Diagnosi del degrado: metodi avanzati per lo studio dei materiali e dell’ambiente costruito

Con 145 tavole illustrative a colori commentate
Prezzo speciale 28,50 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 30,00 €
Disponibile

Autori Matteo Felitti, Lucia Rosaria Mecca, Nicola Santoro

Pagine 170
Data pubblicazione Luglio 2022
Data ristampa
ISBN 8891658890
ean 9788891658890
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Con 145 tavole illustrative a colori commentate
Collana Quaderni di Patologia Edilizia
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Matteo Felitti, Lucia Rosaria Mecca, Nicola Santoro

Pagine 170
Data pubblicazione Luglio 2022
Data ristampa
ISBN 8891658890
ean 9788891658890
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Con 145 tavole illustrative a colori commentate
Collana Quaderni di Patologia Edilizia
Editore Maggioli Editore
Dimensione 16x22
Il manuale descrive i risultati ottenuti dall’uso di alcune tecniche avanzate di diagnostica strutturale pensate per i professionisti del cantiere e per gli studiosi delle patologie
edilizie, con taglio pratico.

È stato scritto per essere letto da un vasto pubblico, senza la pretesa che il lettore abbia specifiche competenze sulle nuvole di punti e rilievi tridimensionali.

Ognuno degli autori ha una consolidata esperienza nel proprio ambito, e tutti sono animati dal desiderio di innovare, cercare soluzioni nuove a problemi affrontati nella prassi quotidiana degli strutturisti, dei tecnologi del calcestruzzo o dei patologi delle strutture edilizie.

Attraverso una raccolta di oltre 140 tavole a colori commentate, il manuale descrive e analizza i metodi avanzati per la diagnosi del degrado: dalla fotogrammetria di cantiere alle tecniche tomografiche nello studio dei materiali; dal rilievo tridimensionale (macro e microscopico) delle patologie edilizie all’uso della tecnologia del laser tridimensionale.

L’opera fornisce utili indicazioni sulle analisi dei carotaggi del calcestruzzo e sull’espulsione del copriferro e dei distacchi oltre ad approfondire diversi altri aspetti legati all’innovazione nella diagnostica predittiva per la conservazione delle prestazioni nel tempo dei manufatti di ingegneria civile.

Matteo Felitti
Titolare dello studio Engineering & Concrete Consulting, si occupa di calcolo strutturale, dissesti statici nelle costruzioni esistenti, degrado dei materiali e risoluzione di contestazioni. Svolge attività di consulenza presso aziende che operano nel settore della prefabbricazione e della fornitura di calcestruzzi prestazionali. Cultore di Scienza delle Costruzioni, docente Esterno di “Calcolo Automatico delle Strutture” presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Ispettore di ponti, viadotti e passerelle.
Lucia Rosaria Mecca
Ingegnere strutturista, titolare dello Studio MeccaIngegneria. Si occupa prevalentemente di progettazione e direzione lavori di opere ed infrastrutture realizzate in ambito civile e industriale. Svolge attività di consulenza negli ambiti dell’ingegneria geotecnica e strutturale per professionisti e società in ambito nazionale e internazionale. Autrice di testi e pubblicazioni per collane e riviste di settore.
Nicola Santoro
Ricercatore autonomo nel settore della computer grafica e dell’Intelligenza artificiale applicata alla geomatica. Laureato in ingegneria civile all’Università degli studi di Salerno. Relatore in convegni e seminari tecnici. Autore di testi e pubblicazioni per collane e riviste del settore. Attualmente lavora a Napoli presso l’Agenzia delle Dogane e Monopoli.

Il manuale descrive i risultati ottenuti dall’uso di alcune tecniche avanzate di diagnostica strutturale pensate per i professionisti del cantiere e per gli studiosi delle patologie
edilizie, con taglio pratico.

È stato scritto per essere letto da un vasto pubblico, senza la pretesa che il lettore abbia specifiche competenze sulle nuvole di punti e rilievi tridimensionali.

Ognuno degli autori ha una consolidata esperienza nel proprio ambito, e tutti sono animati dal desiderio di innovare, cercare soluzioni nuove a problemi affrontati nella prassi quotidiana degli strutturisti, dei tecnologi del calcestruzzo o dei patologi delle strutture edilizie.

