Concorso Ministero Affari esteri (MAECI) 400 Assistenti amministrativi e tecnici (G.U. 26 febbraio 2021, n. 16)

Prova preselettiva
Prezzo speciale 33,25 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 35,00 €
Disponibile

Autori Giuseppe Cotruvo (a cura di)

Pagine 954
Data pubblicazione Marzo 2021
Data ristampa
Autori Giuseppe Cotruvo (a cura di)
ISBN 8891650016
ean 9788891650016
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Prova preselettiva
Collana Concorsi&Esami
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori Giuseppe Cotruvo (a cura di)

Pagine 954
Data pubblicazione Marzo 2021
Data ristampa
Autori Giuseppe Cotruvo (a cura di)
ISBN 8891650016
ean 9788891650016
Tipo Cartaceo
Sottotitolo Prova preselettiva
Collana Concorsi&Esami
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Il volume è un ottimo strumento di studio per la preparazione alla prova preselettiva 375 collaboratori di amministrazione, contabile e consolare e 25 collaboratori tecnici, seconda area F2 (G.U. 26 febbraio 2021, n. 16).

La prova preselettiva prevista in caso di un alto numero di candidature, consisterà in un quiz di 60 domande a risposta multipla, da risolvere in 60 minuti, sulle seguenti materie:
- elementi di diritto pubblico con particolare riferimento al rapporto di pubblico impiego;
- lingua italiana;
- lingua inglese;
- strumenti di office automation;
- capacità logico-deduttiva, ragionamento logico-matematico e critico-verbale.

Il volume contiene una prima parte dedicata alle varie tipologie di quiz di logica: numeri romani; esercizi di aritmetica; problemi di aritmetica; comprensione delle tabelle; calcolo delle combinazioni; calcolo delle probabilità; esercizi di algebra; problemi di algebra; quiz di logica matematica; serie numeriche; serie alfanumeriche e alfabetiche; ragionamento verbale (o critico-verbale o logico-verbale); ragionamento logico-deduttivo; relazioni insiemistiche; ragionamento logico-figurale e attenzione ai particolari.

Per ciascuna delle numerose tipologie di test si offre un nutrito numero di esempi e simulazioni, cui seguono le accurate spiegazioni di Giuseppe Cotruvo che chiariscono il procedimento logico per individuare l’alternativa esatta, forniscono consigli e spiegano le tecniche di risoluzione.

Segue una sezione teorica dedicata alla Lingua italiana, con una selezione di test per il ripasso, una nutrita selezione di quiz di lingua inglese suddivisi per livello di difficoltà e con il commento nelle risposte.

Le ultime due sezioni riguardano gli strumenti di Office automation e gli elementi di diritto pubblico e pubblico impiego.

Nella sezione online, raggiungibile seguendo le istruzioni riportate in fondo al libro, sono disponibili:
- videolezioni di logica;
- software di simulazione online;
- aggiornamenti normativi.

 

Giuseppe Cotruvo
È uno dei più conosciuti e apprezzati esperti nazionali di didattica e manualistica concorsuale: vanta un’esperienza ultradecennale nell’insegnamento della quizzistica di logica ed è autore di decine di manuali editi da Maggioli.

› Logica
› Lingua italiana
› Inglese (quiz)
› Office automation
› Elementi di diritto pubblico e pubblico impiego

Materiali online:
- videolezioni di logica di Giuseppe Cotruvo con suggerimenti e tecniche di risoluzione
- software di simulazione
- aggiornamenti normativi

