Facebook Pixel

Bioetica clinica e consulenza filosofica

 
Prezzo speciale 12,35 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 13,00 €
Disponibile

Autori Paolo Cattorini

Pagine 192
Data pubblicazione Novembre 2008
Data ristampa
ISBN 8838788291
ean 9788838788291
Tipo Cartaceo
Collana Apogeo Education
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Paolo Cattorini

Pagine 192
Data pubblicazione Novembre 2008
Data ristampa
ISBN 8838788291
ean 9788838788291
Tipo Cartaceo
Collana Apogeo Education
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
Che cos’è la bioetica clinica? È possibile una consulenza etica individuale? E che rapporti ha con la psicoterapia? Chi può esprimersi sullo statuto ontologico dell’embrione? Come capire se una sospensione delle cure è una vera e propria eutanasia? Quali problemi morali solleva la fecondazione artificiale? Che rapporti deve avere un consulente con il comitato d’etica in un’azienda sanitaria?

Cattorini affronta in queste pagine alcune delle più delicate tematiche della bioetica esponendo il proprio metodo di lavoro, narrando casi specifici e proponendo l’inaspettata figura del Dr. Socrate.

Il filosofo in ospedale non persegue obiettivi medici né offre counselling psicologico, ma ha competenze che gli permettono di dialogare con pazienti, sanitari, amministratori e può lavorare con la stessa sregolata intelligenza del Dr. House.

Anche il consulente etico è infatti a suo modo ‘zoppo’, impotente, senza camice ed opera ad una certa distanza dai malati, ma proprio per questo riesce a vedere cose significative e a dire parole pertinenti sulle decisioni diagnostico-terapeutiche che lo staff sta prendendo, quando sono in gioco dilemmi morali.

Prendersi cura di un sofferente significa infatti anche questo: giustificare razionalmente la qualità umana di una scelta, confrontare differenti visioni del mondo, comprendere meglio il senso dei propri desideri, vivere più consapevolmente il tempo di malattia.

Paolo Cattorini
Docente di Bioetica presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi dell’Insubria. Laureato in Medicina e Filosofia, specializzato in Psicologia Clinica, ha svolto un’intensa attività di consulenza etica per persone, associazioni di malati, divisioni ospedaliere e istituzioni sanitarie. È stato membro del Comitato Nazionale per la Bioetica e della Commissione Nazionale per la lotta all’AIDS.

Che cos’è la bioetica clinica? È possibile una consulenza etica individuale? E che rapporti ha con la psicoterapia? Chi può esprimersi sullo statuto ontologico dell’embrione? Come capire se una sospensione delle cure è una vera e propria eutanasia? Quali problemi morali solleva la fecondazione artificiale? Che rapporti deve avere un consulente con il comitato d’etica in un’azienda sanitaria?

Cattorini affronta in queste pagine alcune delle più delicate tematiche della bioetica esponendo il proprio metodo di lavoro, narrando casi specifici e proponendo l’inaspettata figura del Dr. Socrate.

Il filosofo in ospedale non persegue obiettivi medici né offre counselling psicologico, ma ha competenze che gli permettono di dialogare con pazienti, sanitari, amministratori e può lavorare con la stessa sregolata intelligenza del Dr. House.

Anche il consulente etico è infatti a suo modo ‘zoppo’, impotente, senza camice ed opera ad una certa distanza dai malati, ma proprio per questo riesce a vedere cose significative e a dire parole pertinenti sulle decisioni diagnostico-terapeutiche che lo staff sta prendendo, quando sono in gioco dilemmi morali.

Prendersi cura di un sofferente significa infatti anche questo: giustificare razionalmente la qualità umana di una scelta, confrontare differenti visioni del mondo, comprendere meglio il senso dei propri desideri, vivere più consapevolmente il tempo di malattia.

Paolo Cattorini
Docente di Bioetica presso la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi dell’Insubria. Laureato in Medicina e Filosofia, specializzato in Psicologia Clinica, ha svolto un’intensa attività di consulenza etica per persone, associazioni di malati, divisioni ospedaliere e istituzioni sanitarie. È stato membro del Comitato Nazionale per la Bioetica e della Commissione Nazionale per la lotta all’AIDS.

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Bioetica clinica e consulenza filosofica