SERVIZIO CLIENTI 0541.628242 Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Finanziamenti per l’edilizia scolastica quali sono, quanti sono e come ottenerli

Finanziamenti per l’edilizia scolastica quali sono, quanti sono e come ottenerli

Autori Sabrina Gastaldi, Massimo Nutini
Editore Maggioli Editore
Formato Ebook
Pagine 94
Pubblicazione Aprile 2018 (II edizione Edizione)
ISBN / EAN 8891629135 / 9788891629135
Collana eBook

• Mutui BEI 2018-2020
• Finanziamenti INAIL
• Adeguamento sismico e messa in sicurezza
• Rischio elementi non strutturali
• Fondi Kyoto
• Conto termico
• Fondi per le palestre
• Fondi immobiliari
• PON e POR per la scuola
• Fondi per zone colpite da terremoto
• Finanziamenti da privati
• Finanziamenti per le progettazioni
• Attribuzione di spazi finanziari

Aggiornato al decreto relativo alla programmazione 2018-2020 dei mutui BEI pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4 aprile 2018, n. 78

L’acquisto dell’e-book garantisce il download delle nuove edizioni 2018

Prezzo Online:

19,90 €

Disponibilità: Disponibile

Prezzo Online:
19,90 €

Disponibilità: Disponibile

In questo anno 2018 gli stanziamenti di risorse destinati all’edilizia scolastica raggiungeranno il loro massimo storico. Saranno infatti assegnati sia i 1.700 milioni previsti dalla tabella E della Legge Finanziaria 2016, pubblicata in Gazzetta Ufficiale 30 dicembre 2015, n. 302, supplemento ordinario n. 70, quale rifinanziamento dei mutui BEI a totale carico dello Stato, sia i 2.900 milioni previsti dal Consiglio dei Ministri del 23 febbraio 2018 nell’ambito della ripartizione del fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese, di cui al comma 140 dell’art. 1 della legge di bilancio 2017, per come rifinanziato con il comma 1072 e seguenti della legge di bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017, n. 205).

Sono adesso in corso di espletamento numerose procedure alle quali i comuni, le province e le città metropolitane potranno partecipare per candidarsi a ottenere finanziamenti per la messa a norma, la messa in sicurezza antincendio, l’adeguamento o il miglioramento antisismico, l’efficientamento energetico, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’ampliamento di edifici esistenti o anche la costruzione di nuovi edifici, al fine di riqualificare il sistema strutturale che ospita le scuole pubbliche del nostro Paese.

In particolare, a seguito della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale 4 aprile 2018, n. 78, del decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 3 gennaio 2018, relativo alle procedure e ai criteri per la definizione della Programmazione in materia di edilizia scolastica, prenderà avvio un percorso che porterà alla formazione del Piano unico triennale nazionale 2018-2020 e, nel primo semestre, le regioni pubblicheranno gli avvisi pubblici e raccoglieranno le richieste degli enti locali fino a formare le graduatorie da inserire nella programmazione nazionale.

Il presente ebook, in questa seconda edizione interamente rivista ed aggiornata, raccoglie tutte le informazioni sulle procedure in corso e su quelle in fase di avvio, riportando tutti gli elementi indispensabili per orientarsi tra le varie possibilità e per prepararsi al meglio alle selezioni. Sono illustrati il meccanismo dei mutui B.E.I. e i finanziamenti INAIL, i fondi Kyoto e il Conto Termico, i PON e i POR per la scuola e le attribuzioni di spazi finanziari, i criteri e le priorità che saranno stabilite, nel decreto appena pubblicato, per il triennio 2018-2020 e le altre opportunità che potranno risultare interessanti quali ad esempio tutti i canali per finanziare le progettazioni e le possibilità per la costituzione di fondi immobiliari.

Arricchito da due appendici (una di sintesi e commento alle norme dell’edilizia scolastica, l’altra contenente una raccolta normativa incentrata sulla programmazione 2018-2020), questo ebook sarà nuovamente aggiornato per seguire i bandi e le procedure, entro dicembre 2018. Questa nuova edizione sarà scaricabile gratuitamente da chi avrà acquistato le versioni precedenti.