LIBRO PRIMO Logica
1 Consigli preliminari
2 Numeri romani
3 Esercizi di aritmetica
4 Problemi di aritmetica
5 Comprensione delle tabelle (Prove di ragionamento critico numerico)
6 Calcolo delle combinazioni
7 Calcolo delle probabilità
8 Esercizi di algebra
9 Problemi di algebra
10 Quiz di logica matematica
11 Serie numeriche
12 Serie alfabetiche e alfanumeriche
13 Ragionamento verbale (o critico-verbale, o logico-verbale)
14 Ragionamento logico-deduttivo
15 Relazioni insiemistiche
16 Ragionamento logico-figurale e attenzione ai particolari
17 Simulazioni di carattere psicoattitudinale e di logica
LIBRO SECONDO Lingua italiana
– Capitolo 1 Fonologia e ortografia
1.1 L’alfabeto
1.2 Le vocali
1.3 Le consonanti
1.4 Digrammi e trigrammi
1.5 Dittonghi e trittonghi
1.6 Iato
1.7 Sillabe
1.8 Accento
1.9 Elisione, troncamento e apocope
1.10 Punteggiatura
1.11 Maiuscole e minuscole
– Capitolo 2 Morfologia: parti variabili del discorso
2.1 Le parti del discorso
2.2 Articolo
2.3 Nome
2.3.1 Formazione del femminile
2.3.2 Formazione del plurale
2.4 Aggettivo
2.4.1 Aggettivo qualificativo
2.4.2 Aggettivo determinativo
2.5 Pronome
2.5.1 Pronomi personali
2.5.2 Uso del pronome personale
2.5.3 Pronomi personali riflessivi
2.5.4 Pronomi relativi
2.5.5 Pronomi relativi misti
2.6 Verbo
2.6.1 Verbi predicativi e copulativi
2.6.2 Verbi transitivi e intransitivi
2.6.3 Verbi attivi, passivi, riflessivi
2.6.4 Le tre coniugazioni verbali
2.6.5 Modi e tempi, persona e numero
2.6.6 Verbi ausiliari, servili e fraseologici
2.6.7 Verbi impersonali, difettivi, sovrabbondanti, irregolari
– Capitolo 3 Morfologia: parti invariabili del discorso
3.1 Avverbio
3.1.1 Avverbi qualificativi
3.1.2 Avverbi determinativi
3.1.3 Gradi dell’avverbio
3.2 Preposizione
3.3 Congiunzione
3.3.1 Congiunzioni coordinative
3.3.2 Congiunzioni subordinative
3.4 Interiezione
– Capitolo 4 Sintassi della proposizione
4.1 L’analisi logica
4.2 La frase minima
4.2.1 Soggetto
4.2.2 Predicato
4.3 Attributo e apposizione
4.4 Complementi diretti
4.4.1 Complemento oggetto
4.4.2 Complementi predicativi
4.4.3 Complemento vocativo ed esclamativo
4.5 Complementi indiretti
4.5.1 Complemento di specificazione
4.5.2 Complemento di termine
4.5.3 Complemento di causa
4.5.4 Complemento di fine o scopo
4.5.5 Complemento di mezzo o strumento
4.5.6 Complemento di compagnia e di unione
4.5.7 Complemento di modo o maniera
4.5.8 Complemento d’agente e causa efficiente
4.5.9 Complemento partitivo
4.5.10 Complementi di luogo
4.5.11 Complementi di tempo
4.5.12 Complemento di qualità
4.5.13 Complementi di vantaggio e svantaggio
4.5.14 Complemento di paragone
4.5.15 Complemento di limitazione
4.5.16 Complemento di argomento
4.5.17 Complemento di abbondanza e privazione
4.5.18 Complemento di denominazione
4.5.19 Complemento di allontanamento o separazione
4.5.20 Complemento di origine o provenienza
4.5.21 Complemento di materia
4.5.22 Complemento di età
4.5.23 Complementi di quantità
4.5.24 Complementi di colpa e pena
4.5.25 Complemento concessivo
4.5.26 Complemento di esclusione
– Capitolo 5 Sintassi del periodo
5.1 L’analisi del periodo
5.2 Proposizioni indipendenti
5.3 Proposizioni dipendenti
5.3.1 Proposizioni causali
5.3.2 Proposizioni finali
5.3.3 Proposizioni relative
5.3.4 Proposizioni consecutive
5.3.5 Proposizioni concessive
5.3.6 Proposizioni temporali
5.3.7 Proposizioni soggettive
5.3.8 Proposizioni oggettive
5.3.9 Proposizioni interrogative indirette
5.3.10 Proposizioni modali
5.3.11 Proposizioni comparative
5.3.12 Proposizioni condizionali e periodo ipotetico
5.3.13 Proposizioni eccettuative
5.3.14 Proposizioni esclusive
5.3.15 Proposizioni limitative
5.3.16 Discorso diretto e discorso indiretto
Quesiti di lingua italiana
LIBRO TERZO Strumenti di office automation
