principi fondamentali

1.1 La nozione di contabilità pubblica

1.2 Le fonti normative

1.3 La riforma della contabilità e finanza pubblica

1.4 La nozione di finanza pubblica

1.5 Finanza locale e autonomia finanziaria

1.6 L’attuazione del federalismo fiscale

1.7 Autonomia di spesa e principi di sussidiarietà e leale collaborazione

1.8 Il coordinamento della finanza pubblica

1.9 Armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio

1.10 I principi fondamentali dell’ordinamento

1.11 L’effettività di autonomia degli enti territoriali

1.12 La finanza della Unione europea (cenni)

Capitolo 2 Vincoli conformativi comunitari e stabilità finanziaria

2.1 I principi del Trattato

2.2 Il patto comunitario di stabilità e crescita

2.3 Il patto per l’euro

2.4 Il patto intergovernativo c.d. fiscal compact

2.5 La flessibilità del patto di stabilità

2.6 Il meccanismo di stabilità

2.7 La moneta unica europea

2.8 La cd. cessione di sovranità monetaria

2.9 La sorveglianza comunitaria

Capitolo 3 La stabilità finanziaria nazionale

3.1 I patti interni

3.2 Spese d’investimento e indebitamento

3.3 Controllo e monitoraggio dei conti pubblici

3.4 La banca dati delle amministrazioni pubbliche

3.5 Il potenziamento degli strumenti di programmazione

3.6 Il piano dei conti integrato

3.7 L’evasione fiscale

3.8 I costi della corruzione

3.9 I costi della politica

Capitolo 4 I principi costituzionali di ordine finanziario

4.1 L’art. 81 Cost.

4.2 La copertura finanziaria delle leggi

4.3 Le altre modifiche dell’art. 81 Cost.

4.4 La costituzionalizzazione del pareggio di bilancio

4.5 La legge rinforzata attuativa

4.6 L’Organismo parlamentare di analisi della finanza pubblica (U.P.B.)

Capitolo 5 Strumenti contabili e pianificatori della finanza pubblica

5.1 Il nuovo quadro degli strumenti di programmazione e di bilancio

5.2 Il nuovo Documento di economia e finanza (DEF)

5.3 La relazione generale sulla economia e finanza pubblica

5.4 Manovre straordinarie e situazione finanziaria

5.5 Il crepuscolo della legge finanziaria e della legge di stabilità

5.6 Il bilancio pluriennale (triennale)

5.7 Il bilancio di previsione

5.8 Il bilancio di previsione degli enti territoriali

5.9 Struttura e classificazioni del bilancio

5.10  Principi e requisiti del bilancio

5.11  La direttiva comunitaria sui requisiti di bilancio

5.12 Il quadro generale riassuntivo

5.13 Il conto dei residui

5.14 La contabilità economica e analitica

5.15 La contabilità finanziaria integrata

Capitolo 6 La rendicontazione

6.1 Rendiconto generale dello Stato

6.2 Il conto patrimoniale

6.3 La parificazione

6.4 I conti degli enti non statali

6.5 I bilanci e i consuntivi degli enti pubblici

6.6 Conto riassuntivo del Tesoro

6.7 Conto economico delle amministrazioni pubbliche

6.8 Bilancio economico nazionale

6.9 Il nuovo sistema europeo dei conti (SEC 2010)

6.10 Le amministrazioni pubbliche nel sistema dei conti europei

Capitolo 7 La gestione del bilancio

7.1 Gestione finanziaria ed esercizio finanziario

7.2 La gestione delle entrate

7.3 La gestione amministrativa e contabile delle spese

7.4 Le fasi del procedimento contabile di spesa

7.5 La gestione di tesoreria

7.6 I saldi di cassa

7.7 Il risultato contabile di amministrazione

7.8 Le gestioni fuori bilancio ed i fondi di rotazione

7.9 Le economie di bilancio

Capitolo 8 La gestione del patrimonio

8.1 Beni e patrimoni pubblici

8.2 I beni demaniali

8.3 I beni patrimoniali

8.4 Gli inventari

8.5 La valutazione dei beni pubblici

8.6 L’attività di gestione del patrimonio

8.7 Prospettive di riclassificazione dei beni pubblici

8.8 Le locazioni passive

8.9 Le acquisizioni autoritative

Capitolo 9 I controlli

9.1 Il sistema dei controlli

9.2 Il controllo preventivo esterno

9.3 La riforma dei controlli (di ragioneria) di regolarità amministrativa e contabile

9.4 I controlli di regolarità contabile negli enti locali

9.5 Il controllo di legittimità successivo su atti

9.6 I controlli interni di gestione

