Dalla comunità alla prossimità: le nuove sfide del welfare

 
Prezzo speciale 15,20 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 16,00 €
Disponibile

Autori A cura di Rocco Di Santo Con il contributo di Carmine Clemente, Cosimo Minonni, Raffaella Patimo, Annamaria Perino, Remo Siza

Pagine 110
Data pubblicazione Febbraio 2022
Data ristampa
ISBN 8891657312
ean 9788891657312
Tipo Cartaceo
Collana Sociale & Sanità
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi
  • Spedizione gratuita

Autori A cura di Rocco Di Santo Con il contributo di Carmine Clemente, Cosimo Minonni, Raffaella Patimo, Annamaria Perino, Remo Siza

Pagine 110
Data pubblicazione Febbraio 2022
Data ristampa
ISBN 8891657312
ean 9788891657312
Tipo Cartaceo
Collana Sociale & Sanità
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
Se è vero che la globalizzazione ha portato a enormi vantaggi in termini di libertà di movimento, scambio, pensiero, è anche vero che ha contribuito ad accrescere vulnerabilità e precariati, dando vita a nuovi bisogni, povertà e disuguaglianze.

Le forti pressioni generate da questo movimento – unite all’avanzare della crisi economica e in ultimo della crisi pandemica – hanno di fatto messo in discussione il modello originario del Welfare State.

Dunque dinanzi a un mondo sempre più aperto e a confini sempre più incerti si rende necessaria l’attenzione ai bisogni specifici, localizzati in aree ben determinate, nelle comunità come il quartiere, il piccolo borgo, la comunità montana o isolana.

Il volume punta la sua lente sulle tappe e sulle sfide di questo percorso in fieri da un welfare nazionale e istituzionale a uno generato direttamente sul territorio, in cui l’allargamento decisionale e le forme di partecipazione sono alla base di una progettazione che parte dal basso come espressione diretta dei bisogni della comunità e prossima a tutti i componenti di una singola collettività.

Rocco Di Santo
Sociologo, è referente dell’area Welfare di ENFOR – Ente di formazione e ricerca di Policoro (Matera) e CEO di una neonata impresa sociale denominata Presidi Educativi fondata grazie all’esperienza progettuale di #presidieducativilucani. Autore di diverse pubblicazioni e monografie. Tra queste vi sono: Sociologia della disabilità: modelli, teorie, attori e istituzioni (2013), Franco Angeli e Autismo fenomeno sociale (2020), LEM Libraria. Da gennaio 2022 è Presidente della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).
Con il contributo di Carmine Clemente, Cosimo Minonni, Raffaella Patimo, Annamaria Perino, Remo Siza

Se è vero che la globalizzazione ha portato a enormi vantaggi in termini di libertà di movimento, scambio, pensiero, è anche vero che ha contribuito ad accrescere vulnerabilità e precariati, dando vita a nuovi bisogni, povertà e disuguaglianze.

Le forti pressioni generate da questo movimento – unite all’avanzare della crisi economica e in ultimo della crisi pandemica – hanno di fatto messo in discussione il modello originario del Welfare State.

Dunque dinanzi a un mondo sempre più aperto e a confini sempre più incerti si rende necessaria l’attenzione ai bisogni specifici, localizzati in aree ben determinate, nelle comunità come il quartiere, il piccolo borgo, la comunità montana o isolana.

Il volume punta la sua lente sulle tappe e sulle sfide di questo percorso in fieri da un welfare nazionale e istituzionale a uno generato direttamente sul territorio, in cui l’allargamento decisionale e le forme di partecipazione sono alla base di una progettazione che parte dal basso come espressione diretta dei bisogni della comunità e prossima a tutti i componenti di una singola collettività.

Rocco Di Santo
Sociologo, è referente dell’area Welfare di ENFOR – Ente di formazione e ricerca di Policoro (Matera) e CEO di una neonata impresa sociale denominata Presidi Educativi fondata grazie all’esperienza progettuale di #presidieducativilucani. Autore di diverse pubblicazioni e monografie. Tra queste vi sono: Sociologia della disabilità: modelli, teorie, attori e istituzioni (2013), Franco Angeli e Autismo fenomeno sociale (2020), LEM Libraria. Da gennaio 2022 è Presidente della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).
Con il contributo di Carmine Clemente, Cosimo Minonni, Raffaella Patimo, Annamaria Perino, Remo Siza

Parte Prima Definizioni, modelli e visioni di un welfare in evoluzione
1. Welfare di comunità tra complessità dei bisogni, differenziazione delle risorse e sviluppo locale
Annamaria Perino
1.1. Il Welfare State tra comunità e individualismo
1.2. Dal welfare mix al welfare community
1.2.1. I pilastri del nuovo welfare e le sue caratteristiche
1.3. Il lavoro di comunità: strumenti e pratiche per la valorizzazione dei bisogni e delle risorse
1.4. Osservazioni conclusive
2. Welfare di comunità e welfare di prossimità: confini, ruoli e metodi
Rocco Di Santo
2.1. Introduzione: il paradosso della rocca
2.2. Il Welfare State tra comunità e individualismo
2.3. Nuove forme di welfare
2.4. Welfare di comunità
2.4.1. Criticità del welfare di comunità
2.5. Welfare di prossimità
2.6. Welfare di prossimità e comunitarismo
3. Distanze e prossimità nella partecipazione ai processi decisionali
Remo Siza
3.1. La soggettività rivelata
3.2. La costruzione di relazioni sociali collaborative
3.3. Il coinvolgimento dei cittadini nei processi decisionali
3.4. Il coordinamento tecnico e il coordinamento sociale
3.5. La progettazione sociale come lavoro di comunità
3.6. Costruire il senso della progettazione
3.7. Costruire una teoria del programma
Parte Seconda Visioni ed esperienze di welfare di prossimità
4. Integrazione sociosanitaria e modelli organizzativi territoriali: verso le Case di comunità?
Carmine Clemente e Raffaella Patimo
4.1. Evoluzione del SSN: il ruolo degli enti locali nel processo di riforma
4.2. Alla ricerca di nuovi modelli organizzativi territoriali
4.3. La mission e i modelli organizzativi delle strutture territoriali
4.3.1. Forma e funzioni del Distretto
4.3.2. Il cuore operativo del Distretto
4.4. Case della salute, Centri polifunzionali, Presidi territoriali e...
4.5. PNRR 2021: le Case di comunità come cambiamento di paradigma?
4.6. Considerazioni finali
5. Esperienza lucana di progettazione sociale nell’ottica del welfare di prossimità
Cosimo Minonni e Rocco Di Santo
5.1. Esperienze lucane di inclusione e contrasto alla povertà educativa
5.2. Dal “bando” alla “rete”
5.3. Perché parlare di welfare di prossimità?
Riferimenti bibliografici
Gli Autori

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Dalla comunità alla prossimità: le nuove sfide del welfare