– Capitolo 1 La videoscrittura: Microsoft Word
1.1 La suite Microsoft Office
1.2 Funzioni e caratteristiche di Word
1.3 Barre di Word
1.4 Creare, aprire, salvare e chiudere un documento
1.5 La guida di Word
1.6 Modificare le impostazioni di base
1.6.1 Visualizzazione
1.6.2 Zoom
1.6.3 Barra multifunzione e di accesso rapido
1.7 Selezionare e modificare il testo
1.8 Formattare il testo
1.8.1 Formattazione del carattere
1.8.2 Copiare il formato
1.8.3 Formattazione del paragrafo
1.8.4 Distribuzione del testo
1.9 Impostazioni del testo
1.9.1 Allineamento e spaziatura
1.9.2 Rientri dei paragrafi
1.9.3 Tabulazioni
1.9.4 Tabulazioni con carattere di riempimento
1.9.5 Margini della pagina
1.10 Funzioni avanzate di Word
1.10.1 Trova e sostituisci
1.10.2 Intestazioni e piè di pagina
1.10.3 Note
1.10.4 Inserire elementi nel documento
1.10.5 Numeri di pagina
1.10.6 Data e ora
1.10.7 Simboli
1.10.8 Caselle di testo
1.10.9 Interruzioni di pagina
1.10.10 Controllo ortografico
1.10.11 Colonne
1.10.12 Tabelle
1.10.13 Bordi e sfondo
1.10.14 Stili
1.10.15 Disegno
1.10.16 WordArt
1.10.17 Immagini e video on line
1.10.18 Revisioni di un documento
1.11 Stampare un documento
1.12 Principali caratteristiche di Word 2013
1.12.1 Microsoft Backstage
1.12.2 Nuove caratteristiche di Word 2013
1.12.3 Office Web Apps
– Capitolo 2 I fogli di calcolo: Microsoft Excel
2.1 Funzioni e caratteristiche di Excel
2.2 Barre di Excel
2.3 Creare, aprire, salvare e chiudere un foglio di calcolo
2.4 Modificare le impostazioni di base
2.4.1 Visualizzazione
2.4.2 Zoom
2.4.3 Barre multifunzione e di accesso rapido
2.5 Inserire, modificare, eliminare celle, righe e colonne
2.6 Dati e formule
2.6.1 Ordinare i dati
2.6.2 Effettuare calcoli
2.6.3 Formule tridimensionali
2.7 Le funzioni di Excel
2.7.1 La funzione SOMMA
2.7.2 La funzione MEDIA
2.7.3 Messaggi standard di errore
2.8 Completamento automatico, estensione di serie, filtri
2.8.1 Completamento automatico
2.8.2 Estensione di serie
2.8.3 Filtri
2.9 La creazione di grafici
2.9.1 Cambiare il tipo di grafico
2.9.2 Spostare, ridimensionare e cancellare grafici
2.10 Inserire oggetti
2.11 La formattazione del foglio di calcolo
2.11.1 Controllo ortografico
2.11.2 Impostare il documento: margini e anteprima di stampa
2.11.3 Intestazioni e piè di pagina
2.11.4 Orientamento del documento
2.12 Stampare un foglio Excel
2.13 Principali caratteristiche di Excel 2013
2.13.1 Nuove caratteristiche di Excel 2013
– Capitolo 3 Le presentazioni multimediali: Microsoft PowerPoint
3.1 Funzioni e caratteristiche di PowerPoint
3.2 Barre di PowerPoint
3.3 Modificare le impostazioni di base
3.4 Creare, modificare e salvare una presentazione
3.5 Inserire, copiare, spostare e cancellare il testo
3.6 Inserire oggetti
3.6.1 Aggiungere un’immagine
3.6.2 Importare altri oggetti
3.6.3 Creare un organigramma
3.7 Inserire, copiare, spostare e cancellare diapositive
3.7.1 Cambiare l’ordine delle diapositive
3.8 Formattazione
3.9 Transizioni e animazioni
3.9.1 I pulsanti di azione
3.10 La presentazione
3.10.1 La durata della presentazione
3.10.2 L’esposizione della presentazione
3.10.3 Strumenti di navigazione sullo schermo
3.10.4 Diapositive nascoste
3.11 Stampare una presentazione
3.12 Principali caratteristiche di PowerPoint 2013
3.12.1 Nuove caratteristiche di PowerPoint 2013
– Capitolo 4 Basi di dati: Microsoft Access
4.1 Funzioni e caratteristiche di Access
4.2 Tabelle, maschere, query, report
4.3 Creare e modificare un database
4.4 Tabelle e relazioni
4.4.1 Muoversi in una tabella
4.4.2 Modificare una tabella
4.4.3 Modificare gli attributi dei campi
4.4.4 Modificare e cancellare dati in una tabella
4.4.5 Aggiungere e cancellare record in un database
4.4.6 Creare relazioni tra tabelle
4.4.7 Definire una chiave primaria