 

Sabrina Gastaldi
Responsabile del dipartimento Istruzione, politiche educative ed edilizia scolastica ANCI.
Massimo Nutini
Dirigente del Comune di Prato e componente Commissione Istruzione ANCI.

1. La necessità di finanziamenti per l’edilizia scolastica 
2. Le opportunità da non perdere 
3. I piani triennali fino al 2009 e la gestione dei residui di tali interventi 
4. I finanziamenti CIPE fino al 2012 e la gestione dei residui di tali interventi
5. I finanziamenti per la bonifica dell’amianto e la gestione dei residui di tali interventi 
6. I finanziamenti per le “scuole nuove, sicure e belle” 
7. Esclusione dal patto di stabilità e attribuzione di spazi finanziari 
8. I fondi Kyoto per l’efficientamento energetico 
9. Gli incentivi del Conto Termico per l’efficientamento e la produzione di energia 
10. Gli investimenti immobiliari INAIL in edilizia scolastica 
11. Interventi INAIL di pubblica utilità con canoni a carico degli enti locali 
12. Interventi INAIL di patrimonio sociale con canoni a carico degli enti locali 
13. Scuole innovative con fondi INAIL e con canoni a carico dello Stato 
14. Scuole innovative con fondi INAIL e con canoni a carico delle regioni 
15. Poli per l’infanzia con fondi INAIL e con canoni a carico dello Stato 
16. I precedenti finanziamenti INAIL (dal 2007 al 2009) 
17. I finanziamenti per il rischio derivante dagli elementi non strutturali e dai solai 
18. I finanziamenti per i fondi immobiliari 
19. Mutui agevolati per le palestre e gli impianti sportivi strumentali alle scuole 
20. Fondo per lo sviluppo infrastrutturale del Paese - parte destinata ai comuni 
21. Fondo per lo sviluppo infrastrutturale del Paese - parte destinata alle province e alle città metropolitane 
22. I PON e POR per la scuola 2014-2020 
23. Finanziamenti per le zone colpite da terremoto 
24. Finanziamenti privati e credito d’imposta 
25. Fondi per la progettazione 
26. Fondi per le indagini di vulnerabilità sismica 
27. Dal “decreto sviluppo” alla “buona scuola”, passando per i mutui BEI 
28. La programmazione unica triennale 2015-2017 e lo scorrimento delle graduatorie 
29. La programmazione unica triennale 2018-2020 e i provvedimenti in itinere 
30. La necessità di una manutenzione alle norme vigenti 
Appendice 1
Norme generali e ripartizione delle competenze in materia di edilizia scolastica 
1. Le competenze delle regioni 
2. Le competenze delle province 
3. Le competenze dei comuni 
4. Princìpi fondamentali e norme di riferimento per le opere di edilizia scolastica 
5. Gli edifici scolastici, patrimonio indisponibile degli enti locali 
6. Aree per l’edilizia scolastica 
7. Edifici scolastici, palestre e impianti sportivi nel contesto urbanistico 
8. Interventi per l’adeguamento degli edifici alle prescrizioni delle normative sulla sicurezza 
9. La tutela degli insegnanti, operatori ed allievi delle scuole per la sicurezza e la salute sui luoghi ove esplicano particolari attività 
10. Termini per la messa a norma degli edifici 
11. Piano di utilizzazione 
12. Vincolo di destinazione 
13. Attività di promozione sportiva, culturale e sociale 
14. Iniziative complementari ed integrative 
15. Ampliamento dell’offerta formativa 
16. Un regolamento tutto da rivedere 
Appendice 2
Raccolta normativa 
1. Decreto del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca 3 gennaio 2018 inerente i provvedimenti ed i criteri per la formazione della programmazione unica nazionale 2018-2020 in materia di edilizia scolastica e per la stipula dei relativi contratti di mutuo (Gazzetta Ufficiale 4 aprile 2018, n. 78) 
2. Legge 11 gennaio 1996, n. 23 – Norme per l’edilizia scolastica 
3. Legge 24 dicembre 2003, n. 350 – estratto – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2004) 
4. Decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179 – estratto – Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese 
5. Intesa Conferenza Unificata 1 agosto 2013, n. 84/CU – Intesa tra il Governo, le Regioni, le Province autonome di Trento e Bolzano e le Autonomie locali, sull’attuazione dei piani di edilizia scolastica 
6. Decreto legge 12 settembre 2013, n. 104 – estratto – Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca 
7. Decreto ministeriale 23 gennaio 2015 – Modalità di attuazione della disposizione legislativa relativa a operazioni di mutuo che le regioni possono stipulare per interventi di edilizia scolastica e residenziale 
8. Legge 13 luglio 2015, n. 107 – estratto – Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti 
9. Legge 28 dicembre 2015, n. 208 – estratto – Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016) 
10. Legge 11 dicembre 2016, n. 232 – estratto – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2017 e bilancio pluriennale per il triennio 2017-2019 
11. Decreto legge 8 febbraio 2017, n. 8 – estratto – Nuovi interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016 e del 2017 
12. Decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65 – estratto – Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni 
13. Legge 27 dicembre 2017, n. 205 – estratto – Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020 
14. Decreto dirigenziale 13 aprile 2018 – Bonus investimenti ex art. 1, comma 853 e seguenti, legge 27 dicembre 2017, n. 205 

