SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

L' etica della polizia: teoria e pratica

L' etica della polizia: teoria e pratica

Autori Marco Andrea Seniga, Francesco Carrer
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 249
Pubblicazione Giugno 2011 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8838767009 / 9788838767005
Collana Scuola interregionale di Polizia Locale

Con il contributo di Marc Alain e Giuseppe Napolitano
Il Cd-Rom contiene: Documenti sull'etica di polizia

Prezzo Online:

35,00 €

Parlare di etica in un Paese come il nostro in un momento come questo può sembrare del tutto estemporaneo, ingenuo o poco opportuno se non francamente ridicolo. Pensiamo all'elasticità e alla relatività che caratterizzano i comportamenti etici di molti, i cui valori e i conseguenti giudizi cambiano con grande velocità, con l'applicazione di una doppia morale a seconda che riguardino loro stessi o gli altri. Ciascuno è pronto a ritagliare e delineare una propria etica ad uso e consumo delle proprie esigenze e a interpretare le regole come valori di convenienza e di convenzione. Ma non dimentichiamo quanto avviene sul piano ufficiale internazionale, come ricordato annualmente dalle classifiche del Corruption Perception Index elaborato da Transparency International.
A maggior ragione è necessario che siano dotate di etica le forze di polizia se vogliamo ch'esse siano per quanto possibile al di sopra delle parti e rispettate guardiane della legalità e della pace sociale. Una legalità che non è solo principio fondante di un Paese democratico, ma anche condizione fondamentale per garantire un concreto ed armonico sviluppo economico di tutta la comunità nazionale.
Secondo gli autori, l'etica della polizia rappresenta qualcosa che deve essere costruita dal basso, essere vissuta come la libera convinzione dell'accettazione di un modo di essere e gestita quotidianamente in rapporto alle proprie ed altrui esigenze ed esperienze.
Quello dell'operatore di polizia è un lavoro che ogni giorno si dimostra complesso, delicato, difficile, mutevole e dinamico, a contatto con diversi tipi di persone e di problemi. Già questa considerazione sarebbe tale da giustificare l'esistenza di un'etica della polizia non solo codificata e insegnata nei momenti formativi, ma ancor più vissuta giornalmente da tutti, oltre che introiettata come le procedure di estrazione dell'arma, il codice di procedura e le nozioni di primo soccorso.
Inoltre, tutte le iniziative di attualizzazione dell'attività di polizia alle esigenze della comunità tendono a rafforzare la responsabilità del singolo nell'esercizio della sua attività. Si tratta di una realtà che pone anche problemi di tipo operativo e che richiede di mettere nella "cassetta dei ferri" a disposizione di ogni agente strumenti che possono andare da quelli di comunicazione a quelli di autodifesa a quelli etico-professionali.
Gli autori hanno affrontato questo tema, analizzando le principali esperienze straniere al riguardo, in particolare per le attività formative e riportando dati di alcune ricerche, effettuate anche nel nostro Paese.
Francesco Carrer,
criminologo, specializzato a l'Institut des Hautes Etudes de la Sècuritè Intèrieure di Parigi, è esperto del Consiglio d'Europa e consulente di forze di polizia, enti locali e istituzioni in tema di sicurezza.
Marco Andrea Seniga,
attualmente è dirigente presso la Direzione Risorse finanziarie del Comune di Firenze e membro del Comitato tecnico della Fondazione "Scuola interregionale di polizia locale" (Regioni Emilia-Romagna, Liguria e Toscana), dal 2003 al 2010 dirigente del Settore Politiche per la Sicurezza urbana e la Polizia locale presso la Presidenza della Regione Toscana.


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top