4.5 Maschere
4.5.1 Modificare una maschera
4.5.2 La formattazione del testo
4.5.3 Il colore di sfondo
4.5.4 Immagini e grafici
4.5.5 Modificare la disposizione degli oggetti nella maschera
4.5.6 Utilizzare la casella degli strumenti per aggiungere controlli
4.5.7 Modificare le proprietà del formato dei controlli
4.5.8 Inserire nella maschera intestazioni e piè di pagina
4.5.9 Utilizzare controlli per i calcoli in una maschera
4.6 Query e filtri
4.7 Report e stampa
4.8 Access 2013
– Capitolo 5 La posta elettronica: Microsoft Outlook
5.1 Funzioni e caratteristiche di Outlook
5.2 L’indirizzo e-mail
5.3 Barre, riquadri e finestre
5.4 Modificare le impostazioni di base
5.4.1 Visualizzazione
5.4.2 Barre
5.5 Creare, inviare e ricevere messaggi
5.5.1 Cancellare un messaggio
5.5.2 Copiare, spostare, cancellare del testo
5.5.3 Il correttore ortografico
5.5.4 Impostare la priorità di un messaggio
5.5.5 Firma personale
5.6 Inserire allegati
5.6.1 Cancellare un allegato
5.6.2 Visualizzare e salvare un allegato
5.7 Organizzare i messaggi
5.7.1 Cercare un messaggio
5.7.2 Creare una nuova cartella
5.7.3 Spostare un messaggio in una nuova cartella
5.7.4 Bloccare un mittente
5.7.5 Ordinare i messaggi
5.7.6 Filtro
5.7.7 Archiviare messaggi di posta
5.8 Gestire la rubrica
5.8.1 Aggiornare un indirizzario con la posta in arrivo
5.8.2 Aggiungere un “biglietto da visita” al messaggio
5.9 Stampare una e-mail
5.10 Virus e posta elettronica
5.11 Outlook 2013
LIBRO QUARTO Lingua inglese
– Questionario n. 1 Elementary
Risposte al questionario n. 1
– Questionario n. 2 Elementary
Risposte al questionario n. 2
– Questionario n. 3 Intermediate
Risposte al questionario n. 3
– Questionario n. 4 Intermediate
Risposte al questionario n. 4
– Questionario n. 5 Advanced
Risposte al questionario n. 5
– Questionario n. 6 Advanced
Risposte al questionario n. 6
LIBRO QUINTO Elementi di diritto pubblico
Sezione Prima – Principi generali e organizzazioni sovranazionali
– Capitolo 1 Diritto e ordinamento giuridico
1.1 La nozione di diritto
1.2 L’ordinamento giuridico
1.2.1 Nozione di ordinamento giuridico
1.2.2 Pluralità degli ordinamenti giuridici
1.3 Le norme giuridiche
1.4 Diritto costituzionale e diritto pubblico-diritto privato
– Capitolo 2 Lo Stato e le forme di Stato. L’Unione europea e le organizzazioni internazionali
2.1 Lo Stato: definizione ed elementi costitutivi
2.2 Le forme di Stato: nozione, classificazione e crisi
2.2.1 Nozioni introduttive
2.2.2 Evoluzione storica delle forme di Stato
2.2.3 La crisi dello Stato moderno
2.3 Le integrazioni tra Stati: dalle comunità europee all’Unione europea
2.3.1 Evoluzione storica dell’integrazione europea
2.3.2 L’assetto istituzionale europeo
2.3.3 Le limitazioni alla sovranità derivanti dall’appartenenza all’Unione euro¬pea
2.3.4 Le fonti del diritto comunitario
2.3.5 La libera circolazione delle merci
2.3.6 La libera circolazione delle persone
2.3.7 La libera circolazione dei servizi
2.3.8 La libera circolazione dei capitali
2.3.9 La Brexit
2.3.10 Europa e pandemia da COVID-19
2.4 Le organizzazioni internazionali
2.4.1 Note introduttive
2.4.2 L’Organizzazione delle Nazioni Unite
2.4.2.1 Organi
2.4.2.2 Compiti
2.4.2.3 Agenzie
2.4.3 L’Organizzazione mondiale del commercio
2.4.4 Il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale
2.4.5 Il Consiglio d’Europa
2.4.6 La NATO e il G8
2.4.7 La cooperazione internazionale per lo sviluppo
– Capitolo 3 Le fonti del diritto
3.1 Note introduttive
3.2 I criteri disciplinanti i rapporti tra le fonti del diritto
3.3 La scala gerarchica delle fonti del diritto
3.4 Le fonti costituzionali
3.5 Le fonti primarie
3.6 Le fonti secondarie e terziarie
3.7 La Costituzione
3.8 Le leggi statali
3.8.1 Il potere legislativo