Attraverso una raccolta di oltre 140 tavole a colori commentate, il manuale descrive e analizza i metodi avanzati per la diagnosi del degrado: dalla fotogrammetria di cantiere alle tecniche tomografiche nello studio dei materiali; dal rilievo tridimensionale (macro e microscopico) delle patologie edilizie all’uso della tecnologia del laser tridimensionale.

L’opera fornisce utili indicazioni sulle analisi dei carotaggi del calcestruzzo e sull’espulsione del copriferro e dei distacchi oltre ad approfondire diversi altri aspetti legati all’innovazione nella diagnostica predittiva per la conservazione delle prestazioni nel tempo dei manufatti di ingegneria civile.

Matteo Felitti
Titolare dello studio Engineering & Concrete Consulting, si occupa di calcolo strutturale, dissesti statici nelle costruzioni esistenti, degrado dei materiali e risoluzione di contestazioni. Svolge attività di consulenza presso aziende che operano nel settore della prefabbricazione e della fornitura di calcestruzzi prestazionali. Cultore di Scienza delle Costruzioni, docente Esterno di “Calcolo Automatico delle Strutture” presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II. Ispettore di ponti, viadotti e passerelle.
Lucia Rosaria Mecca
Ingegnere strutturista, titolare dello Studio MeccaIngegneria. Si occupa prevalentemente di progettazione e direzione lavori di opere ed infrastrutture realizzate in ambito civile e industriale. Svolge attività di consulenza negli ambiti dell’ingegneria geotecnica e strutturale per professionisti e società in ambito nazionale e internazionale. Autrice di testi e pubblicazioni per collane e riviste di settore.
Nicola Santoro
Ricercatore autonomo nel settore della computer grafica e dell’Intelligenza artificiale applicata alla geomatica. Laureato in ingegneria civile all’Università degli studi di Salerno. Relatore in convegni e seminari tecnici. Autore di testi e pubblicazioni per collane e riviste del settore. Attualmente lavora a Napoli presso l’Agenzia delle Dogane e Monopoli.

1. L’approccio olistico nell’ingegneria civile
2. Le nuvole di punti

2.1 I voxel, questi sconosciuti

3. La fotogrammetria di cantiere. L’intelligenza artificiale a servizio della diagnostica strutturale

3.1 Allenatori di intelligenze artificiali per lo studio delle patologie edilizie

4. La tecnica tomografica nello studio dei materiali. Strategie di sviluppo e restituzione per analisi avanzate

4.1 Strategie di sviluppo e restituzione per analisi avanzate

5. La tecnologia laser tridimensionale. Sviluppo di nuove tecniche di intelligenza artificiale per il potenziamento della qualità della restituzione

6. Il rilievo tridimensionale macroscopico e microscopico delle patologie edilizie

7. Analisi dei carotaggi del calcestruzzo mediante tecnica fotogrammetrica per l’estrazione dei fusi granulometrici, della carbonatazione e dei quadri fessurativi tridimensionali

8. Analisi dell’espulsione del copriferro e dei distacchi con tecnologia ibrida laser fotogrammetrica-infrarosso

9. La fotoelasticità. Rappresentazione tridimensionale delle sollecitazioni mediante scansione ibrida laser-fotogrammetrica. Casi applicativi

9.1 La fotoelasticità nella prototipazione rapida

10. Una tecnica di analisi predittiva dei quadri fessurativi nelle strutture in conglomerato cementizio armato mediante l’uso della fotoelasticità supportata dalla computer grafica e dall’intelligenza artificiale

11. La genetica delle patologie nelle opere di ingegneria civile: il moto magnificato dei gemelli digitali per la caratterizzazione del comportamento delle strutture

11.1 Caratterizzare il comportamento delle strutture con lo strumento della geomatica nella scienza e nella tecnica delle costruzioni

11.2 Il superamento del concetto di gemello digitale: l’avatar

11.3 La tecnica di correlazione delle immagini (DLC) e la volumetria particellare (PIV)

11.4 Le mappe UV

12. La rappresentazione del degrado strutturale: nuovi approcci e tecniche di illustrazione ed analisi avanzate. L’imaging medicale Dicom per la caratterizzazione dell’ambiente costruito. Definizione del un nuovo standard Dicom_Eng

13. Tecnologia dirompente ed evoluzione del BIM. Superamento del concetto di gemello digitale e sua evoluzione verso piattaforme di vita artificiale. Descrizione di un nuovo flusso di lavoro

14. Conclusioni

Bibliografia

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Diagnosi del degrado: metodi avanzati per lo studio dei materiali e dell’ambiente costruito