SERVIZIO CLIENTI 0541.628200  Lunedì - Venerdì / 8.30-17.30

Partecipazioni degli enti locali ed equilibri di finanza pubblica dopo la legge di stabilità 2014

Partecipazioni degli enti locali ed equilibri di finanza pubblica dopo la legge di stabilità 2014

Autori Giuseppe Bassi
Editore Maggioli Editore
Formato Cartaceo
Dimensione 17x24
Pagine 112
Pubblicazione Marzo 2014 (1 Edizione)
ISBN / EAN 8891603864 / 9788891603869
Collana Progetto ente locale

- Fondo vincolato
- Vincoli assunzionali e retributivi
- Obblighi amministrativo-contabili
- Abrogazione disposizioni restrittive
- Mobilità intersocietaria
- Vincoli di patto
- Riapertura termini dismissione partecipazioni incompatibili
- Legge 27 dicembre 2013, n. 147 (Legge di Stabilità 2014) così come modificata dal D.L. 6 marzo 2014, n. 16

Prezzo Online:

24,00 €

Con la Legge di Stabilità 2014, il legislatore pare aver preso atto della sostanziale inefficacia delle molteplici norme parcellari emanate negli ultimi anni. Ha quindi ben pensato di agire non più attraverso l'imposizione puntuale e frazionata di singoli obblighi o divieti (difficili da monitorare in ordine all'esatto e puntale adempimento ed ancor più difficili da sanzionare in caso di inosservanza), bensì ricorrendo a precise e dirette correlazioni economico-finanziarie tra bilanci previsionali delle autonomie locali coinvolte (in quanto socie o titolari dei relativi rapporti di partecipazione) e bilanci d'esercizio (o consuntivi) delle rispettive società ed enti partecipati o istituiti. Tale correlazione, invero anticipatoria di una logica di gruppo pubblico locale e di consolidamento dei conti di bilancio, conduce progressivamente, in un tempo predefinito (periodo transitorio), al concomitante vincolo di somme disponibili - in parte corrente - nei bilanci previsionali delle varie Amministrazioni socie o proprietarie, a titolo di vero e proprio <> per il rischio di ricapitalizzazione o di ripiano delle perdite. Ciò avverrà in proporzione alla quota posseduta del capitale sociale o del fondo dotazionale, in esito a gestioni diseconomiche generatrici di risultati d'esercizio negativi. In altri termini, invece di proibire la costituzione o il mantenimento di società o enti in portafoglio a Comuni di minori dimensioni, il legislatore ha preferito (molto più efficacemente, a nostro giudizio) disinnescare ogni tentativo di opportunismo, stabilendo che, nel caso l'Amministratore locale si voglia comunque tenere le proprie partecipate - qualora vi siano anche inutili o inefficienti carrozzoni con gestioni antieconomiche - ne dovrà pagare direttamente le conseguenze mettendole a carico dei bilanci dei relativi Enti di riferimento, sottraendo conseguentemente (per effetto dell'obbligo di costituzione del fondo vincolato) risorse correnti all'attività amministrativa (quindi ai servizi erogati ai cittadini, al personale, alla cultura, al sociale, etc.) e in danno della qualità dell'offerta di servizi (o con incremento esagerato di pressione fiscale) per i propri amministrati e con evidenti dirette ricadute negative sul gradimento politico. In ogni caso, tuttavia, il principio costituzionale di buon andamento imporrà, decorso un certo numero di esercizi senza che le gestioni in perdita vengano recuperate nell'alveo dell'economicità, il loro scioglimento ex lege. Giuseppe Bassi Laureato in Economia e commercio, perfezionato in Scienze giuridiche ed amministrative, Diritto commerciale, Strategie di marketing, Pianificazione economico-finanziaria e tariffaria nel settore idrico e dei rifiuti e in Analisi finanziaria di bilancio. Funzionario economico-finanziario presso il Comune di Arezzo. Cultore di <> e già di <> presso la Facoltà di Economia dell'Università degli Studi di Bologna, sede di Forlì. È stato componente, in qualità di esperto, della Commissione <> del Consiglio Nazionale dei Dottori commercialisti e degli Esperti contabili. Autore di saggi e monografie su servizi pubblici locali e società pubbliche.

Segnalazioni bibliografiche
- Le società partecipate dagli Enti locali Michele Nico
- Legge di stabilità 2014Guida all'applicazione negli enti locali della Legge 27 dicembre 2013, n. 147 Elisabetta Civetta


Scrivi la tua recensione

Solo gli utenti registrati possono scrivere recensioni. Accedi oppure Registrati

Libri consigliati

Back to top