9.7 Il raccordo tra controlli interni ed esterni

9.8 Il controllo esterno sulla gestione (external audit)

9.9 Il controllo sulla gestione delle Regioni

9.10 Il controllo sulla gestione degli enti locali

9.11 Il controllo del Governo sugli andamenti finanziari

9.12 Il controllo sulla gestione degli enti sovvenzionati

9.13 Il controllo avviso e le pronunce specifiche

9.14 Il controllo successivo sui rendiconti

9.15 Il controllo sulla gestione di fondi comunitari

9.16 Il controllo sulle spese della politica

9.17 La certificazione di attendibilità dei contratti collettivi

9.18 La funzione consultiva-collaborativa a livello locale

9.19 La funzione consultiva sugli atti normativi

9.20 L’impugnazione degli atti di controllo delle sezioni regionali

Libro Settimo Organizzazione del MIUR e delle istituzioni scolastiche

Capitolo 1 L’organizzazione amministrativa e didattica del MIUR

1.1 L’ordinamento dell’amministrazione centrale del MIUR

1.2 I docenti

1.3 La scuola dell’infanzia e la scuola primaria

1.4 La scuola secondaria di primo grado

1.5 Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione

1.6 La scuola secondaria di secondo grado

1.7 La riforma della scuola secondaria di secondo grado

1.8 L’istruzione degli adulti

1.9 La riforma secondo la legge sulla «Buona Scuola»

1.10 I decreti attuativi della riforma della cosiddetta «Buona Scuola»

Capitolo 2 L’autonomia scolastica

2.1 Premessa

2.2 L’autonomia didattica, organizzativa e di ricerca

2.3 Gli organi tecnici di supporto all’autonomia scolastica

Capitolo 3 Gli organi collegiali di governo della scuola

3.1 Premessa

3.2 La riforma degli organi collegiali territoriali

3.3 Gli organi collegiali territoriali da sopprimere

3.4 Gli organi collegiali di istituto

3.5 Le elezioni degli organi collegiali

3.6 La carta dei servizi scolastici e il progetto educativo di istituto

Materiali on line

Diritto processuale civile

Capitolo 1 L’attività giurisdizionale: principi generali

Capitolo 2 La giurisdizione e la competenza

Capitolo 3 I soggetti del processo

Capitolo 4 Principi fondamentali del processo civile ed esercizio dell’azione

Capitolo 5 Gli atti processuali

Capitolo 6 Il processo di cognizione: introduzione e istruzione della causa

Capitolo 7 I singoli mezzi di prova

Capitolo 8 La decisione della causa

Capitolo 9 Le vicende anomale del processo

Capitolo 10 Il procedimento davanti al Giudice di pace

Capitolo 11 Il procedimento sommario di cognizione

Capitolo 12 Le impugnazioni

Capitolo 13 Il processo esecutivo

Capitolo 14 I procedimenti sommari

Capitolo 15 I procedimenti cautelari e possessori

Capitolo 16 I procedimenti di volontaria giurisdizione

Capitolo 17 Altri procedimenti speciali

Capitolo 18 L’arbitrato

Capitolo 19 Controversie in materia di lavoro

Capitolo 20 La mediazione delle controversie civili e commerciali

Diritto Penale

Capitolo 1 Caratteristiche e principi del diritto penale

Capitolo 2 Ambito di validità spaziale e personale della legge penale

Capitolo 3 Nozioni generali di teoria del reato

Capitolo 4 Tipicità

Capitolo 5 Antigiuridicità e cause di giustificazione

Capitolo 6 La colpevolezza

Capitolo 7 I criteri di imputazione del reato

Capitolo 8 L’imputabilità

Capitolo 9 Le circostanze del reato

Capitolo 10 La consumazione del reato. Il delitto tentato

Capitolo 11 Il concorso di persone nel reato

Capitolo 12 Unità e pluralità di reati

Capitolo 13 La punibilità

Capitolo 14 Le sanzioni e le misure di sicurezza

Capitolo 15 Delitti contro la personalità dello Stato

Capitolo 16 Delitti contro l’amministrazione della giustizia

Capitolo 17 Delitti contro l’ordine pubblico, l’incolumità pubblica e la fede pubblica

Capitolo 18 Delitti contro l’economia, l’industria e il commercio

Capitolo 19 Delitti contro la famiglia e la persona

Capitolo 20 Delitti contro il patrimonio

ELEMENTI SULLO STATO GIURIDICO DEL PERSONALE DOCENTE

Capitolo 1 Stato giuridico del personale didattico


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top