3.8.2 La potestà legislativa statale
3.8.3 La potestà legislativa concorrente
3.8.4 La potestà legislativa esclusiva residuale regionale
3.8.5 La riserva di legge e il principio di legalità
3.8.6 Il procedimento legislativo
3.9 Il decreto legislativo delegato
3.9.1 La legge delega
3.9.2 I contenuti della legge delega
3.9.3 Il decreto legislativo delegato ed i suoi limiti
3.10 Il decreto legge
3.10.1 Il procedimento
3.10.2 I limiti
3.10.3 La mancata conversione ed il diniego di conversione del decreto legge
3.11 Gli statuti e le leggi regionali
3.12 I codici ed i testi unici
3.13 Le fonti secondarie: i tratti salienti
3.13.1 I regolamenti dell’esecutivo: definizione e distinzioni
3.13.2 Caratteristiche
3.13.3 Tipologie di regolamenti
3.14 Atti normativi secondari ed atti amministrativi generali
3.15 Le ordinanze di necessità ed urgenza
3.16 Atti necessitati e bandi militari
3.17 Altre fattispecie
3.18 Le norme interne
3.18.1 Nozione
3.18.2 Le circolari amministrative: definizione, classificazione e impugnazione
3.18.3 La prassi amministrativa e la consuetudine
3.19 Le fonti derivanti dal diritto sovranazionale
Sezione Seconda – Diritti, libertà e ordinamento della Repubblica
– Capitolo 4 Diritti e libertà
4.1 Libertà e forme di Stato
4.2 I meccanismi di tutela delle libertà
4.3 Il principio di eguaglianza
4.4 I diritti inviolabili e i doveri inderogabili
4.5 Le libertà individuali
4.5.1 Premessa
4.5.2 La libertà personale
4.5.3 La libertà di domicilio
4.5.4 La libertà e segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comu¬nicazione
4.5.5 Il diritto alla privacy
4.5.6 La libertà di circolazione e soggiorno
4.6 Le libertà collettive
4.6.1 Premessa
4.6.2 La libertà di riunione
4.6.3 La libertà di associazione
4.6.4 La libertà religiosa
4.6.5 La libertà di manifestazione del pensiero
4.6.6 La compressione dei diritti fondamentali costituzionalmente garantiti a causa della pandemia da COVID-19
4.7 I diritti sociali
4.7.1 Premessa
4.7.2 La famiglia
4.7.3 La salute
4.7.4 La scuola ed il diritto allo studio
4.8 I diritti economici
4.8.1 Premessa
4.8.2 Il lavoro
4.8.3 La libertà sindacale
4.8.4 La libertà di iniziativa economica
4.8.5 La proprietà
– Capitolo 5 Rappresentanza politica e partiti, democrazia diretta e indiretta
5.1 I partiti politici
5.2 Il corpo elettorale
5.3 I sistemi elettorali
5.4 Gli istituti di democrazia diretta
5.4.1 Petizione e iniziativa legislativa popolare
5.4.2 Il referendum
– Capitolo 6 Le forme di governo
6.1 Nozione di forma di governo e separazione dei poteri
6.2 Dalla monarchia costituzionale alla forma di governo parlamentare
6.3 Altre forme di governo
– Capitolo 7 Il Parlamento
7.1 Fonti del diritto parlamentare: regolamenti, consuetudini e convenzioni
7.2 Composizione delle Camere
7.3 L’organizzazione interna delle Camere
7.3.1 L’Ufficio di Presidenza e il Consiglio di Presidenza
7.3.2 I gruppi parlamentari
7.3.3 Le commissioni parlamentari
7.3.4 Le giunte parlamentari
7.4 Il Parlamento in seduta comune
7.5 Il funzionamento delle Camere
7.5.1 Durata in carica, proroga e prorogatio
7.5.2 Svolgimento dei lavori
7.6 Lo status dei parlamentari
7.7 Le funzioni del Parlamento
7.8 Unione Europea e ruolo dei parlamenti nazionali
– Capitolo 8 Il Governo
8.1 Il ruolo del Governo nell’ordinamento italiano
8.2 Nomina, operatività e caduta del Governo
8.2.1 Il ruolo del Capo dello Stato nella procedura di nomina del Governo
8.2.2 Il voto di fiducia
8.2.3 La crisi del Governo: crisi parlamentare
8.2.4 La crisi del Governo: crisi extraparlamentare
8.3 La struttura del Governo: disciplina costituzionale e legislativa
8.4 Il Presidente del Consiglio
8.5 I Ministri ed i Ministeri
8.5.1 I Ministri
8.5.2 I sottosegretari di Stato e i vice Ministri
8.6 Il Consiglio dei Ministri
