La dimensione locale quale strumento di prossimità al cittadino nelle politiche della UE

 
Prezzo speciale 15,20 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 16,00 €
Disponibile

Autori A cura di Fabio Raspadori e Massimo Bartoli

Autori A cura di Fabio Raspadori e Massimo Bartoli
Pagine 122
Data pubblicazione Dicembre 2017
ISBN 8891626455
ean 9788891626455
Tipo Cartaceo
Collana I fuori collana
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori A cura di Fabio Raspadori e Massimo Bartoli

Autori A cura di Fabio Raspadori e Massimo Bartoli
Pagine 122
Data pubblicazione Dicembre 2017
ISBN 8891626455
ean 9788891626455
Tipo Cartaceo
Collana I fuori collana
Editore Maggioli Editore
Dimensione 17x24

Il presente volume prospetta una valutazione complessiva delle tappe principali e del consolidamento della dimensione locale delle politiche dell’Unione europea, con una particolare attenzione al fattore urbano. L’elemento territoriale della nuova politica di coesione europea dispone di strumenti innovativi in grado di generare investimenti a favore della crescita locale? Cosa si intende per “sviluppo urbano integrato”? La valorizzazione delle città passa soltanto per la politica regionale dell’Unione, con le “riserve” ad hoc dei Fondi strutturali, oppure è possibile individuare un numero crescente di politiche settoriali incentrate, esplicitamente o meno, ad armonizzare gli interventi nelle aree urbane? Una valutazione condotta da una prospettiva locale, attenta ai nuovi scenari di governance dove i livelli nazionale, regionale, comunale ed europeo si articolano in inconsueti ruoli, responsabilità e modalità di dialogo, evidenzierà la funzione strategica che, in tema di raggiungimento degli obiettivi dell’Unione, rivestono ormai le autorità sub – statali. 
Ciò permetterà altresì di cogliere i tratti essenziali di una nuova declinazione del principio di prossimità ai cittadini che, coordinandosi con il principio di sussidiarietà, potrà consentire la progressiva affermazione di un’inedita fase di democratizzazione “dal basso” delle politiche europee.

Fabio Raspadori è docente di Diritto dell’Unione europea nell’Università degli Studi di Perugia e dal 2017 titolare di una cattedra Jean Monnet della Commissione europea. Da anni si occupa del tema dei rapporti tra Unione europea e enti regionali e locali.
Massimo Bartoli è docente a contratto di Diritto internazionale presso l’Università di Perugia dove, nell’ambito della cattedra Jean Monnet di Diritto dell’Unione europea, insegna anche Diritto e politiche dell’UE dell’occupazione e dello sviluppo. Ha svolto una pluriennale attività di ricerca in tema di rapporti tra Unione europea ed enti locali.

*

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:La dimensione locale quale strumento di prossimità al cittadino nelle politiche della UE