Arte e tecnologia

 
Prezzo speciale 12,35 €
SCONTO 5%
5%
Anzichè 13,00 €
Disponibile

Autori Alessandra Scappini

Autori Alessandra Scappini
Pagine 184
Data pubblicazione Luglio 2012
ISBN 8838761477
ean 9788838761478
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 13x19
  • Spedizione in 48h
  • Paga alla consegna senza costi aggiuntivi

Autori Alessandra Scappini

Autori Alessandra Scappini
Pagine 184
Data pubblicazione Luglio 2012
ISBN 8838761477
ean 9788838761478
Tipo Cartaceo
Collana Politecnica
Editore Maggioli Editore
Dimensione 13x19

L'avvento delle nuove tecnologie negli ultimi decenni ha determinato un'autentica rivoluzione nell'occidente industrializzato, in cui l'ibridazione ed il nomadismo culturale sono fenomeni tipici dell'era postfordista, tanto da modificare i criteri ed i modelli di insegnamento - apprendimento indirizzati ad avanzare sul piano della qualità, tramite l'acquisizione di competenze e l'investimento nel capitale umano. Nell'intento di garantire pari opportunità, considerando le diversità, assume valore il processo educativo nel cui ambito l'integrazione tecnologica diventa un potenziale per stabilire un legame fluido con l'offerta formativa e perseguire obbiettivi e finalità in termini di efficacia ed efficienza. L'applicazione delle TIC all'arte ed alla storia dell'arte nelle modalità dell'e - learning permette la fruizione di un sistema integrato di conoscenze tanto che nell'ambito dell'edutainment delle istituzioni museali e della didattica nei vari ordini e gradi di istruzione fino ai corsi universitari la formazione on line, completamente a distanza o blended sta diventando la forma più preferibile ed innovativa nella odierna network society. In tal senso le nostre riflessioni si sono soffermate a configurare la nuova identità del museo come agenzia formativa e luogo virtuale, capace di mettere a disposizione dell'utenza un'offerta ricca e differenziata come valore aggiunto, ed a proporre spunti di lavoro per la progettazione di un courseware riferendosi in particolare all'arte contemporanea che appare la più appropriata per l'apprendimento on site e off site, a petto delle esperienze più recenti che utilizzano la soft technology, dalla videoarte alla fotografia digitale, dalla Computer Art alla Net Art e New Media Art. Si forniscono esempi di attività, esercitazioni, materiali di studio che possono essere approntati per predisporre corsi e workshops tramite connessione telematica, premettendo che si tratta di annotazioni iniziali sulla didattica dell'arte per prospettare ed affrontare svolgimenti futuri riguardo ad una
L'avvento delle nuove tecnologie negli ultimi decenni ha determinato un'autentica rivoluzione nell'occidente industrializzato, in cui l'ibridazione ed il nomadismo culturale sono fenomeni tipici dell'era postfordista, tanto da modificare i criteri ed i modelli di insegnamento - apprendimento indirizzati ad avanzare sul piano della qualità, tramite l'acquisizione di competenze e l'investimento nel capitale umano. Nell'intento di garantire pari opportunità, considerando le diversità, assume valore il processo educativo nel cui ambito l'integrazione tecnologica diventa un potenziale per stabilire un legame fluido con l'offerta formativa e perseguire obbiettivi e finalità in termini di efficacia ed efficienza. L'applicazione delle TIC all'arte ed alla storia dell'arte nelle modalità dell'e - learning permette la fruizione di un sistema integrato di conoscenze tanto che nell'ambito dell'edutainment delle istituzioni museali e della didattica nei vari ordini e gradi di istruzione fino ai corsi universitari la formazione on line, completamente a distanza o blended sta diventando la forma più preferibile ed innovativa nella odierna network society. In tal senso le nostre riflessioni si sono soffermate a configurare la nuova identità del museo come agenzia formativa e luogo virtuale, capace di mettere a disposizione dell'utenza un'offerta ricca e differenziata come valore aggiunto, ed a proporre spunti di lavoro per la progettazione di un courseware riferendosi in particolare all'arte contemporanea che appare la più appropriata per l'apprendimento on site e off site, a petto delle esperienze più recenti che utilizzano la soft technology, dalla videoarte alla fotografia digitale, dalla Computer Art alla Net Art e New Media Art. Si forniscono esempi di attività, esercitazioni, materiali di studio che possono essere approntati per predisporre corsi e workshops tramite connessione telematica, premettendo che si tratta di annotazioni iniziali sulla didattica dell'arte per prospettare ed affrontare svolgimenti futuri riguardo ad una multimedialità pervasiva che implica una nuova concezione di insegnare ed imparare in modo esplorativo e costruttivo, tanto che la ricerca di strategie applicative e l'uso della interactive whiteboard e di supporti ipertestuali prossimi all'e -book sono testimonianze di un cambiamento in atto.

Alessandra Scappini insegna presso il Politecnico di Milano e svolge attività didattica e di ricerca presso l'Università degli Studi di Firenze. Tra le sue pubblicazioni i cataloghi di mostre Il disegno in Toscana: Dal 1990 al 1945 e Dal secondo dopoguerra ad oggi, Firenze - Siena, 1998 - 1999, il saggio Pietro Selvatico, Camillo Boito e la pittura storica a Firenze alla metà dell'Ottocento in La cultura architettonica nell'età della Restaurazione, Milano, 2002, la monografia Thayaht. Vita, scritti e carteggi, Milano, 2005, Macchina e macchinismo nell'arte contemporanea, Milano, 2010.

Appunti per la didattica dell'arte in e-learning

Scrivi la tua recensione
Stai recensendo:Arte e tecnologia