8.7 Altri organi e strutture governative
8.8 La responsabilità degli organi di Governo
8.9 Governo e pubblica amministrazione
8.10 Gli organi ausiliari
– Capitolo 9 Il Presidente della Repubblica
9.1 Il ruolo costituzionale del Presidente
9.2 Elezione e cessazione dalla carica
9.2.1 La procedura di elezione
9.2.2 Requisiti per l’elezione e durata della carica
9.2.3 Impedimenti, supplenza e termine del mandato
9.3 La responsabilità giuridica del Presidente: alto tradimento e attentato alla Costituzione
9.4 Gli atti del Presidente della Repubblica e la controfirma ministeriale
9.5 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione legislativa
9.5.1 Lo scioglimento delle Camere (art. 88 Cost.)
9.5.2 Altre attribuzioni del Presidente riferite alla funzione legislativa
9.6 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione esecutiva
9.7 Attribuzioni del Presidente riferite alla funzione giurisdizionale e alla giustizia costituzionale
9.8 Emanazione di atti amministrativi che assumono la forma di decreto del Presidente della Repubblica
– Capitolo 10 La Corte costituzionale e la giustizia costituzionale
10.1 Le competenze e la composizione della Corte
10.1.1 Le competenze
10.1.2 La composizione
10.2 Il giudizio sulla costituzionalità delle leggi
10.2.1 Finalità dell’istituto e atti ai quali è applicabile
10.2.2 L’accesso alla Corte
10.2.3 Il procedimento in via incidentale
10.2.4 Il procedimento in via principale
10.3 Le decisioni della Corte (ordinanze, sentenze e decreto del Presidente) e i loro effetti
10.4 La risoluzione dei conflitti di attribuzione
10.4.1 Finalità dell’istituto
10.4.2 I conflitti tra i poteri dello Stato
10.5 La messa in stato d’accusa del Presidente della Repubblica
10.6 Il giudizio di ammissibilità dei referendum
– Capitolo 11 La magistratura
11.1 Ruolo e funzione degli organi giurisdizionali
11.2 Struttura dell’ordinamento giudiziario italiano
11.2.1 Quadro complessivo
11.2.2 I giudici ordinari
11.2.3 Il ruolo della Corte di Cassazione
11.2.4 Gli organi requirenti e il pubblico ministero
11.2.5 Le giurisdizioni speciali
11.3 Il CSM e l’indipendenza del potere giudiziario
11.4 Principi costituzionali relativi allo svolgimento dell’attività giurisdizionale
11.5 La responsabilità civile dei magistrati
– Capitolo 12 Le autonomie territoriali
12.1 Nozioni introduttive
12.2 Autonomia statutaria, legislativa e regolamentare delle Regioni
12.2.1 Lo statuto
12.2.2 Gli statuti delle Regioni speciali
12.2.3 Le leggi statutarie
12.2.4 Autonomia statutaria
12.2.5 Contenuto degli statuti
12.2.6 Autonomia legislativa
12.2.7 La potestà legislativa delle Regioni a statuto speciale
12.2.8 La clausola di maggior favore
12.2.9 Il regionalismo differenziato
12.2.10 I limiti all’attività legislativa regionale
12.2.11 Autonomia regolamentare
12.3 Incandidabilità, ineleggibilità e incompatibilità alla carica di amministratore locale
12.4 La forma di governo degli enti locali
12.5 Funzioni del Consiglio
12.5.1 Presidenza del Consiglio
12.5.2 I consiglieri
12.5.3 Scioglimento e sospensione del Consiglio
12.5.3.1 Lo scioglimento ordinario e casi di scioglimento straordinario
12.5.3.2 Lo scioglimento per infiltrazione e condizionamento di tipo mafioso (art. 143 TUEL)
12.5.3.3 Segue: La sospensione del Consiglio
12.5.3.4 Rimozione e sospensione degli amministratori locali
12.6 Le competenze del Sindaco e del Presidente della Provincia
12.6.1 Le competenze del Sindaco in qualità di ufficiale del Governo
12.6.1.1 I poteri del Sindaco e il ruolo del Prefetto
12.6.2 Natura giuridica delle ordinanze contingibili e urgenti e limitazioni
12.6.3 La delega delle funzioni di ufficiale di governo
12.7 Competenze della Giunta
12.7.1 Gli assessori
12.8 Funzioni delle Città metropolitane