  1. Come ottenere finanziamenti per l'edilizia scolastica Recensito da ANCI

    Pubblicato sul sito on line Anci in data 05-01-2018

    Il recentissimo Ebook della Maggioli Editore dedicato ai "Finanziamenti per l'edilizia scolastica, quali sono, quanti sono e come ottenerli" rappresenta un manuale operativo che non può mancare sugli schermi di quanti, nelle autonomie locali, si occupano e si preoccupano di come costruire, riqualificare e mettere in sicurezza gli edifici scolastici.
    Il percorso per il rinnovamento e la messa a norma dell'intero patrimonio strutturale della scuola italiana è ancora lungo, ma abbiamo assistito ad un cambio di passo che potrà consentire di affrontare con maggior impegno le diverse necessità ed emergenze.

    Solo negli ultimi anni (dal 2014 ad oggi) sono stati investiti 10 miliardi di euro per il finanziamento di oltre 11.500 interventi di manutenzione e per l'avvio di 8.000 cantieri, di cui 6.300 conclusi.

    Non si tratta, infatti, soltanto di costruire nuovi edifici e di ampliare quelli esistenti: resta molto da fare per la riqualificazione degli edifici scolastici (in gran parte costruiti diversi decenni fa), per la loro messa a norma e in sicurezza antincendio, per l'efficientamento energetico e l'abbattimento delle barriere architettoniche, per l'adeguamento o il miglioramento antisismico (più che mai necessari in un Paese come il nostro in buona parte a rischio terremoti).

    Fondamentale diventa, dunque, il problema dell'allocazione delle risorse e, per le amministrazioni locali, la conoscenza puntuale delle regole per progettare, programmare e finanziare gli interventi.

    In questo, la normativa attuale si dimostra ancora poco attenta alla semplificazione delle procedure utili a conoscere, ottenere e utilizzare le risorse disponibili.

    Gli amministratori e i tecnici di Comuni, Province e Città metropolitane potranno trovare in questo utilissimo testo un aiuto per conoscere i canali di finanziamento attualmente attivi e le modalità per effettuare le candidature, ricevendo anche preziose indicazioni su come orientarsi nelle scelte tra le diverse opportunità, in modo da massimizzare le possibilità di ottenere i risultati attesi.

    Di particolare interesse nell'Ebook una puntuale illustrazione del recente decreto interministeriale sulla programmazione per l'edilizia scolastica 2018-2020. Si tratta di un atto non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, che individua le modalità per la definizione dei piani regionali triennali e del piano nazionale triennale. A questo proposito, l'acquisto dell'Ebook garantisce la fornitura gratuita di due aggiornamenti nel corso dell'anno 2018, per supportare la conoscenza e l'utilizzo dei bandi e delle procedure che saranno via via definiti.

    Gli autori, Sabrina Gastaldi e Massimo Nutini, seguono da anni con competenza, per conto dell'Anci, tutte le problematiche legate all'edilizia scolastica, partecipando all'Osservatorio Nazionale e ai tavoli interistituzionali dove si definiscono i pareri e le intese su questa materia, che riguarda il buon e sicuro funzionamento della scuola italiana. (pubblicato su 11/01/2018)


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Prodotti consigliati

Back to top