12.9 Funzioni delle Province: disciplina costituzionale e regole contenute nel TUEL
12.9.1 Segue: Funzioni e compiti di programmazione
12.9.2 La disciplina contenuta nella L. 56/2014
12.10 Le Comunità montane e isolane o di arcipelago
12.10.1 Caratteristiche generali
12.10.2 Funzioni
12.11 Le convenzioni
12.12 I consorzi
12.12.1 Natura giuridica, enti partecipanti e atti istitutivi
12.12.2 Finalità e organi
12.13 Le Unioni tra Comuni
12.14 Lo statuto
12.14.1 Nozione
12.14.2 Contenuti dello statuto
12.15 I regolamenti
12.15.1 Fonti e ambito della potestà regolamentare
12.16 Le funzioni del Comune nel D.Lgs. 267/2000
Sezione Terza – La pubblica amministrazione - In particolare il rapporto di pubblico impiego
– Capitolo 13 Il pluralismo istituzionale: organi e competenze della P.A.
13.1 Quadro generale dell’organizzazione statale centrale
13.1.1 Lo Stato-amministrazione e le formule organizzatorie
13.1.2 Il Governo ed i Ministeri
13.1.3 Altri organi e strutture governative
13.1.4 Gli organi ausiliari
13.1.5 La riforma della Pubblica Amministrazione operata con la legge Madia
13.1.6 Le società partecipate, l’affidamento in house e le società a partecipazione mista
13.2 L’organizzazione statale periferica
13.2.1 Premessa
13.2.2 Il Prefetto e gli Uffici territoriali di Governo (UTG)
13.3 Gli enti pubblici nel pluralismo istituzionale
13.3.1 Nozione e classificazione
13.3.2 I caratteri degli enti pubblici
13.3.3 Le Agenzie
13.4 Le Autorità amministrative indipendenti
13.5 L’influenza del diritto europeo
13.5.1 L’organismo di diritto pubblico
13.5.2 L’impresa pubblica
13.6 Enti territoriali – Amministrazione regionale e locale
13.6.1 La disciplina costituzionale delle regioni
13.6.2 Differenziazione delle regioni
13.6.3 La forma di governo regionale
13.6.4 Il Consiglio regionale
13.6.5 Il Presidente della regione
13.6.6 La Giunta regionale
13.6.7 Le conferenze Stato-autonomie territoriali e il Consiglio delle autonomie locali
13.6.8 Gli enti locali: comuni, province e città metropolitane (rinvio)
13.7 Gli organi e gli uffici
13.7.1 Definizioni
13.7.2 La classificazione degli organi
13.7.3 Rapporto organico e rapporto di servizio
13.8 Attribuzione e competenza: definizioni e tipologie
13.9 Il trasferimento di competenza
13.9.1 Premessa
13.9.2 La delega
13.9.3 L’avocazione
13.9.4 La sostituzione
13.9.5 Il difetto di competenza
13.10 Le relazioni tra gli organi
13.10.1 La gerarchia
13.10.2 La direzione ed il coordinamento
13.11 Il controllo
13.11.1 Nozione e funzione di controllo
13.11.2 Il controllo sugli organi
13.11.3 Il controllo sugli atti
13.11.4 Il controllo sull’attività
13.11.5 I controlli interni sull’attività
13.12 L’esercizio di fatto di pubbliche funzioni. Il funzionario di fatto
– Capitolo 14 La disciplina del rapporto di pubblico impiego
14.1 Il cammino della privatizzazione
14.2 La riforma Brunetta: il percorso inverso della rilegificazione
14.3 Il “decreto Madia”
14.4 Il sistema delle fonti del pubblico impiego
14.5 La micro e la macro organizzazione
14.6 La contrattazione collettiva
14.7 La contrattazione integrativa
14.8 L’accesso al pubblico impiego
14.8.1 Il reclutamento
14.9 Lavoro a tempo parziale
14.10 Lavoro a tempo determinato (o a termine)
14.11 Contratto di somministrazione
14.12 Il lavoro agile (c.d. smartworking)
14.13 L’attenzione al benessere organizzativo
14.14 Il regime delle progressioni
14.15 La modificazione soggettiva
14.15.1 La mobilità volontaria
14.15.2 La mobilità obbligatoria
14.15.3 La mobilità tra pubblico e privato
14.16 L’esercizio di mansioni superiori
14.17 Il nuovo status del dipendente pubblico
14.18 La responsabilità dei dipendenti pubblici
14.19 Il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici
14.20 La dirigenza
14.20.1 Il rapporto politica-amministrazione e le funzioni dirigenziali
14.20.2 La culpa in vigilando del dirigente
14.20.3 La delega di funzioni dirigenziali
14.21 Trasparenza e anticorruzione
14.22 Cessazione del rapporto di lavoro presso le amministrazioni pubbliche
14.23 Il riparto di giurisdizione in materia di pubblico impiego
Capitolo 15 – L’esercizio della funzione amministrativa: attività discrezionale e provvedimentale
15.1 Discrezionalità amministrativa
15.2 Discrezionalità tecnica, accertamento tecnico e discrezionalità mista
15.3 Il merito
15.4 Le posizioni soggettive
15.4.1 Concetto di situazione giuridica soggettiva
15.4.2 Definizione e tipologie dell’interesse legittimo
15.4.3 La posizione giuridica di diritto soggettivo
15.5 Interessi diffusi e collettivi
15.6 La class action nei confronti della P.A.
15.7 Gli atti e i provvedimenti amministrativi
15.7.1 Nozione
15.7.2 Gli elementi essenziali
15.7.3 Gli elementi accidentali
15.7.4 La struttura formale dell’atto
15.7.5 I caratteri
15.7.6 L’efficacia
15.7.7 L’esecutività e l’eseguibilità
15.8 L’autorizzazione e le figure affini
15.9 Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA)
15.10 Il silenzio assenso in luogo dell’autorizzazione espressa
15.11 La concessione
15.12 Il permesso di costruire
15.13 I provvedimenti restrittivi: gli atti ablatori
15.14 Gli atti sanzionatori
15.15 L’espropriazione
14.16 I certificati
15.17 Le autocertificazioni
15.17.1 Le dichiarazioni sostitutive di certificazioni
15.17.2 L’oggetto delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni
15.17.3 Le dichiarazioni sostitutive di atti di notorietà
15.18 L’informatizzazione e la digitalizzazione
15.18.1 Il Codice dell’amministrazione digitale
15.18.1.1 I diritti dell’amministrazione digitale
15.18.2 La dematerializzazione dei documenti
15.18.2.1 Il documento informatico
15.18.2.2 Il fascicolo informatico
15.18.2.3 Il protocollo informatico
15.18.3 Firma digitale
15.18.4 Le copie di atti e documenti informatici
15.18.5 Il Sistema pubblico di connettività (SPC)
15.18.6. Il Sistema pubblico di identità digitale (SPID)
15.18.7 Cybersecurity
– Capitolo 16 Procedimento e atti amministrativi
16.1 Nozione e funzione del procedimento amministrativo
16.2 Il procedimento amministrativo secondo la legge 241 del 1990 e i principi generali interni e di rilievo europeo
16.3 L’attività non autoritativa della pubblica amministrazione
16.3.1 Lineamenti generali
16.3.2 Tipologie di accordi
16.4 La partecipazione al procedimento
16.5 Unità organizzativa e responsabile del procedimento
16.6 L’accesso civico
16.7 La comunicazione di avvio del procedimento
16.8 Il preavviso di rigetto
16.9 L’apporto collaborativo degli organi consultivi: pareri e valutazioni tecni¬che
16.10 La comparazione degli interessi. La Conferenza di servizi
16.11 Il silenzio della P.A.
16.12 La disciplina della prevenzione della corruzione
16.13 L’efficacia del provvedimento
16.13.1 L’efficacia del provvedimento
16.13.2 Il riesame dei provvedimenti amministrativi
16.13.2.1 Note introduttive
16.13.2.2 Annullamento d’ufficio o autoannullamento
16.13.2.3 Revoca e decadenza
16.13.2.4 I provvedimenti ad effetto conservativo
16.13.2.5 Riemissione di provvedimenti annullati dal giudice per vizi inerenti ad atti endoprocedimentali
16.13.3 L’esecuzione d’ufficio
16.14 Le patologie dell’azione amministrativa
16.14.1 I vizi di legittimità ed i vizi di merito. La legittimità e la liceità
16.14.2 La nullità, l’annullabilità e l’irregolarità del provvedimento
16.14.2.1 Nullità
16.14.2.2 Annullabilità
16.14.3 I vizi non invalidanti il provvedimento amministrativo

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Concorso Ministero Affari esteri (MAECI) 400 Assistenti amministrativi e tecnici (G.U. 26 febbraio 2021, n. 16)